Zuppa d’orzo con funghi e piselli

Ricetta Zuppa d’orzo con funghi e piselli di  del 06-11-2012 [Aggiornata il 12-02-2015]
5 /5 VOTA

In pieno clima autunnale questa mattina vi do una ricetta per preparare la zuppa d' orzo con funghi, piselli e radicchio un piatto completo, sostanzioso e colorato. Io di solito compro il farro perlato, ma ho accolto il vostro suggerimento a provare una zuppa con l'orzo e mi e' piaciuta davvero molto. La ricetta arriva da uno dei soliti giornalini di mia mamma che lei ha sempre la cura di conservarmi per poi sfogliarli insieme e decidere la cena del giovedì ed e' stata molto apprezzata, soprattutto da lei che poi con la busta d'orzo avanzata, l'ha preparata di nuovo il giorno dopo ;) Se cercate idee su cosa preparare per oggi e volete un primo piatto caldo, salutare e gustoso, preparate questa zuppa d'orzo con i funghi,i piselli e il radicchio e vi conquisterà ;) Un baciotto e buona giornata

  • Tempo di preparazione preparazione: 10 min
  • Tempo di cottura cottura: 30 min
  • Tempo totale totale: 40 min
Zuppa d’orzo con funghi e piselli
Zuppa d’orzo con funghi e piselli
Procedimento

Come fare la zuppa d'orzo con funghi e piselli

Mettete l'orzo a bagno in una ciotola con l'acqua fredda per un'ora
Affettate la cipolla a velo e fatela appassire in una casseruola con l'olio, aggiungete i funghi, salate, pepate e fate cuocere una decina di minuti
Sciacquare l'orzo e aggiungerlo nella casseruola, mescolate e fate insaporire un paio di minuti

Coprire con il brodo bollente e cuocere 10 minuti, aggiungere i pisellini, salare e pepare e aggiungere brodo man mano che si asciuga

Lavare il radicchio e aggiungerlo alla zuppa d'orzo

Mescolate e portare la zuppa a cottura

Una volta pronta, servite la zuppa d'orzo con funghi e piselli con dei crostini di pane caldo

Ricette correlate

Ricette simili a Zuppa d'orzo con funghi e piselli

Raccolte di ricette

Ricettari con Zuppa d'orzo con funghi e piselli

Lascia un commento

Lascia il tuo commento se hai provato la ricetta, se vuoi un chiarimento prima di cimentarti nella realizzazione del piatto o semplicemente per lasciare il tuo saluto.

Vota la ricetta:

I vostri commenti

Lascia il tuo commento su Zuppa d’orzo con funghi e piselli

  1. Misya
    Commento di Misya 9 Aprile 2015 9:36 am

    @cecilia, roma In effetti quello perlato si può cuocere tranquillamente anche senza ammollo, ma di solito i tempi aumentano un pochino 😉

  2. Utente
    Commento di cecilia, roma 8 Aprile 2015 8:06 pm

    Ma pure l’orzo perlato va messo a bagno? Mi pare che sulla confezione c’è scritto che si può cucinare direttamente, serve solo sciacquarlo… boh vado a controllare…😵
    😘

  3. Utente
    Commento di girasole 3 Dicembre 2012 5:24 pm

    fatta senza radicchio…ottima come sempre

  4. Utente
    Commento di minnie81 12 Novembre 2012 10:37 pm

    Purtroppo ad essere gentili e disponibili con le persone, a volte si rischia di essere presi a bidonate.. quindi, cara NOEMI, la prossima volta che qualcuno ti offre la propria disponibilità (che non è cosa da poco), vedi di approffittarne.. ormai per la pasta madre, vedi di arrangiarti in altro modo. Chiudo il mio account che, visto com’è andata, mi pento di averti lasciato, e “buonanotte al secchio”.
    Ci ho pensato sai, prima di mettere qui il mio indirizzo.. e visto che in questo blog ci vengono persone corrette ed oneste ho pensato che dare una mano a chi ne avesse bisogno venisse prima di tutto.. ma evidentemente mi sbagliavo.

  5. Utente
    Commento di maddalena 8 Novembre 2012 3:57 pm

    ciao mysa io ho il farro va bne lo stesso per questa ricetta deliziosa??
    Baci

  6. Utente
    Commento di minnie81 7 Novembre 2012 10:47 pm

    Noemi: ecco il mio indirizzo: brentadolomiten@hotmail.it

  7. Utente
    Commento di Noemi 7 Novembre 2012 10:20 pm

    Si hai ragione.. Scusami misya.. Ok lasciami la tua email..

  8. Utente
    Commento di minnie81 7 Novembre 2012 7:37 pm

    Noemi: scusa tesoro! Purtroppo non è così facile spiegarti in “due parole” il tutto.. Se ti va, vediamo di trovare un modo per metterci in contatto così da non “invadere” lo spazio di misya! bacio!! (se vuoi ti lascio la mia mail..)

  9. Utente
    Commento di Noemi 7 Novembre 2012 7:06 pm

    Grazie mille minnie81.. Ma perché non mi dici bene gli ingredienti così la faccio ? Grazie mille..

  10. Utente
    Commento di minnie81 7 Novembre 2012 5:58 pm

    ciao noemi, il lievito madre non è altro che una miscela di farina, acqua e un qualcosa che faccia partire la fermentazione (tipo 1 cucchiaino di zucchero o di miele – veramente ci sono altri modi x farla partire, ma il risultato è quello). Dopo vari rinfreschi, dapprima giornalieri, poi circa settimanali, ottieni una pm attiva e utilizzabile.. il problema è che ci vogliono un minimo di due mesi, tempo che non abbiamo per produrla da zero per fare il panettone. Ci sono pm vecchie anche 200 anni e più è vecchia più è buona! Tante persone la regalano.. Io l’ho prodotta da me da zero: ho fatto da “autodidatta” leggendo e leggendo cose al riguardo. E’ molto più digeribile del lievito, ma ha tempi di lievitazione moooolto più lunghi, infatti non la puoi utilizzare x “tutto”. Secondo me è una cosa che dà grandissima soddisfazione, serve però costanza nei rinfreschi, perchè è “viva” e se molli, muore. Ti consiglierei di provare!! O al limite chiedi in giro: in questo periodo è diventata un pò una “moda”… (qui da me tra poco parte addirittura un corso sulla pm!) magari trovi qualcuno che la regala!
    In bocca al lupo! un bacio! ciaoooo!!

10 di 31 commenti visualizzati

Altre ricette di Minestre e zuppe

Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter per essere sempre informato sulle ultime novità.