Come girare la frittata

Come girare la frittata

La frittata è un piatto a base di uova appartenente alla cucina italiana. Generalmente per la preparazione vengono impiegate delle comuni uova di gallina ma non è insolito comunque trovare anche quelle di tacchino, struzzo, oca, anatra, faraona o quaglia.  Simile alla francese omelette, la frittata semplice si prepara con più facilità ma necessita comunque di alcune accortezze se si vuole evitare che la ricetta si trasformi in uova strapazzate.

Come cucinare la frittata

Prima di fare una frittata sarà innanzitutto necessario decidere se impiegare solo le uova oppure se aggiungere altri ingredienti. Patate, cipolle, asparagi, zucchine, piselli, carciofi ma anche riso o pasta, è davvero vasta la scelta di ciò che si può aggiungere alle uova per rendere la ricetta ancor più saporita.

La scelta degli ingredienti non è però l’unica caratteristica, la frittata infatti può essere cotta sia in padella che al forno. Con la prima generalmente si ottiene una preparazione abbastanza sottile e dalla forma rotonda, scelta soprattutto da chi vuole cucinare in modo rapido; con la seconda invece si porta in tavola una frittata alta che necessita di tempi più lunghi ed una temperatura più bassa, col vantaggio però di non doverla mai girare.

Una volta scelti gli ingredienti ed il modo di cottura non ci resta che capire nel pratico come fare una frittata.

Per la cottura sul fuoco procuratevi innanzitutto una padella per frittata, è necessario che sia antiaderente e dal fondo spesso.

Fase 1. Mettete pochissimo olio in padella ed accendete la fiamma per fare in modo che si raggiunga una temperatura alta.

Fase 2. Intanto sbattete le uova con un po’ di sale all’interno di una terrina. Se avete scelto di fare una preparazione più “saporita” allora dovete aggiungere nella terrina anche gli altri ingredienti (già cotti) ed amalgamarli alle uova.

Fase 3. Versate quindi il composto in padella e, con un piccolo movimento circolatorio, fate in modo che il liquido si distribuisca su tutta la superficie.

Importante: Se volete preparare una frittata senza olio fate molta attenzione alla cottura o rischierete di far attaccare tutto.

Per la cottura in forno invece servirà una teglia dai bordi larghi.

Fase 1. Sbattete le uova nella terrina in cui aggiungerete del sale e gli altri ingredienti (se necessario).

Fase 2. Trasferite il composto per 1/3 della teglia, oliata o imburrata, ed infornate.

Come girare la frittata

Seppur non sia una cosa complicata, molto spesso nel girare la frittata si rischia di compromettere tutta la nostra preparazione. Se avete scelto la cottura in forno sarete esonerati da questo impiccioso compito, ma come si fa una frittata senza che questa si rompa?

Prima di girare la frittata è fondamentale essere sicuri che questa abbia raggiunto una consistenza abbastanza solida. Per farlo utilizzate una paletta da cucina e provate a sollevare i bordi, se dovessero risultare attaccati allora sarà arrivato il momento di capovolgere la frittata.

Per girare la frittata potete scegliere se saltarla, utilizzare un coperchio o una paletta.

Primo Metodo

Saltare la frittata è probabilmente il metodo che mette più timore ma anche quello più efficace (quando funziona). Per farla saltare bisogna afferrare con decisione il manico della padella e spostarla rapidamente prima in avanti e poi indietro. In questo modo la frittata girerà su se stessa ricadendo in padella e sarà possibile continuare la sua cottura.

Secondo Metodo

Se non vi sentite sicuri di saltare la frittata potete sempre scegliere di utilizzare un coperchio piatto e ben largo. Nel momento in cui bisognerà girarla si dovrà tenere ben saldo il coperchio sulla padella che, con l’altra mano, sarà sollevata e capovolta. In questo modo la frittata passerà sul coperchio e potrà essere quindi rispostata in padella per essere cotta dall’altro lato.

Terzo Metodo

Per i meno temerari invece la frittata può essere girata con una paletta da cucina. Il risultato finale però non sempre è garantito, la frittata infatti rischia di spezzarsi. Un movimento rapido ma delicato dovrebbe comunque assicurare una perfetta riuscita.

Nel caso non foste portati per nessuno dei tre metodi ricordatevi che potreste sempre “girare la frittata” in una discussione. Per chi non lo sapesse infatti questa frase viene utilizzata quando qualcuno prova a svincolarsi da una conversazione un po’ scomoda.

ricette con frittata

scopri come preparare la frittata

guide correlate

qualche utile consiglio sulla frittata

Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter per essere sempre informato sulle ultime novità.