Lasagna napoletana

5 /5 VOTA
Ricetta Lasagna napoletana del 19-02-2017 [Aggiornata il 15-02-2022]

La lasagna napoletana di Carnevale è praticamente un must per tutte le famiglie di questa città che la propongono "almeno" una volta durante tutto il periodo di festa. I più ghiotti la portano in tavola anche durante il resto dell'anno, magari quando c'è qualcosa d'importante da festeggiare, omaggiando questa ricetta  così antica che addirittura arriva dalla fine del 1700, nel periodo del Regno delle due Sicilie. A quanto pare Re Ferdinando II apprezzava così tanto questo piatto da aver preso il nomignolo di "Re Lasagna"! E se la lasagna napoletana piaceva al re allora possiamo dire che è un vero e proprio piatto regale!
Quello che differenzia questa preparazione dalle altre lasagne e' la complessità degli ingredienti utilizzati, ragù di carne fatto cuocere a fuoco lento per ore, piccole polpettine di carne fritte, uova sode, ricotta, fior di latte e pecorino, una cosa leggera leggera insomma, ma per una volta all'anno si può fare ;)
Vi lascio quindi alla ricetta tradizionale della lasagna napoletana e vi auguro una dolce domenica, io sono rientrata a Napoli e oggi trascorrerò tutta la giornata a casa a pigiamare ;) baci :*

  • Dosi per 8 persone
  • Preparazione: 30 min
  • Cottura: 5 ore
  • Totale: 5 ore e 30 min
Lasagna napoletana
Lasagna napoletana
Procedimento

Come fare la lasagna napoletana

Iniziate a preparare il ragù tagliando a tocchetti i tre tipi di carne.
1 tagliare carne

In una casseruola con dell'olio fate appassire il trito di cipolla, sedano e carota assieme alla pancetta a cubetti.
Aggiungete quindi la carne e fatela cuocere per qualche minuto.
2 rosolare carne

A questo punto mettete il vino e fatelo sfumare rigirando anche la carne di tanto in tanto.
Inserite anche la passata di pomodoro e mescolate.
3 aggiungere sugo

Dal momento in cui il sugo riprende a bollire abbassate al minimo la fiamma e fate cuocere lentamente per 4 ore.
Quando sarà pronto sollevate i pezzi di carne più grossi e teneteli da parte.
4 cuocere ragu

Intanto preparate le polpette mettendo in una ciotola la carne macinata, l'uovo, il pane a tocchetti, parmigiano e sale.
Amalgamate bene e formate con le mani tante piccolissime polpette.
6 fare polpettine

Friggete le polpette, in olio bollente, rigirandole.
7 friggere polpettine

Mettete la ricotta in una ciotola ed aggiungetegli una parte di sugo per poterla lavorare con una forchetta.
9 mescolare ragu e ricotta

Cuocete per qualche minuto in acqua bollente salata, con aggiunta di qualche goccia di olio, le sfoglie di lasagne.
Man mano che saranno cotte sollevatele e mettete ad asciugare su di un canovaccio pulito.
8 cuocere lasagne

Intanto bollite le uova per 10 minuti in un pentolino con dell'acqua.
Quindi sbucciatele e tagliatele a fette.
5 uova sode

Preparate la lasagna cospargendo la pirofila con un mestolo di ragù.
Adagiate quindi il primo strato di sfoglie (se necessario tagliatene qualcuna) e ricopritelo con della ricotta.
Aggiungete quindi il fior di latte a tocchetti e poi le uova.
10 comporre lasagne

Ripetete i passassi mettendo anche le polpette e la spolverata di pecorino.
Ricoprite nuovamente mettendo ricotta e passata di pomodoro.
11 strati lasagne

Terminate con una spolverata di pecorino ed cuocete in forno già caldo a 200 °C circa 30 minuti.
12 strato pecorino

La vostra lasagna napoletana è pronta per essere portata in tavola.
lasagna napoletanalasagna-napoletana

Lascia un commento

Lascia il tuo commento se hai provato la ricetta, se vuoi un chiarimento prima di cimentarti nella realizzazione del piatto o semplicemente per lasciare il tuo saluto.

