Sfogliatelle frolle

Ricetta Sfogliatelle frolle di  del 04-05-2020 [Aggiornata il 04-05-2020]
5 /5 VOTA

Le sfogliatelle frolle sono uno dei capisaldi della pasticceria napoletana. Ovviamente c'è sempre una finta faida, qui a Napoli, tra chi le preferisce ricce e chi le preferisce frolle, ma la sfogliatella, meglio ancora se calda, non può mai mancare nel cartoccio dei dolcetti domenicali!
In realtà, poi, riccia o frolla non importa: il profumo della sfogliatella appena sfornata è sempre celestiale e attrae folla da lontano ;)
Il ripieno è il medesimo, a base di ricotta e semolino, aromatico al punto giusto, ma la differenza è nel guscio, che può essere di sfoglia croccante (nella riccia) o, come in questo caso, di friabile frolla.
In realtà, poi, la pasta frolla usata per le sfogliatelle è un po' particolare, in quanto si usa la cosiddetta frolla corrente, una frolla senza uova molto usata per i dolci ripieni. Insomma, per quanto il procedimento sia un po' lungo ed elaborato (e dobbiate preparare la frolla il giorno prima), vi assicuro che ne vale la pena, quindi, se volete cimentarvi, ecco qui la mia ricetta per portare in tavola uno dei dolci tipici napoletani, sua maestà la sfogliatella frolla ;)

  • Dosi per 8 sfogliatelle:
  • Tempo di preparazione preparazione: 1 ora e 15 min
  • Tempo di cottura cottura: 15 min
  • Tempo totale totale: 1 ora e 30 min + 1 giorno e 3 ore in frigo
Sfogliatelle frolle
Sfogliatelle frolle
Procedimento

Come fare le sfogliatelle frolle

Iniziamo il primo giorno preparando la frolla: mettete in una ciotola lo zucchero con strutto e burro e lavorateli a pomata.
Aggiungete anche gli altri ingredienti (sale, ammoniaca, acqua e farina) e lavorate fino ad ottenere un composto liscio e omogeneo, ben compatto.
Avvolgetelo con pellicola trasparente e fatelo riposare in frigo per 24 ore.

Il giorno dopo (dopo 20-22 ore) preparate innanzitutto la crema: portate a ebollizione l'acqua con sale e burro in una pentola dal fondo spesso.
Non appena l'acqua bolle, versateci dentro la semola e mescolate continuamente con un cucchiaio di legno, continuando a cuocere fino ad ottenere un semolino abbastanza sodo.
Lasciate da parte e fate raffreddare.

Setacciate la ricotta con un colino a maglie strette per renderla più fine e liscia, quindi lavoratela con zucchero e aromi (cannella, fiori d'arancio e vaniglia).
Una volta ottenuto un composto liscio, aggiungete la semola ormai fredda (o almeno tiepida) e il tuorlo e amalgamate; in ultimo incorporate i canditi.

Coprite con pellicola trasparente a contatto e fate rassodare in frigo per almeno 2 ore.

Trascorse le 24 ore per la frolla e le 2 ore per la crema, riprendete tutto e iniziate ad assemblare le vostre sfogliatelle.
Dividete la frolla in 8 panetti uguali (dovrebbero essere da circa 100 g l'uno) e stendete ogni panetto in una sfoglia ovale di circa 0,5 cm.
Mettete 1 cucchiaio abbondante di crema su ogni sfoglia, in metà dell'ovale (lasciando i bordi liberi), quindi richiudete l'altra metà di impasto sulla crema.

Pressate delicatamente i bordi con le dita per sigillarli, quindi tagliate l'impasto in eccesso con un coppapasta da 9 cm.

Man mano che sono pronte, disponete le sfogliatelle su una teglia rivestita di carta forno, quindi fate riposare in frigo per 1 ora, in modo che in cottura mantengano la forma.
Spennellate quindi con un tuorlo sbattuto e cuocete quindi per 15 minuti a 200°C, in forno ventilato già caldo.

