Pani popo – Samoan Coconut Buns

Ricetta Pani popo – Samoan Coconut Buns di  del 20-09-2015 [Aggiornata il 05-12-2015]
5 /5 VOTA

Quando ho visto qui la ricetta per fare questi pani popo (o Samoan coconut buns), ovvero dei paninetti semidolci cotti con una salsina al cocco, non ho saputo resistere: erano davvero troppo carini! L'idea del cocco poi mi ispirava moltissimo... quindi mi sono rimboccata le maniche e mi sono subito data da fare. Be', devo proprio dirlo: il risultato è stato strabiliante! Un impasto sofficissimo che ricorda più una morbida brioche che un panino e un fantastico retrogusto di cocco, delicato ma non troppo. In più, la salsina che si accumula sul fondo dello stampo contribuisce a rendere questi paninetti ancora più soffici e goduriosi! Insomma, se vi piace il cocco non potete proprio lasciarvi scappare questa ricetta, dovete assolutamente provarla! Ragazze ieri a Monaco tra folklore, giostre, cucina tipica, risate e ovviamente birra a fiumi abbiamo trascorso una giornata fantastica ed anche Elisa si è divertita un sacco, oggi facciamo un piccolo giro turistico per la città e poi si torna a casa. Vi auguro una dolcissima domenica e vado a prepararmi, un bacio :*

  • Tempo di preparazione preparazione: 35 min
  • Tempo di cottura cottura: 25 min
  • Tempo totale totale: 1 ora
Pani popo – Samoan Coconut Buns
Pani popo – Samoan Coconut Buns
Procedimento

Come fare i Pani popo - Samoan Coconut Buns

Sciogliete il lievito nell'acqua, poi aggiungete lo zucchero e mescolate.
1 sciogliere lievito

Poi aggiungete uovo, olio e vaniglia.
2 aggiungere uova al lievito

E infine la farina, in 2 tempi, e il sale.
3 aggiungere farina
4 amalgamare farina

Con le mani infarinate, formate una pagnotta, mettetela in una ciotola imburrata e fatela lievitare per 2 ore in forno spento.

6 far crescere impasto

Passate le 2 ore, riprendete l'impasto e sgonfiatelo con le mani reimpastandolo rapidamente.
9 far crescere impasto
10 riprendere impasto

Quindi dividetelo in palline da 60 gr che metterete in una teglia imburrata.
11 formare palline

Fate lievitare le palline per 1 ora circa.
12 far crescere palline

Preparate uno sciroppo con acqua, latte di cocco e zucchero, portandolo a ebollizione e cuocendolo per qualche minuto.

8 latte di cocco sul fuoco

Quindi versate il liquido caldo (ma non bollente) sulle palline di impasto e cospargete con zucchero di canna.
13 aggiungere latte di cocco
14 aggiungere zucchero di canna

Cuocere a 180°C per circa 25 minuti o finché i vostri pani popo non saranno ben dorati.
Pani popo Samoan Coconut Buns

Lasciate intiepidire i panini al cocco prima di servire.
Pani popo-Samoan Coconut Buns

Ricette correlate

Ricette simili a Pani popo - Samoan Coconut Buns

Lascia un commento

Lascia il tuo commento se hai provato la ricetta, se vuoi un chiarimento prima di cimentarti nella realizzazione del piatto o semplicemente per lasciare il tuo saluto.

Vota la ricetta:

I vostri commenti

Lascia il tuo commento su Pani popo – Samoan Coconut Buns

  1. Misya
    Commento di Misya 27 Febbraio 2018 4:16 pm

    @Sara Sì!

  2. Utente
    Commento di Sara 27 Febbraio 2018 1:23 pm

    Quindi 6gr di lievito di birra fresco? Grazie!

  3. Misya
    Commento di Misya 7 Novembre 2017 6:14 pm

    @Sara No, di lievito di birra io ne ho messi 6g. Poi sì, mezzo uovo.

  4. Utente
    Commento di Sara 7 Novembre 2017 6:01 pm

    Ciao se uso il lievito di birra fresco metto tutto il panetto da 25gr? E poi serve mezzo uovo, giusto?
    Grazie, inizio ora! Speriamo bene!

  5. Misya
    Commento di Misya 9 Febbraio 2016 6:19 pm

    @sabrina Perché bagnarti le mani? Di solito si fa il contrario, se l’impasto è appiccicoso le si infarina… magari è per questo che hanno assorbito meno liquido in cottura…

  6. Utente
    Commento di sabrina 9 Febbraio 2016 6:04 pm

    Oggi tempo piovoso e allora ho provato finalmente questa ricetta!
    Li ho appena sfornati e li assaggeremo domani mattina, ma non sono belli come i tuoi (come sempre!!!).
    Il primo impasto è lievitato benissimo, ma quando l’ho rimaneggiato e lasciato di nuovo a riposare, non hanno lievitato molto, ma in cottura sembra che siano cresciuti: li ho lavorati troppo secondo te ?
    L’impasto “crudo” mi è venuto più appiccicoso del tuo e ho dovuto bagnare un po’ le mani per rilavorarlo, ma dalle tue immagini , tu non lo fai: hai qualche altro trucco che non rovini l’impasto ?????
    Ho dovuto anche farli cuocere di più perché mi sembrava che il liquido fosse troppo (anche se ho seguito le dosi).
    Speriamo siano buoni: ti faccio sapere !Baci

  7. Misya
    Commento di Misya 21 Settembre 2015 11:32 am

    @annin Ci provo 😉 Provali, perché sono proprio buoni!

  8. Utente
    Commento di annin 21 Settembre 2015 10:57 am

    Misya che buoni questi panini!!!! Sempre ricette creative!!!! Sei bravissima!!! Spieghi le cose in maniera semplice così tutti quanti possono creare qst ricette favolose!!!!!!
    Un bacino misya!!!! saluti a Elisa!!!! ☺

  9. Misya
    Commento di Misya 21 Settembre 2015 10:46 am

    @Isabella 🙂 Piano piano le posto tutte, le ricette 😉

    @zia sara e @Stefania Non so se viene (è una ricetta nuova e non ho provato nessuna alternativa), ma potete provare con altri tipi di latte: mucca, mandorle, riso… Fatemi sapere!

    @francschina Si forma una cremina goduriosissima sul fondo, che impregna la parte di sotto dei paninetti, rendendoli una vera leccornia!

    @Danielina Bei ricordi, allora 😉
    Se provi, fammi sapere se ti piacciono anche questi come il danubio!

    @Barbara Cambierà la quantità di acqua necessaria (ce ne vorrà un po’ in meno), e forse un po’ anche i tempi di lievitazione…

    @Cristina e @jessica … e dovete vedere quanto sono morbidi e buoni! 😛

    @vincenzo Mai provato, ma potrebbe funzionare… forse anche con latte di mandorle o normale… se provi tu, fammi sapere come va!

  10. Utente
    Commento di vincenzo 20 Settembre 2015 7:14 pm

    ma se al posto del latte di cocco uso il latte di riso?

10 di 18 commenti visualizzati

Altre ricette di Brioches dolci

Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter per essere sempre informato sulle ultime novità.