Questo sito contribuisce alla audience di
Pan Brioche

Il Pan Brioche è un pane morbidissimo e molto versatile adatto sia per la colazione ,dove potrete accompagnarlo con nutella, miele o marmellata, che per portarlo in tavola,in sostituzione del pane, accompagnandolo con formaggi e salumi. L’impasto che ho ottenuto con questa ricetta di pan brioche ( che è una mia variazione della ricetta che si trova sul ricettario bimby) è una favola, un pane soffice e che si scioglie in bocca. Questa volta sono stata impeccabile, impasto, lievitazione e cottura, tutto perfetto… che soddisfazione quando l’ho portato in tavola sotto gli occhi increduli di tutti che pensavo fosse un pane acquistato hihihihi Il panbrioche si conserva morbido anche un paio di giorni se chiuso in un sacchetto per alimenti, ma a casa mia è durato un paio d’ore 😉
Provate questa ricetta e ve ne innamorerete, ve lo garantisco!

Ingredienti per 1 stampo da 30 cm:
500 gr di farina 00
50 gr di zucchero
150 ml di latte
25 gr di lievito di birra
2 uova
1 pizzico di sale
100 gr di burro

1 uovo

Tempo di preparazione: 20 min
Tempo di cottura: 30 min
Tempo totale: 50 min + 2 ore di lievitazione

Come fare il Pan Brioche

In un’ampia ciotola versare farina e lo zucchero.
Fare la fontana e al centro mettere il lievito sciolto nel latte appena intiepidito e le uova

Amalgamare gli ingredienti al centro della fontana quindi aggiungere il sale e il burro a tocchetti


Lavorare bene l’impasto fino ad ottenere un panetto morbido ed elastico

Far lievitare per 1 ora circa, fino a che l’impasto sarà raddoppiato di volume.

Formare con l’impasto un filoncino che andrete a mettere in uno stampo da plumcake rivestito di carta forno.

Coprire e lasciare lievitare per 1 ora o fino a quando la cupola il pane uscirà dallo stampo.

Spennellare il pan brioche con 1 uovo sbattuto ed infornare in forno già caldo a 180°

Cuocere in forno a 180 °C per 25/30 minuti circa.

Lasciar raffreddare il pan brioche prima di sollevarlo dallo stampo e poggiarlo su un piatto da portata

Tagliare a fette spesse e servire per accompagnare formaggi e affettati o marmellata e nutella

Condividi ricetta su Facebook
Pan brioches, ricetta di Flavia Imperatore 4.3 stelle in base a213 voti

Ricette simili

Ricette simili o con gli stessi ingredienti di Pan Brioche

Categorie ricetta

Tutte le categorie in cui è presente questa ricetta

Ricette per ingrediente

Elenco di ricette che utilizzano questi ingredienti

Spiacente, i commenti per questa ricetta sono chiusi.

213 commenti alla ricetta

Pan Brioche
  1. angy — 1 giugno 2011 @ 7:10 am

    ottimo e bellissimo!!!!!!!!buona giornata mitica misya!!!!!!!!

  2. angy — 1 giugno 2011 @ 7:13 am

    Misya volevo ringraziarti….da quando ho scoperto il tuo blog sono molto migliorata in cucina!!!!Ho provato parecchie tue ricette e mi sono venute sempre ottime grazie alle tue dosi che sono precisissime!!!!Che fortuna averti conosciuta virtualmente!!!Sei unica!!!! <3

  3. claudia81 — 1 giugno 2011 @ 7:15 am

    sto fac colazione in questo momento, se avessi una feta di quel pane lo spalmerei con uno bello stratto di nutella!

