Stai leggendo la ricetta Pepparkakor

Pepparkakor

Ricetta di  del 19-12-2013
4.7/5 VOTA

I pepparkakor sono dei profumatissimi biscotti speziati svedesi, ma per me sono semplicemente i biscotti di Anna (la mia zia svedese), quelli che preparava ogni anno quando a Natale veniva a festeggiare a Napoli le feste a casa della nonna e che mi piacevano da impazzire. Quando penso a questi biscotti mi viene da sorridere, penso ai siparietti che facevano mio padre e i suoi fratelli alle spalle di mia nonna, i racconti buffi di mia zia, la frittura in quella minuscola cucina, le risate dei miei cuginetti e gli immancabili pepparkakor di anna che arrivavano in soccorso ai tanti dolci di natale orrendi che circolavano in casa di nonna in quei giorni, tutto faceva parte di un copione che si ripeteva ogni anno sempre uguale che non mi faceva impazzire, ma ci ero affezionata. Nonna Angelina è andata via diversi anni fa ed ora con la famiglia di mio padre non ci vediamo più nemmeno una volta all'anno in occasione del Natale,e i pepparkakor sono un lontano ricordo di quegli anni, per fortuna ho reperito la ricetta e la scorsa settimana li ho preparati io, buonissimi. Vi lascio quindi alla ricetta e vi auguro una buona giornata ;*

Ingredienti per 60 biscotti:
  • preparazione: 30 min
  • cottura: 5 min
  • totale: 35 min
Pepparkakor
Pepparkakor
Procedimento

Come fare i pepparkakor

In una casseruola mettete l'acqua con il miele e lo zucchero.
1 pepparkakor

Mettete sul fuoco, mescolate e portate ad ebollizione poi spegnete, aggiungete il burro e le spezie.
3 pepparkakor

Mescolate fino a che non si sarà sciolto il burro.
4 pepparkakor

Versate tutto in una ciotola in cui avrete setacciato la farina con il bicarbonato.
5 pepparkakor

Impastate fino ad ottenere un panetto morbido e omogeneo e mettete a riposare per 12 ore a temperatura ambiente.
6 pepparkakor

Riprendete la pasta, tagliatela in 2 parti e stendetela tra due fogli di carta da forno fino ad ottenere una sfoglia molto sottile.
7 pepparkakor

Poi ritagliate i biscotti con le formine di Natale.
8 pepparkakor

Metteteli su una placca da forno antiaderente.
9 pepparkakor

Cuocete i Pepparkakor in forno già caldo a 225°C per 3-4 minuti.
10 pepparkakor

Lasciate raffreddare completamente i biscotti prima di sollevarli dalla teglia e servirli.
pepparkakor
biscotti pepparkakor

TAGS: Ricetta Pepparkakor | Come preparare Pepparkakor | Pepparkakor ricetta 

Raccolte di ricette

Ricettari con Pepparkakor

Ricette correlate

Ricette simili a Pepparkakor
Lascia un commento
Lascia il tuo commento se hai provato la ricetta, se vuoi un chiarimento prima di cimentarti nella realizzazione del piatto o semplicemente per lasciare il tuo saluto.
Vota la ricetta:

I vostri commenti

Lascia il tuo commento su Pepparkakor
  1. Commento di Misya — 18 dicembre 2018 @ 3:48 pm

    @Elisabetta: si, certo, puoi tritarli tu, o ometterli 😉

  2. Commento di Elisabetta — 17 dicembre 2018 @ 1:32 am

    Ciao Misya, vorrei farli già da un po’, ma non riesco a trovare da nessuna parte i chiodi di garofano in polvere… Secondo te posso ometterli? Altrimenti ho i chiodi interi, secondo te posso polverizzarli col tritatutto, oppure sarebbe una polvere troppo “grossolana”?

  3. Commento di Misya — 12 febbraio 2018 @ 4:08 pm

    @vale Sì, va bene, attenta a non meterne troppo che potrebbe rendere l’impasto troppo morbido.

  4. Commento di vale — 12 febbraio 2018 @ 2:17 pm

    in sostituzione dello zenzero in polvere, è possibile grattugiare quello fresco? Crede verrà bene comunque?

  5. Commento di Misya — 22 gennaio 2018 @ 11:24 am

    @sabrina Sono contenta che ti siano piaciuti, forse ti conveniva conservarla in frigo.

  6. Commento di sabrina — 21 gennaio 2018 @ 5:11 pm

    Buon pomeriggio, Flavia… Sotto un’altra discussione, ero rimasta che ti avrei fatto sapere di questi biscotti nel momento in cui mi trovavo a provare la ricetta. Bhe, devo dire che mi sono piaciuti! 🙂
    Ho impastato il giorno prima e, forse perchè già era periodo in cui si accendevano già i riscaldamenti e l’ambiente non freddo, il giorno seguente l’impasto era ancora un po’ molle….ho aggiunto un po’ di farina e, insieme a mio figlio, sono riuscita a fare dei biscottini speziati davvero speciali. Però erano delicatissimi e si spezzavano facilmente, sia nel momento del taglio e trasferimento sulla placca da forno, sia dopo cotti. Quelli più sottili, sono risultati leggermente più croccanti di quelli leggermente più cicciotti. Il giorno dopo, erano già più consistenti e si sono mantenuti a lungo. Grazie di aver condiviso con noi questa ricetta, a te molto cara!
    Sabrina

  7. Commento di Misya — 8 gennaio 2018 @ 11:55 am

    @Ziasara Mi dispiace ma ho letto solo adesso, come è andata?

  8. Commento di Ziasara — 3 gennaio 2018 @ 7:04 pm

    Gli ho già fatti una volta e sono ottimi.purtroppo oggi ho fatto male i conti…che succede se riposano un po di più.? Tipo 15 ore? Grazie!

  9. Commento di Misya — 14 dicembre 2017 @ 10:29 am

    @Paola Grazie mille per il messaggio!

  10. Commento di Paola — 14 dicembre 2017 @ 12:10 am

    Fatti.Buoni e croccantissimi anche se non avendo a disposizione lo zucchero di canna ho usato quello semolato.grazie.

10
di 62 commenti visualizzati Mostra altri commenti »
Altre ricette di Biscotti