Sfinci di San Giuseppe

Ricetta Sfinci di San Giuseppe di  del 03-03-2014 [Aggiornata il 10-05-2016]
4.7 /5 VOTA

Gli sfinci di San Giuseppe sono un dolce fritto tipico siciliano, il nome deriva dal latino spongia, "spugna" vista la particolare forma e morbidezza di questo dolce, che in cottura si gonfia prendendo una forma irregolare come una vera e propria spugna. Gli sfinci vengono tradizionalmente preparati per la festa del papà, ma sono molto diffusi anche durante il periodo di Carnevale, una volta fritti ( hanno un frittura molto lunga, circa una decina di minuti, tempo necessario affinchè si gonfino per bene ottenendo una frittella morbida e alveolata) vengono cosparsi di zucchero o miele o più comunemente con una crema di ricotta e gocce di cioccolato e guarniti con granela di pistacchi, ciliegie e arancia candita. Dire che gli sfinci di san Giuseppe sono buoni, è troppo riduttivo, chi non li ha mai assaggiati deve assolutamente prepararli e gustare questa delizia, la Sicilia è un pozzo ricchissimo da cui attingere le ricette ed ogni volta ne rimango sempre più affascinata. Vi auguro una buona giornata amiche mie, un bacino e quest'anno insieme alle zeppole, preparate anche questa delizia per i vostri papà:*

  • Tempo di preparazione preparazione: 40 min
  • Tempo di cottura cottura: 15 min
  • Tempo totale totale: 55 min
Sfinci di San Giuseppe
Sfinci di San Giuseppe
Procedimento

Come fare gli sfinci di San Giuseppe

Mettete la ricotta di pecora in una ciotola con lo zucchero a velo e le gocce di cioccolato, mescolate per amalgamare il tutto
Sfinci di San Giuseppe 1

Coprite con della pellicola trasparente e lasciate riposare in frigorifero.
Sfinci di San Giuseppe 2

Mettete in un pentolino l’acqua, il burro e il sale
Sfinci di San Giuseppe 3

Cuocete a fiamma bassa e una volta arrivato ad ebollizione,aggiungete la farina
Sfinci di San Giuseppe 4

Mescolate con un mestolo di legno fino a che il composto si staccherà dalle pareti del pentolino
Sfinci di San Giuseppe 5

Mettete il composto ottenuto nella ciotola della planetaria e fate raffreddare
Sfinci di San Giuseppe 6

Una volta raffreddato, aggiungete le uova una per voltae iniziate a lavorare
Sfinci di San Giuseppe 7

Unite le uova man mano che verranno assorbite dall'impasto.
Sfinci di San Giuseppe 8
Sfinci di San Giuseppe 9

Friggete l’impasto versandolo nel pentolino a cucchiaiate, non più di 2/3 cucchiaiate per volta
Sfinci di San Giuseppe 10

Rigirate spesso gli sfinci così fa farli gonfiare per bene e farli dorarare, dovranno cuocere per circa 10 minuti.
Sfinci di San Giuseppe 11

Quando saranno gonfi e dorati, raddoppieranno il loro volume, sollevateli con una schiumarola e adagiateli su di un vassoio foderato di carta assorbente
Sfinci di San Giuseppe 12

Lasciate intiepidire gli sfinci, poi riprendete la crema di ricotta dal frigo e ricoprite i dolci con abbondante crema.
Sfinci di San Giuseppe 13

Guarnite ogni sfincia di San giuseppe con della granella di pistacchi, poi servite
Sfinci-di-San-Giuseppe
Sfinci di San-Giuseppe

Sfinci_di_San_Giuseppe

Ricette correlate

Ricette simili a Sfinci di San Giuseppe

Raccolte di ricette

Ricettari con Sfinci di San Giuseppe

Lascia un commento

Lascia il tuo commento se hai provato la ricetta, se vuoi un chiarimento prima di cimentarti nella realizzazione del piatto o semplicemente per lasciare il tuo saluto.