Le sfogliatelle frolle sono pronte, fatele intiepidire appena e poi servitele.

Ricette correlate

Ricette simili a Sfogliatelle frolle

Lascia un commento

Lascia il tuo commento se hai provato la ricetta, se vuoi un chiarimento prima di cimentarti nella realizzazione del piatto o semplicemente per lasciare il tuo saluto.

Vota la ricetta:

I vostri commenti

Lascia il tuo commento su Sfogliatelle frolle

  1. Misya
    Commento di Misya 27 Maggio 2020 9:29 am

    @lidia ne sono davvero felice, io le congelerei crude ti direi.

  2. Utente
    Commento di Lidia 27 Maggio 2020 3:24 am

    Provate…sono fantastiche le vendo in una caffetteria a Vancouver…siccome ne preparerò molte e vorrei congelarle sarà meglio se le congelo crude o già cotte?grazie!

  3. Utente
    Commento di Adele 11 Maggio 2020 10:33 am

    Ho fatto queste sfogliatelle e sono state un successo.Leggere e ottime nel gusto,facili nella preparazione e ben spiegate come sempre.Grazie Misya

  4. Utente
    Commento di Rita 10 Maggio 2020 7:00 pm

    Ciao Flavia, qualche giorno fa, ho provato a preparare le sfogliatelle frolle, seguendo una ricetta di una mia cara amica, solo ora noto che anche tu le hai postate recentemente,la ricetta che ho seguito differisce dalla tua solo a riguardo dell uso delle uova nella preparazione della frolla, mi dice di mettere solo un uovo, mentre la tua chiarisce la differenza di questa pasta sfoglia dalle altre e cioè che nn porta uova. Può essere questo il motivo x cui appena spento il forno sono diventate pizzette, si sono sgonfiate anche senza tirarle fuori, solo aprendolo, ti ringrazio in anticipo x la risposta

  5. Utente
    Commento di edo 10 Maggio 2020 12:26 pm

    Ciao a tutti , credo ci siano alcuni errori in questa ricetta , matematicamente non possono uscire 8 sfogliatelle da 100gr con 500 gr di impasto , io le ho appena fatte , e secondo me sarebbe meglio dividere l’impasto a panetti da max 70gr altrimenti escono dei mostri giganti.
    Poi la cottura , avevo grossi dubbi su questa cottura a 200gradi per di più ventilata per una frolla spennellata d’uovo…e infatti si è imbrunita subito , e poi per esperienza la frolla con ripieno va cotta ad una temperatura più bassa proprio x non bruciare e x far asciugare bene l’interno gia umido di ricotta…ho dato fiducia ma era meglio affidarsi all’esperienza.
    Ho appena sfornato , speriamo siano cotte ….
    per il sapore vi farò sapere…
    buana ricetta a tutti

  6. Utente
    Commento di Maria 10 Maggio 2020 7:42 am

    Le sto cuocendo adesso le sfogliatelle frolle, speriamo bene 😁

  7. Utente
    Commento di Anna Maria 7 Maggio 2020 1:43 am

    Brava che buona sfogliatella napoletana

  8. Misya
    Commento di Misya 6 Maggio 2020 9:14 am

    @anna quella per la pasta è ancor più fine

  9. Utente
    Commento di Cinzia 4 Maggio 2020 5:19 pm

    Ciao Misya ma devo proprio usare lo strutto non posso sostituire con qualcos’altro?

  10. Utente
    Commento di Anna 4 Maggio 2020 2:18 pm

    Ciao Flavia 🙂
    Negli ingredienti c’è scritto semola di grano duro. Sarebbe la semola di grano duro rimacinata che si usa per la pasta?
    Grazie

10 di 13 commenti visualizzati

Altre ricette di Dolci napoletani

Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter per essere sempre informato sulle ultime novità.