Stai leggendo la ricetta Piadina

Piadina

4.8/5 VOTA
Piadina
Piadina
  • preparazione: 20 min
  • cottura: 10 min
  • totale: 30 min
Ingredienti per 8 piadine:

La piadina romagnola è una delle più famose specialità romagnole, si tratta di una sfoglia sottile fatta di farina, strutto (o olio di oliva), sale e acqua di forma tondeggiante che tradizionalmente veniva cotta su un piatto di terracotta o metallico posto direttamente sulla brace che poi viene servita da sola per accompagnare i piatti o farcita secondo il gusto personale. La piadina romagnola, un tempo cibo dei poveri, oggi è annoverata tra i prodotti agroalimentari tradizionali italiani della regione Emilia Romagna ed è famosa in tutto il mondo e apprezzata da tutti. Quando mi trovo a passare dalle zone di Rimini, ho le mie tappe fisse per andar a mangiare le piadine e nonostante i ripieni da scegliere siano innumerevoli, io preferisco farcirla con rucola, prosciutto crudo e squacquerone. La ricetta che vi propongo io è quella delle piadine romagnole che più si avvicina al sapore di quelle che ho assaggiato io in questi anni, anche se ogni zona ha la sua variante, quindi immagino anche ogni famiglia, spero vi piaccia :)

Procedimento

Come fare le piadine

In una ciotola, mettere la farina, il sale, il bicarbonato e lo strutto. Iniziare a lavorare il tutto versando man mano l'acqua.

impasto piadine 2

Lavorare energicamente l'impasto per una decina di minuti, fino a formare un panetto liscio e abbastanza sodo, poi coprire con un canovaccio e far riposare per 30 minuti.

impasto piadine 3

Dividere ora l'impasto in 8 pezzi di ugual peso.

impasto piadine 4
impasto piadine 5

Con l'aiuto di un mattarello, stendere ogni pallina ottenendo una sfoglia sottile dalla forma tondeggiante.

impasto piadine 6

Far riscaldare il testo romagnolo, e, una volta rovente, iniziare a cuocere una piadina per volta.

impasto piadine 7

Bucherellare la piadina con una forchetta sulle bolle d'aria che inizierà a formare sulla sua superficie durante la cottura.

impasto piadine 8

Cuocere le piadine un paio di minuti per lato, poi poggiarle man mano su un piatto, l'una sull'altra.

impasto piadine 9

Farcire quindi le piadine romagnole con salumi, formaggi, verdure o quello che più vi aggrada.

piadine

TAGS: Ricette di Piadina | Ricetta Piadina | Piadina 

Lascia un commento
Lascia il tuo commento se hai provato la ricetta, se vuoi un chiarimento prima di cimentarti nella realizzazione del piatto o semplicemente per lasciare il tuo saluto.
Vota la ricetta:

I vostri commenti

Lascia il tuo commento su Piadina
  1. Commento di Misya — 2 luglio 2018 @ 9:29 am

    @Valy Grazi mille per il messaggio!

  2. Commento di Valy — 1 luglio 2018 @ 5:04 pm

    Complimenti sempre ottime le tue proposte

  3. Commento di Ric — 4 marzo 2018 @ 4:02 pm

    @Ilaria Congela la piadina non l’impasto. Oppure mettile sottovuoto se hai l’apposito strumento.

  4. Commento di Misya — 26 febbraio 2018 @ 5:55 pm

    @mariaT Complimenti a te!

  5. Commento di mariaT — 26 febbraio 2018 @ 4:16 pm

    complimenti per le tue ricette riescono sempre alla perfezione al primo colpo!!

  6. Commento di Ilaria — 4 febbraio 2018 @ 8:08 am

    Ho seguito la tua ricetta alla lettera e sono venute delle piadine spettacolari! Croccanti e morbide contemporaneamente! Ma le posso congelare? È meglio congelare l’impasto crudo o congelarle da cotte?

  7. Commento di Misya — 31 luglio 2017 @ 9:09 am

    @Francesca Sì, puoi usare la farina integrale, aggiungine poco alla volta e attenta alla consistenza dell’impasto, le farine hanno capacità di assorbimento diverse. Puoi anche usare l’olio, circa il 20% in meno rispetto alla quantità di strutto.

  8. Commento di Francesca — 27 luglio 2017 @ 6:37 pm

    Ciao Misya, buonissima ricetta!
    E’ possibile sostituire la farina normale con la farina integrale e lo strutto con olio di semi? Se Sí, in quali proporzioni?
    Grazie!

  9. Commento di Sere — 22 aprile 2017 @ 1:25 pm

    Per favore mi sapete dire la quantità d’olio da usare per sostituire lo strutto? Grazie.

  10. Commento di Michela — 5 aprile 2017 @ 11:00 am

    @Michela