In: Ricette Dolci31 agosto 2010
FavoriteLoading+ ricetta preferita

La zuppa inglese napoletana è il dolce che ho preparato per la mia cognata veneziana. Dopo avermi rimproverata di non averle mai preparato un dolce, sentendomi sfidata l’ho invitata a cena e le ho preparato un dolce tipico napoletano… la nostra variazione sul tema zuppa inglese. Mi sono così cimentata per la prima volta con la meringa all’italiana che vista la semplicità nella preparazione,  già ho deciso di utilizzare per altri dolci ( cecilia non preoccuparti perchè ho quasi messo a punto la ricetta che aspetti e mi sa che la preparo questo week end).  Io e mio marito ci siamo divertiti molto a preparare la zuppa inglese insieme poichè lui si è dedicato alla parte del taglio del pan di spagna foderando con maestria il recipiente per poter ottenere la forma a cupola ed io alla preparazione del dolce e ai decori. L’unico neo è stato quello di non trovare il liquore alchermes che da al dolce il tipico colore rosa, ma era ferragosto e mi son dovuta adattare utilizzando il rhum :(
Io ho trovato questo dolce delizioso nonchè coreografico e per augurarvi un dolce rientro dalle ferie questa mi sembra la ricetta più adatta.

Ingredienti per uno stampo da 22 cm:

Ingredienti pan di spagna
3 uova
125 gr di zucchero
125 gr di farina
1/2 bustina di lievito per dolci
1 bustina di vanillina

Ingredienti crema pasticcera
4 tuorli
50 gr di farina 00
120 gr di zucchero
500 ml di latte
1 stecca di vaniglia

Per la bagna e la decorazione
250 ml di acqua
2 cucchiai di zucchero
2 cucchiai di liquore alchermes
1 cucchiaio di succo amarene
250 gr di amarene
4 di albumi
200 gr di zucchero
40 ml di acqua

Tempo di preparazione: 50 min
Tempo di cottura: 30 min
Tempo totale: 1 ora 20 min

Procedimento:

Preparare ,meglio se il giorno prima, il pan di spagna.
Montare i tuorli con lo zucchero fino ad ottenere un composto spumoso, aggiungere quindi la farina, la vanillina e il lievito setacciato.

Incorporare gli albumi precedentemente montati a neve e versare il composto in uno stampo da 22 cm imburrato e infarinato

Infornare il pan di spagna a 180° in forno già caldo e cuocere per 30 minuti. Capovolgerlo, metterlo su una gratella e lasciarlo raffreddare

Nel frattempo preparare la crema pasticcera
Mettere in infusione una stecca di vaniglia nel latte tiepido per circa 10 minuti.
Montare i tuorli con lo zucchero, aggiungere la farina e quando essa sarà incorporata, sollevare la stecca di vaniglia dal latte e versarlo sulle uova

Versare il composto in un pentolino dal fondo spesso e cuocere la crema a fiamma bassa mescolando di continuo,  fino a che non arrivi al punto di ebollizione.
Spegnere la fiamma e lasciar raffreddare la crema pasticcera

Tagliare il pan di spagna in tre strati orizzontali

Tagliare il primo disco di pan di spagna a triangolini e disporli in una ciotola (rivestita precedentemente di carta di allumio) in modo da foderarla completamente.


Preparate la bagna mettendo sul fuoco un  pentolino con 250 ml acqua, 2 cucchiai di zucchero,2 cucchiai di liquore alchermes e 1 cucchiaio di succo amarene.
Bagnare il pan di spagna con la bagna ottenuta quindi  stendere uno strato di crema e ricoprire con le amarene.

Dal secondo disco di pan di spagna ricavare un cerchio più piccolo per ricoprire il primo strato di crema. Con le striscette di pan di spagna rimaste rivestire il bordo per renderlo più alto.

Bagnare, stendetervi sopra altra crema e  altre amarene

Coprire con un ultimo strato di pan di spagna e ribagnare.

Mettere in frigo a riposare per 2 ore e poi mezzora , quindi estrarre il dolce dallo stampo e capovolgerlo su una teglia che poi potrete mettere in forno

Preparate ora la meringa all’italiana montando a neve fermissima gli albumi con 40 grammi di zucchero e preparare uno sciroppo di zucchero  con 160 grammi di zucchero e 40 grammi di acqua. Una volta sciolto lo zucchero, portare ad ebollizione e cuocere per 2/3 minuti.

