Questo sito contribuisce alla audience di donnamoderna.com
Stai leggendo la guida Come fare i macarons

Come fare i macarons

I macarons sono dei piccoli e coloratissimi pasticcini, simbolo della pasticceria francese e di gran moda in tutto il mondo.

Sicuramente non tutti sanno che il loro nome viene dall’italiano dialettale “maccaroni”, questo perché i noti dischetti dal morbido ripieno nacquero proprio in Italia e non in Francia. Almeno così sembrerebbe!

Nel XVI secolo, infatti, questo dolce era già presente a Venezia e si dice che sia stato portato in Francia da Caterina de’ Medici quando sposò Enrico II di Francia.

Nel 1800 i macarons venivano preparati con l’aggiunta di spezie, marmellate e liquori, fu solo nel 1900 che iniziarono ad avere differenti gusti e che nacquero anche quelli meno noti, i salati. Quelli che noi tutti conosciamo oggi, fatti da due piccoli dischi di meringa alla mandorla e farciti con la crema, sono stati creati invece da Pierre Desfontaines della pasticceria francese “Ladurée”.

Chic, deliziosi e tremendamente invitanti nei loro colori pastello, questi dolci tipici francesi non sono però poi così semplici da preparare. La loro consistenza croccante e non sbriciolosa ha sempre messo a dura prova anche i più bravi pasticcieri che, una volta trovato l’equilibrio giusto tra i vari ingredienti, tengono molto stretta la propria ricetta.

Come fare i macarons

Le varianti di questi dolcetti, soprattutto negli anni, sono diventate davvero infinite. La ricetta dei macarons, quella base, prevede però un impasto di farina di mandorle, albumi, zucchero e coloranti alimentari, questi ultimi da associare rigorosamente al gusto di ogni macarons da preparare.

Ecco come fare i macarons:

Fase 1. Mettete nel minipimer la farina di mandorle e lo zucchero a velo per ottenere una sottilissima polvere.

Fase 2. Aggiungete quindi la vanillina per aromatizzare e mescolate gli ingredienti.

Fase 3. Montate gli albumi a neve ed aggiungete un po’ alla volta lo zucchero semolato.

Fase 4. Incorporate a pioggia anche la farina di mandorle e lo zucchero a velo setacciandoli.

Fase 5. Utilizzate un cucchiaio di legno e mescolate, molto delicatamente, con dei movimenti che vanno dal basso verso l’alto.

Fase 6. Quando il composto lavorato risulterà ben lucido, inseritelo in una sac à poche per formare dei cerchietti (grandi all’incirca quanto una moneta) all’interno di una leccarda rivestita di carta forno.

Consiglio: fate in modo che i cerchietti siano distanti tra loro di qualche centimetro.

Fase 7. Lasciate riposare almeno un’ora o fin quando, toccandoli con la punta di un dito, non risulteranno appiccicosi. Cuocete quindi in forno ventilato a 150 °C, dai 12 ai 15 minuti circa.

Fase 8. Una volta sfornati lasciateli raffreddare almeno per 2 minuti prima di staccarli delicatamente dalla carta forno.

A questo punto dovrete prendere un macaron e farcirlo, nella sua parte piatta, con il ripieno che preferite. In ultimo bisognerà ricoprire con un altro macaron ed esercitare una leggera pressione per sigillare al meglio i dolcetti. Dopo aver preparato tutti i macarons, aspettate almeno 1 giorno prima di mangiarli.

 

Ecco alcuni dei ripieni più amati:

Macarons al Caramello

-Sciogliete, in un pentolino sul fuoco, lo zucchero nell’acqua ottenendo il caramello.

-Fate bollire la panna e versatela nel caramello mescolando. Lasciate quindi raffreddare.

-Lavorate ora il burro morbido ed unitelo al caramello in un mixer.

Farcite i vostri macarons.

 

Macarons al Cioccolato

-In un pentolino sul fuoco fate sciogliere il cioccolato con il burro e la panna mescolando.

-Quando gli ingredienti saranno ben amalgamati fate raffreddare.

-Utilizzate le fruste per montare leggermente il composto.

Farcite i vostri macarons.

 

Macarons al Pistacchio

-Lavorate in una ciotola il burro ammorbidito assieme allo zucchero a velo e la pasta di pistacchio.

-Quando la crema ottenuta risulterà omogenea, spostatela in una sac à poche.

Farcite i vostri macarons.

macarons ai pistacchi

 

Macarons alle Fragole

-Pulite e tagliate le fragole in piccoli pezzetti.

-Mettetele in un pentolino sul fuoco, assieme alla panna, e cuocete per 5 minuti.

-Frullate.

-Aggiungete quindi la fecola di patate e lo zucchero, entrambi setacciati.

-Mescolate fino ad ottenere una crema densa che farete raffreddare del tutto.

Farcite i vostri macarons.

Consigli utili

Ecco alcune importantissime dritte per preparare i macarons:

  1. La farina di mandorle e lo zucchero a velo dovranno essere passati nel mixer per risultare sottilissimi.
  2. Utilizzate albumi “vecchi” di qualche giorno, rigorosamente a temperatura ambiente.
  3. Il composto da cuocere al forno dovrà essere poggiato su di una placca liscia, dritta e ben fredda.
  4. Rispettate i tempi di attesa prima d’infornarli, altrimenti in cottura i macarons si spaccheranno.
  5. Per staccarli dalla teglia, dopo essere stati cotti, aspettate che si raffreddino leggermente ed utilizzate una stecca leggermente inumidita per agevolarvi.

Ad ogni modo, restando sul lato teorico, nelle librerie ci sono numerosi manuali che svelano i migliori trucchi per realizzare dei perfetti muffin, oppure, per quanto riguarda il lato pratico, è possibile seguire uno dei numerosi corsi dove vi aiuteranno a realizzare i dolcetti in questione.

Insomma, per portare in tavola dei buonissimi macarons fatti con le vostre mani, non avrete alcuna scusa.

Come conservare i macarons

Per conservare al meglio i macarons non esiste un unico modo.

Questi adorabili dolcetti, infatti, possono essere riposti all’interno di una scatola di latta e lasciati a temperatura ambiente per qualche giorno mantenendo la loro fragranza, oppure richiusi in un contenitore per alimenti da tenere nel frigorifero, se farciti, per circa 1 settimana.

C’è anche chi li mette nel congelatore per mantenerli più a lungo, fino ad un massimo di 6 mesi, consapevoli però di non ottenere alla fine lo stesso risultato di un macarons appena preparato.

 

ricette correlate

scopri come preparare i macarons