Vin brulé

Ricetta Vin brulé di  del 15-12-2013 [Aggiornata il 11-05-2016]
5 /5 VOTA

Il vin brulé (Mulled Wine in inglese) è una bevanda calda a base di vino rosso, zucchero e spezie, molto diffusa nei paesi del nord europa, ma anche in Italia si trova spesso nei mercatini di Natale oppure durante le feste popolari che si tengono nel periodo invernale. In questo periodo ho visto il vin brûlé varie volte sulle bancarelle, così mi è venuta voglia di prepararlo e berlo al calduccio della mia casetta e farlo assaggiate anche ai miei, così mi sono attrezzata e detto fatto era sulla mia tavola. Potete prepararlo e conservarlo in frigo per due giorni e scaldarlo al momento di servirlo, e' ottimo per scaldarsi, accompagnare frutta secca o durante i pasti, e vista la semplicità con cui si prepara potete servirlo anche durante queste feste di natale in occasione di una visita dei vostri amici o parenti, ne rimarranno rapiti. Vi auguro una buona domenica e vado a pasticciare qualcosa per il pranzo, a domani!

  • Tempo di preparazione preparazione: 10 min
  • Tempo di cottura cottura: 10 min
  • Tempo totale totale: 20 min
Vin brulé
Vin brulé
Procedimento

Come fare il vin brulè

Mettete in una pentola lo zucchero con le spezie, la buccia di arancia e un paio di spicchi d'arancia
1

Aggiungete il vino rosso, mescolate e cuocete fino ad arrivare al pòunto di ebollizione.
2

Fate bollire a fuoco basso per 5 minuti merscolando
3

Filtrate il vin brulé con un colino
4

Servitelo bollente
vin brule

Ricette correlate

Ricette simili a Vin brulé

Raccolte di ricette

Ricettari con Vin brulé

Lascia un commento

Lascia il tuo commento se hai provato la ricetta, se vuoi un chiarimento prima di cimentarti nella realizzazione del piatto o semplicemente per lasciare il tuo saluto.

Vota la ricetta:

I vostri commenti

Lascia il tuo commento su Vin brulé

  1. Utente
    Commento di anna 13 Gennaio 2014 5:15 pm

    vorrei farlo ma ho la cannella e i chiodi digarofano in polvere quanti grammi? grazie a tutte ed ormai buona dieta

  2. Utente
    Commento di manola 18 Dicembre 2013 11:36 am

    @Laura11 scusa tesoro mi era sfuggita questa “ricetta” cosi’ non ho visto neanche i tuoi auguri ma rimedio subito GRAZIE DI CUORE A TUTTE mi sono cosi’ affezionata a voi che mi sembra di avere tantissime sorelle un bacio Manola

  3. Utente
    Commento di Miky 17 Dicembre 2013 7:57 pm

    Noi aggiungiamo anche la buccia d’arancia e le mele la buccia di limone e poi diamo fuoco alla superficie per far evaporare l’alcool. Poi non si passa al colino!! Si lascia dentro tutto che tanto rimane sul fondo del bicchiere!

  4. Utente
    Commento di SILVIA 17 Dicembre 2013 2:54 pm

    @Sammy: io Buttapietra !!! Annalisa tu ???

  5. Utente
    Commento di Sammy 17 Dicembre 2013 1:10 pm

    X Silvia: come si chiama il tuo paese,anch’io sono della provincia di Verona(Casaleone)anche se vivo a Milano……
    X Annalisa: e tu di dove sei?
    Sammy…..

  6. Utente
    Commento di SILVIA 17 Dicembre 2013 12:51 pm

    @Annalisa: anch’io domenica sono stata a bere il brulè degli Alpini…sarai mica del mio paese??? Io provincia di Verona e tu ???
    Misya io adoro il vin brulè, mio suocero ALPINO lo ha preparato proprio alla festa di paese !!!

  7. Utente
    Commento di Marisa 16 Dicembre 2013 6:26 pm

    ciaooooooooo ciaoooooooooooooo MISYA …buono…buonisssssssssssssimo questo vin brule’…mi piace…lo bevo spesso nel periodo natalizio nei mercatini e’ simele al gluhwein….buono..specie quando c’e’ freddo….non l’ho mai fatto ..provero’ il tuo ..ti abbraccio e bacino per ELISA ciaooooooooooooo …un grosso GROSSO SALUTO A TUTTE LE MIE CARE AMICHE CIAOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOO ciaoooooooooooooo

  8. Utente
    Commento di Annamaria76 16 Dicembre 2013 4:34 pm

    Ciao! Quante tradizioni natalizie!!! Dev’essere bello e suggestivo il Natale in montagna, con quel freddo, i mercatini, le luci…! Jessica scusa cosa sono i bruscitt?!

  9. Utente
    Commento di Sammy 16 Dicembre 2013 1:40 pm

    Con questo freddo ci vuole proprio…..
    Sammy

  10. Utente
    Commento di Maria 16 Dicembre 2013 11:52 am

    Ottima ricetta! Però alla fine della bollitura consiglio anche un “flambé” per rendere meno alcolico e più dolce il sapore! Grazie misya e buon natale

10 di 20 commenti visualizzati

Altre ricette di Cucina tipica italiana

Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter per essere sempre informato sulle ultime novità.