Come fare la pasta frolla

Come fare la pasta frolla

Come si fa la pasta frolla

La pasta frolla è una delle ricette base più conosciute e utilizzate della pasticceria: un impasto friabile impiegato in tantissime preparazioni grazie alla sua versatilità.
Potete provare la  pasta frolla aromatizzata, pasta froll burrosa o pasta frolla all’olio, dolce o la pasta frolla salata . La pasta frolla è l'ideale per cucinare gustosi biscotti, per preparare golose crostate o per fare tartellette.

Metodo d' impasto della pasta frolla:

  • pasta frolla  a mano

Gli ingredienti classici prevedono l’utilizzo di farina, uova, zucchero e burro (mi raccomando, il burro è bene che sia freddo di frigo): vanno amalgamati insieme molto velocemente (per evitare di riscaldare troppo il burro), lavorandoli con la punta delle dita, fino ad ottenere un impasto liscio ed omogeneo. Se volete le proporzioni che uso per la mia pasta frolla potete cliccare qui. La frolla va quindi avvolta nella pellicola trasparente e lasciata in frigo a riposare per almeno 30 minuti, dopo di che potrete utilizzare la pasta frolla secondo la ricetta.

  • Pasta frolla con impastatrice

Possiamo preparare la pasta frolla anche con l' impastatrice, in questo modo, non solo otterremo una deliziosa pasta frolla senza fatica, ma i meno avvezzi con gli impasti, troveranno nella planetaria un validissimo aiuto.  Si tratta di versare nella ciotola uova, zucchero, burro freddo di frigo, tagliato a tocchetti, aromi, farina ed un pizzico di lievito, se lo gradite, ed azionare l' impastatrice, utilizzando i gancio a foglia. Dopo pochi minuti, noterete che il panetto comincia a prender forma e si staccherà dalle pareti, quindi spegnete la planetaria e raccogliete l' impasto. Maneggiatelo appena, appallottolatelo ed avvolgetelo nella pellicola  alimentare. Trasferite in frigo e prima i adoperare la vostra frolla, attendete un' ora, affinchè si rassodi.

  • Pasta frolla nel mixer

Chi non ha l' impastatrice, ma di fare la pasta frolla  a mano, proprio non se la sente, può utilizzare il mixer! Forse non ci avevate pensato ma, questo utensile in cucina può davvero aiutarci in tutto, pasta frolla compresa. Per prima cosa verseremo la farina nel boccale del mixer, aggiungendo quindi il burro freddo, tagliato a pezzetti. Chiudiamo il boccale  ed  azioniamo le lame ad intermittenza, fino ad ottenere un composto "sabbioso", che  si sbriciola. Aggiungiamo ora lo zucchero ( o lo zucchero a velo), gli aromi e l' uovo, quindi azioniamo ancora il mixer per pochi secondi. Preleviamo dunque l' impasto, aiutandoci con una  spatola, lavoriamolo un attimo con le mani e poi avvolgiamolo nella pellicola trasparente, per l' indispensabile riposo in frigo di un' ora.