Vota la ricetta:

I vostri commenti

Lascia il tuo commento su Sfinci di San Giuseppe

  1. Utente
    Commento di Myriam 26 Marzo 2019 11:59 am

    ho lasciato riposare le sfince fritte e vuote una notte ed erano ancora piu buone perchè non si avvertiva assolutamente l’odore e/o il sapore dell’uovo.
    Ricotta usata quella di pecora cm vuole tradizione palermitana, lavorata al setaccio aggiungendo zucchero a velo ed una volta arrivata alla cremosita giusta si mettono le gocce di cioccolato.
    Sicuramente ricetta da rifare!!!!

  2. Misya
    Commento di Misya 29 Febbraio 2016 9:49 am

    @Roxy92 Quando assaggio o sento parlare di una ricetta interessante, difficilmente riesco a non provarla 😉

  3. Utente
    Commento di Roxy92 26 Febbraio 2016 7:32 pm

    @anna rella e @misya: Paese che vai, usanze che trovi 🙂 anche io essendo messinese conosco un impasto diverso, però mi ha sorpreso trovare una ricetta sul tuo blog, sei sempre efficiente cara Flavia 🙂 mia nonna ha sempre fatto “i sfinci” ad occhio, ma ieri ho “beccato” mia suocera all’opera e mi ha dato le sue dosi 🙂 appena le farò posterò il risultato :*

  4. Utente
    Commento di marianna 14 Marzo 2014 4:34 pm

    Ciao! io sono di napoli quindi legata alla tradizione delle zeppole ma vivo a palermo quindi gli sfinci ormai sono entrati di diritto nel mio menù però come già ti hanno detto vanno spaccati in due(senza separare de due metà) e mettere ricotta dentro e fuori 🙂 Non sia mai che le calorie diminuissero eh!!

  5. Utente
    Commento di anna rella 10 Marzo 2014 12:23 pm

    Incredibile….io sono di messina e mia madre le prepara con una pasta lievitata e “sbattuta”, non impastata, viene poi aggiunta l’uvetta, viene fritta e cosparsa di zucchero. Sono di una bontà pazzesca!!!

  6. Utente
    Commento di Danielina 8 Marzo 2014 7:46 pm

    @cecilia, roma : ciao, bella! Devo parlare con mia madre perché lei ha la ricetta degli arancini di un cugino cuoco, che é eccezionale! Quando me la da, te la scrivo senz’altro! Un bacione, a presto!

  7. Utente
    Commento di cecilia, roma 8 Marzo 2014 12:12 pm

    @Danielina: ciao cara, sì va abbastanza bene
    ci stiamo inseguendo nei post di commento alle ricette, ti avevo scritto un post chilometrico con mio annesso trattato filosofico/predicozzo non richiesto nella ricetta “videoricetta pizzette del bar”, se vuoi potresti leggerlo
    per ora ti saluto e ti riabbraccio, auguri per la Festa della Donna!
    P. S. che per caso riesci a scrivermi la ric degli arancini con più dettagli?
    Li adooorooooo… CIAOOOOOOO

  8. Utente
    Commento di Danielina 8 Marzo 2014 12:58 am

    @cecilia, roma : ciao, cara! No, negli sfinci non ci va il riso bollito… Ci va negli arancini (specialitá messinese), insieme al formaggio, al ragú di carne coi piselli e le uova per legare il riso, e poi tanto olio per friggerli! Che buoni! Carissima, mi fa tanto piacere leggerti, va tutto bene? Ti abbraccio, buonanotte!

  9. Utente
    Commento di cecilia, roma 7 Marzo 2014 7:09 pm

    @Danielina: ma negli sfinci non c’era anche il riso bollito nell’impasto? mi sa che mi ricordo male…
    ciao bella ti abbraccio!!!!!!

  10. Utente
    Commento di Danielina 4 Marzo 2014 12:08 am

    MiLú, cara… Anche per me si fanno sempre piú rari i momenti da dedicare al blog ma soprattutto a voi amiche mie… É un peccato, ma cerco di mantenere il filo che ci unisce quando e come posso… I cucciolini sono ogni giorno piú cuccioloni, ti mandano tanti bacetti! Un abbraccio!

10 di 24 commenti visualizzati

Altre ricette di Cucina tipica italiana

Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter per essere sempre informato sulle ultime novità.