Versare quindi lo sciroppo bollente a filo sugli albumi montati a neve e montare fino a che la meringa non sia completamente raffreddata.

Spalmare la zuppa inglese con uno strato di meringa

Versare la restante meringa in una sac a poche e decorare tutta la superficie del dolce con dei ciuffetti di meringa

Infornare la zuppa inglese napoletana in forno già caldo utilizzando la funzione grill e cuocere per 2/3 minuti o fino a quando le punte delle meringhe non saranno dorate. Decorare con qualche amarena e riporre la zuppa inglese napoletana in frigo per almeno 3 ore prima di servirla in tavola

Ed ecco la foto dell’interno che purtroppo ho fatto al volo e non rende giustizia a questo dolce.

Condividi ricetta su Facebook

Ricette simili

Ricette simili o con gli stessi ingredienti di Zuppa inglese napoletana
Dolci, ricetta di

Categorie ricetta

Tutte le categorie in cui è presente questa ricetta

Ricette per ingrediente

Elenco di ricette che utilizzano questi ingredienti

Lascia un commento

Zuppa inglese napoletana
Vota la ricetta e commentala
5 stelle in base a 53 voti

51 commenti alla ricetta

Zuppa inglese napoletana
  1. Comment di irene — 31 agosto 2010 @ 8:36 am

    buon giorno flavia ;) )))))))))))) mamma mia sembra buonisssssssimo la proverò prestissimo te là asssicuro ;) ))) ps per la prima volta sono la prima a lasciare un commento che belllllllo!!!!!!!!!!!!!!!!kiss kissssss

  2. Comment di mariarca 89 — 31 agosto 2010 @ 9:27 am

    kara mysia kome va al quanto strepitosa questa zuppa la dovro provare per il mio onomastiko ke verranno amici a kasa la vedo goduriosa sei sempre magnifika nel spiegare le tue ricette ps baciiiiiiiiiiiii

  3. Comment di flo — 31 agosto 2010 @ 9:30 am

    Ciao bella e preziosissima misya!!!!sono tornata dalla ferie e ho trovato ben 3 ricette ad attendermi, che spettacolo questo dolce!!!sei propio una maga!!io adoro i dolci con le amarene!!ma non metti anche le scagliette, codette al cioccolato??*kiss

  4. Comment di TINA — 31 agosto 2010 @ 10:40 am

    mamma mia deve essere squisita!
    Cma Misya,l’altra sera ho avuto ospiti e ho preparato i paccheri con melenzane e cozze e l’orata al cartoccio,sono squisitissimi tutti e due questi due piatti e ho avuto un sacco di complimenti.Mio marito addirittura domenica mi ha fatti ripetere il primo piatto,pensa che è piaciuto anche a mia mamma che ama poco le cozze!
    un bacio

  5. Comment di Elisa — 31 agosto 2010 @ 10:48 am

    gnam, dev’essere veramente buona!! la proverò!
    Unica domanda: hai usato amarene fresche oppure conservate?
    ciao e grazie per le mille idee che ci dai!

  6. Comment di mirtill@ — 31 agosto 2010 @ 10:56 am

    questa la conosco eccome, unica!!!

  7. Comment di raul — 31 agosto 2010 @ 11:20 am

    ciao misya, forse hai fatto un errore di scrittura, dopo aver preparato lo zuccotto dici di metterlo in una teglia da porre poi in forno, forse volevi dire in frigorifero, altrimenti mi manca un passaggio, e per uno sgangerato, come me, ai fornelli, è una tragedia.
    grazie ancora per tutte le idee che ci dai!!
    raul

  8. Comment di Misya — 31 agosto 2010 @ 11:46 am

    xirene: ciao bella si sei stata la prima, bacioni!!!