Vota la ricetta:

I vostri commenti

Lascia il tuo commento su Lasagna napoletana

  1. Misya
    Risposta di Misya 1 Marzo 2022 10:21 am

    @ferdinando grazie del tuo parere un abbraccione

  2. Utente
    Commento di Sabina 1 Marzo 2022 7:56 am
  3. Utente
    Commento di ferdinando 28 Febbraio 2022 7:24 pm

    @GVP
    sembra che a rispondere sia la Parodi !!! cose congelate… pre confezionate… per risparmiar tempo…. le ‘lastre’ secche e quelle all’uovo… pancetta uguale tracchiolelle… ma allora fatevela come volete sta Lasagna ma non cercate la ricetta Napoletana !!!

  4. Misya
    Risposta di Misya 21 Dicembre 2020 11:03 am

    @rossella grazie mille per il tuo parere

  5. Utente
    Commento di Rossella 19 Dicembre 2020 2:37 pm

    Avevo dimenticato un elemento importante:non si usa la passata o perlomeno non da sola ci vuole il concentrato di pomodoro a Napoli chiamato “salina” 🤗

  6. Utente
    Commento di Rossella 19 Dicembre 2020 2:28 pm

    Cara, sono napoletana, ma non sono “fissata” infatti spesso leggo le tue ricette che trovo ottime e ben spiegate e mi piace sperimentare. Questa premessa per dirti, con garbo per carità, non voglio essere sprezzante o antipatica, che se però tu vuoi presentare un piatto della tradizione, napoletana in questo caso, devi consentire a chi è napoletano di farti qualche “appunto”. Naturalmente ognuno poi è libero di interpretare come vuole ed è anche vero che ci sono delle varianti(una per tutte l’uovo sodo che pochi mettono), tuttavia non posso fare a meno di dirti che due elementi non sono assolutamente giusti, sempre che naturalmente si voglia fare una lasagna classica napoletana, e cioè il battuto di sedano carota e pancetta che il ragù napoletano non ha mai prevusto(solo cipolla) e la sfoglia all’uovo. Se poi si vuol fare un ibrido tra la lasagna napoletana e quella emiliana e non solo padronissimi ma non è lasagna napoletana. Senza polemica, solo per esattezza. Con stima

  7. Utente
    Commento di Sandra 14 Marzo 2020 12:14 pm

    Grazie della ricetta, e viste le recensioni (e le immagini!) la sto cucinando proprio ora!
    Mi puoi dire qual’è la misura della teglia da usare per queste dosi?

  8. Misya
    Risposta di Misya 2 Marzo 2020 11:09 am

    @gvp ma grazie mille 🙂

  9. Utente
    Commento di GVP 29 Febbraio 2020 5:38 pm

    @virginia romano il tuo giudizio sulla ricetta di Mysia appare eccessivamente severo, oltre che sprezzante e saccente nei toni, preso atto che dichiari di non averla preparata ed assaggiata.
    La versione di Misya, seppur con qualche minima variante, rispecchia fedelmente quella base della tradizione napoletana che, come per il ragù, non è definita in maniera univoca e si diversifica tra una famiglia e l’altra.
    Nel merito, l’uso del trito di carore-cipolla-sedano è comodo perché è venduto già pronto nel banco surgelati (anche se qui gli ingredienti sono lavati e tagliati freschi), e non cambia affatto il gusto che si otterebbe usando solo cipolle. La pancetta sempre maiale è, ed intensifica il sapore del ragù che, secondo i puristi, dovrebbe qui farsi solo con “tracchiulelle” e cervellatine.
    Come sfoglia per la lasagna sono oggi poi indistintamente usate sia la pasta all’uovo fresca (di tradizione emiliana), più comoda da stendere, che le lastre secche di pasta di semola (di stampo partenopeo), sia liscia che riccia. Quest’ultima, però, la cui lastra è generalmente lunga (circa 26 cm sia Garofalo che De Cecco) è meno agevole da scottare in acqua bollente salata.
    Infine, qualcuno aggiunge anche il salame napoletano, altri usano indistintamente mozzarella, provola, scamorza o caciocavallo, qualcuno elimina le uova sode.
    Io, nel complesso, la soluzione di Misya l’ho trovata una buona ricetta, molto più fedele alla tradizione ed affidabile di altre, ad esempio quella presentata dalla Peronaci su Giallo Zafferano. E anche i commenti degli altri utenti ne convengono.

  10. Misya
    Risposta di Misya 25 Febbraio 2020 1:13 pm

    @virginia ciao cara, grazie per il tuo parere, vuoi studiare qualche ricettina con me? Dai che ci divertiamo!

10 di 31 commenti visualizzati

Altre ricette di Cucina tipica italiana

Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla mia newsletter per essere sempre informati sulle ultime novità