come fare la pasta frolla

Consigli per una pasta frolla perfetta

  • Per ottenere una frolla friabile, utilizzate una farina debole, povera di glutine, quindi una farina 00 o anche farine senza glutine.
  • Più lo zucchero è a grana grossa, più la pasta risulterà più rustica e croccantina sotto ai denti: se userete lo zucchero a velo otterrete una frolla molto fine e delicata.
  • Attenti a dosare bene gli ingredienti: una frolla troppo zuccherina tenderà a scurire in cottura.
  • Ad alcune persone, me compresa, piace aggiungere un pizzico di lievito per dolci o bicarbonato per ottenere una pasta frolla più morbida.
  • Se desiderate aromatizzare la pasta frolla potete aggiungere la cannella (biscotti alla cannella), buccia di limone, zenzero (biscotti allo zenzero) o altri aromi (abbinati alla farcitura) insieme alla farina.
  • Ricordate di lavorare poco la frolla, solo con la punta delle dita, per non far scaldare l’impasto e in modo che non si ritiri durante la cottura.
  • Nel caso in cui il vostro impasto dovesse impazzire, ovvero iniziare a sbriciolarsi, durante la lavorazione, basterà aggiungere un po' d'acqua fredda o mezzo albume (o anche una noce di burro freddo) per recuperarla e renderla immediatamente più elastica e lavorabile.
  • Il riposo in frigorifero è necessario perché il burro abbia il tempo di risolidificarsi, così che la vostra frolla sia poi più facile da lavorare.
  • Per un risultato ottimale, dopo aver dato forma a biscotti o crostatine, metteteli in frigo per almeno 15 minuti prima di infornarli.
  • Potete conservare la pasta frolla in frigorifero, per un paio di giorni, o anche congelarla, fino a un massimo di 2-3 mesi. In entrambi i casi la frolla dev’essere sempre avvolta nella pellicola o chiusa in un sacchetto per alimenti.
  • Ricordate che una buona frolla deve essere friabile, e quindi tendere a sbriciolarsi un po’!

Come fare una crostata

Per preparare una crostata dovete innanzitutto scegliere uno stampo di dimensioni adeguate: per una frolla preparata con 250 g di farina potrete usare uno stampo da 24 cm lasciando anche un po’ di frolla per la decorazione.

Quindi potrete stendere la frolla con il matterello su un piano infarinato per poi passarla nello stampo imburrato o rivestito di carta forno, oppure stendere la frolla con il matterello direttamente sulla carta forno per poi spostare tutto insieme nello stampo, o in extremis, se proprio vi trovate in difficoltà, potete schiacciare la frolla con le mani direttamente nello stampo rivestito di carta forno.
In qualsiasi caso potrete poi tagliare via la pasta frolla in eccesso lungo i bordi dello stampo, eventualmente anche solo facendo scorrere il mattarello sui bordi della teglia.

A questo punto potrete farcire la crostata, guarnirla con strisce o altre decorazioni ricavate dall’impasto avanzato e infornare.

Oppure optare per la cottura in bianco, che consiste nel cuocere il guscio di frolla vuoto, dopo averlo bucherellato con i rebbi di una forchetta, ricoperto di carta forno e riempito di con fagioli secchi, cucchiaini in metallo o altri pesi idonei perché non si gonfi in cottura. Dopo i primi 10-15 minuti potrete eliminare i pesi e terminare la cottura. Una volta sfornata e intiepidita potrete procedere con la farcitura.

In qualsiasi caso, ricordatevi:

  • Usate il forno ventilato o, se avete solo il forno statico (o a gas), aumentate la temperatura di 10-20°C (qui trovate la spiegazione per scegliere il forno statico o ventilato).
  • Sfornate la crostata non appena inizierà a dorarsi, quando è ancora un po’ morbidina, perché raffreddandosi tenderà a indurirsi.

Volete qualche idea? Provate a cercare tra le mie ricette di biscotti o ricette di crostate!

crostata-alla-frutta

Come fare i biscotti di pasta frolla

Fare i biscotti di pasta frolla è ancora più semplice!

Vi basterà stendere la pasta frolla con un matterello sulla spianatoia infarinata oppure su un foglio di carta forno e ricavare poi le formine con un tagliabiscotti o a mano, con un coltello.

Prima di infornare, fate riposare i biscotti in frigo per almeno 15 minuti, in modo che mantengano meglio la forma durante la cottura.

Anche in questo caso, usate il forno ventilato e sfornate i biscotti quando sono ancora morbidi, non appena i bordi inizieranno a dorarsi.

Se vi serve qualche spunto, qui potete dare un'occhiata alle mie ricette di biscotti.

frollini colorati

 

Salva

Salva

ricette con la pasta frolla

scopri tanti dolci da preparare con la pasta frolla

ricette correlate

tante ricette diverse per preparare la pasta frolla

scheda ingrediente

leggi informazioni interessanti sulla pasta frolla

video ricette

le mie video ricette con la pasta frolla

Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter per essere sempre informato sulle ultime novità.