Questo sito contribuisce alla audience di donnamoderna.com
Stai leggendo la guida Come cucinare i broccoli

Come cucinare i broccoli

I broccoli sono considerati una vera e propria verdura salutare, capace di aiutare le nostre difese immunitarie grazie ai suoi tanti fitonutrienti. Diversi studi hanno dimostrato come i broccoli riescano a prevenire cancro, cataratta, malattie cardiache e a disintossicare e purificare le cellule. Ma questa è solo una “piccola” parte dei tanti benefici che potremmo avere mangiando frequentemente quest’adorata verdura, troppo spesso messa da parte.

Come sceglierli

Al momento dell’acquisto serviranno solo pochi accorgimenti per essere certi di portare a casa un prodotto freschissimo.

Notate che non ci siano tracce di scolorimento sui broccoli, segno che c’è della muffa depositata. In quel caso non acquistateli.
Buon segno sono invece le cimette di colore bu/viola, significa che c’è una massiccia presenza di fitonutrienti.
Se i fiori sui broccoli non sono di colore verde scuro, bensì giallo, allora significherà che sono già vecchiotti.
Toccando i broccoli, scegliete solo quelli ben sodi e compatti.
Importante è anche il profumo che i broccoli emanano. Ricordatevi che questa verdura emana uno sgradevole odore solo durante la cottura, per cui se noterete qualcosa di strano quando sono crudi desistete dall’acquisto.

Come pulirli e tagliarli

Per pulire i broccoli ci vuole pochissimo tempo. Vi occorrerà un coltello ben affilato, un pelapatate ed un tagliere. 

Fase 1. Lavate i broccoli sotto acqua corrente e fateli sgocciolare.
Fase 2. Rimuovete tutte le foglie e tagliate la parte inferiore.
Sformato di broccoli 1
Fase 3. Tenendoli su un tagliere e, mantenendo il gambo, tagliate loro tutte le cimette.
1 broccoli
Fase 4. Con il pelapatate rimuovete la parte esterna più dura delle varie cimette.

Come cucinare i broccoli

Preparare i broccoli è davvero molto facile! Potrete gustarli con altre verdure o con la carne, ma anche mangiarli direttamente da soli. Arrostiti, saltati, cucinati al vapore o semplicemente scottati, le ricette con broccoli sono varie e molto saporite. Ecco quindi come cucinare i broccoli:

Broccoli in padella
I broccoli in padella sono un contorno rapido da poter preparare in qualsiasi momento. Iniziate a pulire, tagliare e cuocere per 5 minuti circa in acqua bollente salata i broccoli che avete a disposizione. In una padella antiaderente fate soffriggere uno spicchio d’aglio con abbondante olio di oliva e tuffate quindi i broccoli. Aggiustateli di sale e fateli cuocere con coperchio a fiamma bassa per 15-20 minuti. Sono comunque vari i modi per cucinare i broccoli in padella.

Broccoli al forno
Dopo aver lavato e diviso le cimette, cuoceteli per circa 10 minuti in acqua bollente salata e scolateli. Intanto ungete una teglia da forno, cospargetela di aglio tritato e posizionate uno strato di broccoli. Aggiungete quindi pepe, provola grattugiata, pangrattato ed un po’ di olio, facendo cuocere in forno preriscaldato a 180 °C fin quando la superficie non si dorerà. Ci vorranno circa 20-30 minuti.

Broccoli con la pasta
La ricetta più conosciuta con i broccoli è sicuramente quella della pasta. Pulite e tagliare i broccoli e fateli cuocere in abbondante acqua salata per pochissimi minuti. Sollevateli dall’acqua e trasferiteli in padella per soffriggerli con aglio, olio e peperoncino. Intanto cuocete la pasta nella stessa acqua di cottura dei broccoli ed aggiungete un po’ di quest’ultima nella padella con i broccoli. Scolate la pasta e fatela saltare qualche minuto con il condimento prima di servirla.

pasta-con-i-broccoli

Broccoli gratinati
Un modo insolito di preparare i broccoli è quello dove vengono gratinati. Una volta che li avrete puliti e tagliati, sbollentateli in acqua salata e fateli scolare. Imburrate quindi una pirofila, adagiate i broccoli e, dopo aver sbattuto assieme uova, latte, parmigiano, sale, pepe e versate sulla verdura. Ricoprite con formaggio alla julienne e fate cuocere così a 180 °C fin quando non saranno belli dorati. Sono molto buoni!

Broccoli lessi
Se cercate il metodo più facile di come cuocere il broccolo allora lessi è ciò che fa per voi, una ricetta davvero leggerissima. Una volta che li avrete puliti e tagliati, privandoli delle parti più dure, cuoceteli in acqua bollente salata. Dopo averli scolati decidete voi se servirli caldi oppure freddi.

Come conservarli

Per conservare i broccoli avete 3 modi:
1. Quando avete a disposizione dei broccoli freschi potrete metterli in un sacchetto di plastica e conservarli dai 3 ai 5 giorni prima di utilizzarli.
2. Sappiate che i broccoli cotti, quando dovrete impiegarli in cucina, molto probabilmente si romperanno. Prediligete magari una cottura al vapore che li lasci teneri e richiudeteli, una volta raffreddati, in un contenitore per alimenti per 2-3 giorni circa.
3. I broccoli congelati solo il metodo più lungo di conservazione. Una volta tagliati e sbollentati a vapore per 5 minuti, fateli raffreddare e riponeteli in sacchetti di plastica ben sigillati. Con questo sistema potrete conservare i broccoli fino ad un massimo di 10 mesi.

Consiglio: Se l’odore dei broccoli durante la cottura v’infastidisce, potrete aggiungere qualche goccia di limone nell’acqua in cui li sbollenterete.

ricette con broccoli

scopri cosa preparare con i broccoli

scheda ingrediente

leggi informazioni interessanti sui broccoli
Broccoli

Broccoli

Cosa sono: I broccoli, chiamati anche cavoli broccoli, sono i fiori della Brassica oleracea, appartenente alla famiglia delle Crocifere. Questa [...]