Come fare una torta salata

Come fare una torta salata

Versatili, facili da realizzare e gustose: le torte salate sono una preparazione amata da tutti e in grado di accontentare anche i palati più esigenti. Vediamo insieme come fare una torta salata, quali sono le procedure di base da seguire e quali gli ingredienti che possiamo utilizzare per mettere alla prova la nostra creatività.

Cos'è una torta salata

È molto facile riconoscere queste preparazioni, che mettono insieme la forma esteriore di un dolce con un contenuto e un gusto che invece si rivela salato: gli ingredienti di base delle torte salate sono uova, burro e farina, a cui si aggiungono poi vari condimenti e pietanze che possono arricchire il sapore. Come la controparte tradizionalmente dolce, poi, anche queste ricette prevedono una cottura in forno.

La storia del piatto

Secondo gli studiosi della storia della gastronomia, l'origine del piatto affonda le radici nell'antichità e nell'esigenza di rendere ancora commestibili verdure amare o pezzi di carne poco nobili, rendendole il ripieno di una pasta ben elaborata. Proprio questa natura semplice ha portato alla diffusione di torte salate in ogni parte del mondo, con ricette tipiche che si differenziano per la scelta degli ingredienti, ricavati dalle peculiarità del territorio.

Ad esempio, nel Nord dell'Europa sono frequenti preparazioni a base di pesce, nel Regno Unito e in larga parte del continente europeo abbonda l'uso di carne e selvaggine, mentre nelle zone mediterranee sono le verdure e le erbe a diventare protagoniste. Nella tradizione italiana, poi, ci sono tantissime ricette regionali di torte salate, come la torta pasqualina tipica della Liguria o il casatiello napoletano.

La versatilità delle torte salate

Il successo di questa pietanza in ogni sua declinazione è facile da spiegare: le torte salate sanno sempre incuriosire gli occhi, sorprendere con gusti inattesi e conquistare con un'esplosione di sapore e di contrasti. Inoltre, sono adatte a ogni contesto e ogni occasione grazie a una grande versatilità: sono un ottimo piatto unico, un'idea per un antipasto o un buffet in compagnia (anche in versione monoporzione o finger food), spuntino fuori pasto o portata per picnic o pranzi fuori porta, e così via.

Come fare una torta salata

Le torte salate sono facili da preparare e quindi diventano anche una soluzione ottima per preparare un piatto quando si hanno poche idee o poco tempo per cucinare, oppure quando in frigo ci sono tanti avanzi che rischiano di deperire; inoltre, sono facilmente personalizzabili e si possono aggiungere sempre ingredienti nuovi alle ricette di base, creando così varianti sfiziose ed esclusive.

Passiamo dunque ai consigli per preparare una torta salata, partendo da quello che è l'elemento che contraddistingue tutte queste preparazioni, ovvero la pasta esterna, che rappresenta un "recipiente di cottura" che deve contenere e proteggere il ripieno, oltre che ricreare l'impatto visivo del dolce e, in molti casi, creare un effetto di contrasto tra sapori salati e altri più tendenti al dolce.

Le tipologie di impasto esterno

In realtà, in gastronomia il termine torta salata raggruppa un elenco di tantissime tipologie differenti di impasto e rientrano in questa definizione le preparazioni che prevedono l'uso di pasta sfoglia, pasta frolla, pasta brisé, ma anche la pasta per pizza; e simili per concetto sono anche alcuni piatti tipici come la quiche, le pie anglosassoni e le empanadas.

Quando si ha poco tempo a disposizione, è possibile preparare una torta salata partendo da una base già pronta da acquistare al supermercato, oppure mettersi alla prova con le ricette per la pasta frolla, la pasta brisé e la pasta sfoglia e creare una preparazione originale al 100 per cento.

Il ripieno delle torte salate

Una volta scelto la pasta di base, si passa al ripieno: come detto, è anche possibile usare semplicemente gli "avanzi", perché questi piatti si prestano bene ad accogliere quasi ogni tipo di alimento, ma in genere la preparazione tipo prevede l'impiego di formaggio grattugiato, uova, ricotta, verdure (su tutte melanzane, zucchine o patate) e un affettato come prosciutto cotto, salame o altri salumi o altri tagli di carne.

Un consiglio pratico di preparazione

Prima di concludere, ecco un consiglio pratico: se hai poco tempo a disposizione puoi preparare la torta salata in due tempi, concentrandoti prima sull'impasto e poi dopo sul ripieno. In questo modo avrai una pasta esterna compatta e croccante, che non assorbirà l'umidità degli altri ingredienti, da cuocere in forno seguendo il procedimento tipico dei dolci. Successivamente aggiungerai il tuo ripieno e completerai la preparazione della ricetta che hai scelto.

Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter per essere sempre informato sulle ultime novità.