    xmariarca: con questa torta farai di sicuro felici i tuopi ospiti ;)

    xflo: in questa ricetta le codette di cioccolato non ci vanno, ma se ti piacciono puoi aggiungerle :P

    xtina: sono felice che ti siano tornate utili le mie ricette e che tu abbia conquistato i palati dei tuoi ospiti, Complimenti a te :*

    xelisa: ho usato le amarene sciroppate

    xmirtilla: ;)

    xraul:no, nessun errore, dico di capovolgere la zuppa inglese su una teglia che puoi andare in forno perchè dopo aver cosparso il tutto di meringa devi infornare per gratinare la superficie del dolce ;)

  9. Comment di irene — 31 agosto 2010 @ 11:50 am

    raul vedi che hai saltato un passaggio ;) dice di mettere in forno caldo in versione grill x 2-3 minuti serve x dorare la meringa che stà sopra e dopo metterla in frigo x 2-3 ore controlla bene i passaggi e vedrai,ciao e scusa se mi sono permessa di risponderti .

  10. Comment di irene — 31 agosto 2010 @ 11:55 am

    scusa mentre inviavo il mio commento misya ti aveva già risposta scusami ancora

  11. Comment di Ele* — 31 agosto 2010 @ 3:50 pm

    Bellissima :-) E’ proprio vero che Misya nn delude mai!!

  12. Comment di serena — 31 agosto 2010 @ 4:05 pm

    mmmm….sicuramente è squisita..non ci sono dubbi…hai le mani di una fata….complimenti…vorrei la ricetta dei cannoli…perchè sicuramente con i tuoi ingredienti non si sbaglia mai….grazie!!!

  13. Comment di raul — 31 agosto 2010 @ 5:57 pm

    ops…
    avevo detto che mancava un passaggio, invece non l’avevo propio letto…
    ..volevo vedere se eravate attente….
    ciao e …
    SCUSATE!

  14. Comment di zasusa — 31 agosto 2010 @ 9:18 pm

    un capolavoro di architettura!! bella idea anche per l’abbinamento nel ripieno di crema e amarena! ti rinnovo ancora una volta i miei complimenti!

  15. Comment di Camilla — 1 settembre 2010 @ 11:02 am

    Ciao Mysia come stai? Ti volevo chiedere una cosa hai mai sperimentato la ricetta del panettone americano? E’ quel panettone altissimo,sofficioso che si cucina in uno stampo particolare e infine si capovolge su di una bottiglia per raffreddarlo? Ho comprato lo stampo ma la ricetta……….. Grazie anticipate per qualche tuo suggerimento!!! P.S Amiche/ci se mi potete aiutare accetto volentieri. Baci

  16. Comment di rosita — 1 settembre 2010 @ 11:33 am

    Buongiorno Misya,
    ora che comincia a fare più freschetto il forno lo accendo volentieri, non credo che resistero’ fino al fine-settimana per provare questo bellissimo dolce!! Complimenti cara, diventi ogni giorno più brava!!

  17. Comment di vale — 1 settembre 2010 @ 1:32 pm

    Ciao Misya! E’ la prima volta che ti scrivo, complimenti per il tuo sito sei bravissima! E anche questa ricetta deve essere deliziosa, avevo un dubbio da chiederti, il contenitore che hai usato per modellare la torta che diametro e che altezza ha? Grazie e continua cosi!

  18. Comment di irene — 1 settembre 2010 @ 4:01 pm

    non posso proprio guardarla ;) che subito mi si riempie la bocca di acquolina e immagino il sapore ………………………………….eeeeeeeeeeee Flavia ci sai proprio catturare con le tue ricette brava brava continua così kissssskisssss *_*

  19. Comment di irene — 2 settembre 2010 @ 1:42 pm

    buon giorno a tutte :) volevo chiedervi……….qualcuno conosce la ricetta del “riso alla chitarra” ? Flavia!!!! tù la conosci x caso ? mi servirebbe x domani *_* grazie a tutte in anticipo ciao kiss* kiss*

  20. Comment di Silvia — 2 settembre 2010 @ 5:42 pm

    ciao Flavia!! complimenti per questo dolce un po’ elaborato ma sicuramente gustosissimo….anche se commento sempre meno, il tuo blog è sempre il primo che leggo, davvero. un bacione. Silvia (To)

  21. Comment di raul — 2 settembre 2010 @ 6:03 pm

    si….può….. fareeeeee!!!!
    e c’e l’ho fatta!!!!
    stasera la prova del 9!!!!!
    è il mio compleanno e ho messo sopra una candelina!!!
    le altre 47…. non le ho comprate, troppe per i miei gusti!
    ciao!!

