Favette triestine

3 /5 VOTA
Ricetta Favette triestine del 19-10-2021 [Aggiornata il 21-10-2021]

Le favette triestine sono una ricetta tipica dei mesi di ottobre e novembre in Friuli e Veneto (anche se la versione veneziana tendenzialmente è fatta con i pinoli al posto delle mandorle) Si tratta di piccoli dolcetti a base di albumi, mandorle e zucchero che dopo essere stato lavorato, viene suddiviso e colorato diversamente, prima della cottura, di solito utilizzando il cacao e il colorante rosa per ottenere le palline nei colori tipici, ovvero neutro, marrone e rosa .
La loro origine è antica: questi dolcetti simboleggiano infatti la commemorazione dei defunti (infatti vengono chiamate anche favette dei morti) in sostituzione delle fave mangiate in epoca romana sulle tombe dei propri cari e ai banchetti funebri. Talvolta, infatti, le fave dei morti  invece che a palline vengono anche sagomate a tocchetti, in modo da ricordare ancora di più il legume. L'unica parte antipatica sono i tempi di attesa, perché servono 12 ore sia per far riposare l'impasto che per il raffreddamento: ecco perché vi pubblico la ricetta un po' in anticipo rispetto al giorno dei morti: in modo che possiate organizzarvi per tempo ;)

  • Dosi per circa 50-60 biscottini
  • Preparazione: 40 min
  • Cottura: 10 min
  • Totale: 50 min + 1 giorno di riposo
Favette triestine
Favette triestine
Procedimento

Come fare le favette triestine

Mettete farina, zucchero e vaniglia in una ciotola e mescolate, poi aggiungete l'alcool e infine incorporate anche gli albumi.

Dividete l'impasto in 3 parti uguali, lasciatene una da parte e aggiungete alle altre 2 (separatamente) cacao e colorante (e, se volete, l'alchermes), in modo da creare un panetto rosa e uno marrone.
Avvolgete ogni impasto con pellicola trasparente e lasciate riposare per 12 ore circa a temperatura ambiente.

Riprendete i panetti e, aiutandovi con un po' di zucchero a velo, iniziate a creare delle palline di circa 1-2 cm di diametro (come una grossa nocciola), cercando di farle tutte delle stesse dimensioni (in modo che cuociano in maniera uniforme).
Man mano che sono pronte, disponetele sulla teglia rivestita di carta forno e cuocete per circa 10 minuti a 130°C, in forno ventilato già caldo: vi accorgerete che sono pronte perché inizieranno a creparsi in superficie.

Le favette triestine sono pronte: lasciatele raffreddare per almeno 12 ore prima di servirle.

Raccolte di ricette

Ricettari con Favette triestine

Lascia un commento

Lascia il tuo commento se hai provato la ricetta, se vuoi un chiarimento prima di cimentarti nella realizzazione del piatto o semplicemente per lasciare il tuo saluto.

Vota la ricetta:

I vostri commenti

Lascia il tuo commento su Favette triestine

  1. Misya
    Risposta di Misya 21 Ottobre 2021 9:20 am

    ciao @annalisa gli albumi vanno messi all’inizio, insieme a farina, zucchero e vaniglia. Perdonami non era specificato ora lo scrivo subito. Grazie per avermelo fatto notare! Un bacino :*

  2. Utente
    Commento di Annalisa 21 Ottobre 2021 9:02 am

    Scusa, ma gli albumi? Non ho capito a che punto della ricetta
    vanno aggiunti

  3. Misya
    Risposta di Misya 20 Ottobre 2021 9:45 am

    ciao @chicca no, nessun errore, la ricetta è super zuccherina 🙂

  4. Utente
    Commento di Chicca 19 Ottobre 2021 6:01 pm

    Ciao Misya scusa ma 600gr di zucchero sono decisamente troppi in rapporto a 200gr di farina e 2 albumi.
    Non è che c’è un errore?

10 di 4 commenti visualizzati

Altre ricette di Biscotti

Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla mia newsletter per essere sempre informati sulle ultime novità