  22. Comment di Misya — 2 settembre 2010 @ 9:22 pm

    Auguriiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiii

  23. Comment di irene — 2 settembre 2010 @ 11:30 pm

    scusatemi tutte :( (((( vi avevo chiesto la ricetta del ” riso alla chitarra ” ma hai mè mi sono sbagliata cercavo il” riso al telefono “non sò come mi sia potuta confondere,vi prego scusatemi.

  24. Comment di raul — 3 settembre 2010 @ 6:53 pm

    grazie mille, anzi di più,
    si perchè è venuta una spettacolo, grazie anche ad uno spelling
    straordinario che usi solo tu!!!!
    in otto la torta è finita ed ho già la prossima ordinazione!
    quindi grazie di cuore per gli auguri, mi hanno fatto veramente piacere,
    e grazie per le idee che ci proponi.
    kiss

  25. Comment di Loreta — 3 settembre 2010 @ 10:23 pm

    Mamma mia, Misya!!! Sei proprio brava.E che pazienza!!!!!Vorrei essere brava come te. Complimenti di cuore.

  26. Comment di Nunzia — 4 settembre 2010 @ 7:57 pm

    ciao Misya è stata una bomba la torta zuppa inglese alla napoletana,veramente buona grazie sei bravissima.

  27. Comment di Misya — 7 settembre 2010 @ 1:57 pm

    xirene: tu puoi rispondere sempre, tranquilla :*

    xEle: ehhehe grazie :***

    xserena: purtroppo non ho nessuna ricetta per preparare i cannoli :(

    xraul: eheheh tranquillo

    xzazusa: in effetti sono molto soddisfatta, grazie :D

    xCamilla: Parli dell’Angel Cake?

    xrosita: è strano che voi vediate la mia “crescita” in cucina ;)

    xvale: questa è una domanda a cui non so risponderti… è una semplice ciotola di vetro ma non l’ho mai misurata

    xirene: purtroppo non ho mai setito nè del riso alla chitarra nè di quello al telefono.. però che nomi strani hihiihih

    xsilvia: è sempre un piacere leggerti, grazie per il messaggio

    xraul: figurati, mi fa piacere che la tua torta di compleanno sia piaciuta ai tuoi ospiti, ciao e alla prossima ricetta!

    XLoreta: più che bravura.. ci vuole molta pazienza, io sono ancora all’inizio ma con la pratica si migliora ;)

    xNunzia: Grazie :*

  28. Comment di simona — 7 settembre 2010 @ 3:06 pm

    OOOHHHHHMisya!!!!mai sfidartiiii!!!ma che meraviglia questo dolce!!!é superbo, appena mi rimetto in riga con tutto la faccio…è uno spettacolo!!!ciaociao

  29. Comment di irene — 7 settembre 2010 @ 6:55 pm

    ciao Flavia ;) il riso al telefono poi lò fatto *_* non è altro che riso in bianco con prosciutto cotto e io ci ho aggiunto un pò di schiacciata piccante e poi la mozzarella ed e proprio da quest’ultima dato che quando inizia a sciogliersi fila da questi fili prende il nome di “riso al telefono” provalo flavia è semplice e molto buono poi fammi sapere se ti è piaciuto ciao kiss*kisssss*sei bravissima .

  30. Comment di Camilla — 7 settembre 2010 @ 9:15 pm

    Si Mysia penso che sia proprio lui!?!

  31. Comment di Rosita89 — 8 settembre 2010 @ 11:28 am

    Buongiorno Misya… non vedo l’ora di provare questo dolce, sarà comunque fantastico :-) un bacio

  32. Comment di TINA — 14 settembre 2010 @ 10:47 am

    misya,è davvero squisita|
    l’ho preparata domenica per un pranzo con i parenti di mio marito!
    Devo dire che visivamente non mi è riuscita un granchè bene,si è afflosciato da un lato perchè il pan di spagna era troppo bagnato…tutta una serie di coincidenze…………ma aveva un sapore ECCEZIONALE|
    HO PREPARATO TUTTO IL PRANZO CON LE TUE RICETTE:
    PARIGINA CHE è BUONISSIMA,RISOTTO ZUCCHINE E GAMBERETTI,PACCHERI CON MELENZANE E COZZE E IL DOLCE.
    HO FATTO UN FIGURONE! MI PIACE CUCINARE MA NON HO TANTE IDEE QUINDI SCOPIAZZO LE TUE
    BACI!

  33. Comment di Lino — 20 settembre 2010 @ 1:05 pm

    Ciao nn ho capito quando togli il pan di spagna gia farcito dal frigo dopo le due ore , devo metterlo nel forno ancora e x quanti minuti grazie

  34. Comment di Gianluca — 9 ottobre 2010 @ 3:11 pm

    Ho provato la tua ricetta per il mio compleanno.
    E’ stato un successone!!
    Era molto bella sia esteticamente che molto buona da mangiare.
    Il pan di spagna davvero ottimo, lo userò anche per altre ricette
    Grazie !

  35. Comment di annalia — 11 ottobre 2010 @ 5:33 pm

    ciao misya sabato è il compleanno di mio marito e volevo provare questa ricetta solo che amio marito non piace il liquore come posso fare per la bagna?mi puoi suggerire qualcosa?aspetto una tua risposta kisss

  36. Comment di Serena — 27 ottobre 2010 @ 6:38 pm

    Bellissima ricetta. Mi sono appena iscritta e non riesco a staccarmi da queste meravigliose torte. Finora guardavo solo ricette senza glutine perchè due delle mie bimbe sono celiache, ma ho visto che tante ricette vanno bene anche per loro, basta sostituire la farina con la nostra o con maizena e farina di riso o fecola di patate.ù
    Volevo chiederti finendo il dolce senza meringa come viene (non volevo far vedere la parte scura capovolgendolo)Come fare?

  37. Comment di florence — 4 novembre 2010 @ 12:09 am

    questo dolce io lo preparo con delle strisce di pan di Spagna ,perchè x me è + facile . Uso il liquore all’arancia x la bagna ed utilizzo le scorzette d’arancia al posto delle ciliegie …forse è un’altra variante …non so !

  38. Comment di viviana18 — 9 novembre 2010 @ 8:18 pm

    SI…. QUESTA TORTA E’ BUONISSIMA

    fatta la settimana scorsa….ho seguito passo passo la tua ricetta …

    le meringhe alla fine sono venute “bionde” al punto giusto ma sono state solo un minuto ….il grill e’ potentissimo

    il liquore pero’ ho dovuto sostituirlo con rum e poco scherry miscelato…. non sono riuscita a trovare quello giusto….

    ma e’un dolce riuscito meravigliosamente bene .

  39. Comment di Gabriella — 21 gennaio 2011 @ 10:47 am

    ciao Misya, incredibile ma vero, ho fatto la zuppa inglese ed è venuta identica alla tua, l’ho portata ad una cena da amici ed ho dovuto faticare per far crdere che era opera mia e nn del pasticciere (ovviamente ho detto che la ricetta l’ho presa dal tuo sito)!!!! che soddisfazione!! per sabato prossimo ne devo fare un altra per il compleanno di mia nipote :) solo che devrò farla il giorno prima dato che è per pranzo…..andrà bene comunque? o è megio prepararla la mattina stessa??? grazie di tutto ciao ciao

  40. Comment di Misya — 21 gennaio 2011 @ 10:56 am

    sono felice che ti sia piaciuta!! puoi preparala tranquillamente il giorno prima, verrà più che buona ;)

  41. Comment di alessandra — 2 marzo 2011 @ 9:48 pm

    Bella e sara stata anche buona!!!..vivo a firenze dove posso trovare le amarene(quelle buone chiare) per ordinarle anche a napoli??grazie

  42. Comment di TITAREJIA — 25 giugno 2011 @ 1:51 pm

    Ciao misya!
    sono davvero senza parole!solo a guardarla ho deciso che la farò per giorno 30 al compleanno del mio fidanzato.
    volevo chiederti solo una cosa, la ciotola che tu usi per dargli la forma che diametro è?…e, che diametro è la tortiera che usi per il pan di spagna?
    ultima domanda, il piatto sul quale riversi la zuppa inglese è tipo pyrex?

    ciao! e grazie!

  43. Comment di Marisa — 28 giugno 2011 @ 3:21 pm

    ciaooooooo sei super…la torta e’ splendida …la faro’ presto..grazie..io non sapevo fare dolci ma grazie a te adesso ogni fine settimana o feste io faccio dolci ciaoooooo baciiiii e carezzina a Elisa… ciaooooooooo

  44. Comment di milena.marchesina — 20 aprile 2012 @ 3:32 pm

    be devo ringraziarti,il solo fatto di aver trovato la ricetta della zuppa inglese meringata o napoletana come si chiama che adora mia madre che però non mangia da anni è già un bel vedere….proverò a farla e ti informerò de risultato…per ora ti ringrazio…. BUONGUSTAIA…..Milena

  45. Comment di Stefania — 1 ottobre 2012 @ 8:13 pm

    Ciao Misya,

    è parecchio che ti seguo, le tue ricette sono le migliori del web :)
    Ho provato a fare questo dolce parecchio difficile, ma con mia sorpresa mi è venuto perfetto..anzi quasi perfetto…visto che proprio sul finale, nel passaggio più facile, cioè passare la torta sotto il grill…mi si brucia la meringa dopo neanche due minuti di grill!!!!???Ma com’è possibile??? Boh…forse perchè il forno era già caldo…Comunque ho salvato il dolce togliendo le punte bruciacchiate e “rattoppando” con qualche amarena qua e là. E devo dire che l’aspetto era di nuovo perfetto :) Anche il sapore lo era, è piaciuta tanto soprattutto al mio ragazzo che è napoletano :)
    Questo perchè seguire le tue ricette è una garanzia, quindi devo ringraziarti :)

    Bacioni

    Stefania

  46. Comment di Stefania — 1 ottobre 2012 @ 8:16 pm

    Ah cara Misya, una domanda…per questo dolce mi sono cimentata a fare la meringa…ma secondo te quando diventa lucida si può smettere di montare? Perchè azzeccare l’esatto momento del raffreddamento completo è un po’ difficile, e io per paura forse l’ho montata anche di più..ma secondo me era già pronta!!

    Baci

  47. Comment di mpia — 25 marzo 2013 @ 5:45 pm

    Scusa, Misya, non capisco bene…il dolce va infornato sotto il grill? ho paura di bruciare il sopra e lasciare cruda la meringa in basso…oppure devo usare il forno normale (statico o ventilato…?)
    insomma ho paura di non aver capito bene…voglio rifarlo per un compleanno, non posso sbagliare…
    Grazie di tutte le tue ricette!

  48. Comment di Misya — 26 marzo 2013 @ 11:32 am

    X mpia, io ho usato il grill, mettila in basso così non rischi di bruciare subito la parte superiore e tienila sotto controllo perchè bastano pochi minuti!

  49. Comment di mpia — 26 marzo 2013 @ 11:48 am

    Grazie davvero, sei gentilissima! Ho già riprodotto alcune delle tue cose, le ho anche messe sul mio “diario” online (è troppo chiamarlo “blog”, l’ho realizzato solo per accontentare le mie figlie perché si lamentavano che non ricordavo mai le ricette …nel mio disordine mi dimenticavo sempre dove le avessi cacciate…;). Se vuoi dài un’occhiata (e magari controlla se i link ci sono tutti, a volte salvo su Word e soprattutto prima non sempre aggiungevo la pagina su cui le avevo trovate).
    http://www.rossolacca-pia.blogspot.it

    PS se mi lasci un commento quando hai tempo mi fai felice! Complimenti per tutto :)

  50. Comment di roberto — 27 febbraio 2014 @ 4:07 pm

    buona!buona!anzi…ottima grazie un saluto

  51. Comment di Carlo — 15 maggio 2014 @ 1:04 pm

    Grazie della ricetta…Fatta tutta molto bene…. La zuppa inglese è il mio dolce preferito…

      
TAGS: Ricette di Zuppa inglese napoletana | Ricetta Zuppa inglese napoletana | Zuppa inglese napoletana