  4. Marialuisa — 1 giugno 2011 @ 7:17 am

    Evviva!!!! Aspettavo questa ricetta da tempo!!!! Tutto ciò che è “mollicoso” mi fa leccare i baffi!!!! Grande Misya!!!! 😀

  5. krystin — 1 giugno 2011 @ 7:25 am

    Ciao a tutte,stò facendo colazione anch’io ma con un bel muffin alle fragole.. Grazie x la ricetta la farò mooolto presto… un abbraccio a tutt’eddue.. 😀

  6. Elisa — 1 giugno 2011 @ 7:26 am

    Grazie Misya… il mio bambino ne sarà golosissimo!!! Baci a te e alla cucciola!!!

  7. strega78 — 1 giugno 2011 @ 7:32 am

    Buon Giugnooooooooooooooooooooooo Misya!!!!!come stai?e la cucciola?sxo tutto ok!..pan brioche da fare ASSOLUTAMENTE!…io sto facendo colazione con la ciambella all’acqua…trooooppo buona!ke dire?ti auguro una splendida giornata e un fantastico 2 giugnooooo!!!!mille baci tvb!!!!!a presto!

  8. Marisa — 1 giugno 2011 @ 7:40 am

    ciaoooooooo Misya buono..buonissssssssimo questo pan brioscia..lo faro’ oggi cosi’ domani colazione con nutella….. goduria…… sei super ..ciao un abbraccio a te e una carezzina a Elisa…ciaooooo

  9. barbara — 1 giugno 2011 @ 7:43 am

    Belloooooo il Pan brioche……ottimooooooooooooooooo…..grazie Misyaaaaaaaaaaaaaaaa…….buon 1 giugno=)

  10. ALESSANDRA — 1 giugno 2011 @ 8:03 am

    un’altra gustosa ricetta da provare!
    grazie!

  11. flo — 1 giugno 2011 @ 8:06 am

    ah ah eccola qui la mia colazione di domani mattina!!!grazie carissima*kiss

  12. la duchessa — 1 giugno 2011 @ 8:09 am

    Buonissimo, lo provo sicuramente per la colazione di domenica :-)
    Tanti baci cara!

  13. Marzia — 1 giugno 2011 @ 8:14 am

    Bellissimo, mi sembra quasi di sentire il profumino del pane!! Sicuramente è molto più genuino del “Pan Bauletto Mulino Bianco” 😉 bacione doppio!!

  14. Lucia — 1 giugno 2011 @ 8:21 am

    Che ricetta sfiziosa! Ma è come il pan bauletto, vero??

  15. Marianna — 1 giugno 2011 @ 8:21 am

    Grazieeeeeee stavo cercando la ricetta del pan brioche da tanto tempo! wow quasi quasi domani che non lavoro lo faccio 😉

  16. Chiara — 1 giugno 2011 @ 8:26 am

    Ci credo che sono rimasti tutti a bocca aperta!!!! Mi hai fatto venire l’acquolina in bocca!! 😛

  17. connie — 1 giugno 2011 @ 8:34 am

    Mamma mia, chissa come sarà buono spalmandoci sopra la nutella!!! Grandissima Flavia… Domanda: misura dello stampo?
    Un caro abbraccio

    Connie

  18. sammy — 1 giugno 2011 @ 8:39 am

    Misya sei super…da provare domani assolutamente…sembra facilissimo da fare…un abbraccio a te ed una carezza al pancione….Sammy

  19. Marzia — 1 giugno 2011 @ 8:51 am

    PS.il latte deve essere tiepido?? sciolgo direttamente nel latte il lievito di birra?? 😉

  20. barbarella — 1 giugno 2011 @ 9:10 am

    Misya il pan brioche è qualcosa di veramente eccezionale…..spesso lo preparo più o meno con le dosi riportate nella tua ricetta e vi aggiungo delle gocce di cioccolato fondente….che dire…meraviglioso!!!!!

  21. apina — 1 giugno 2011 @ 9:10 am

    Eih Flavietta, che buono!!! Anche io lo faccio con una ricetta simile alla tua, solo che se non erro è quella del bimby. Ci metto 200 gr di latte e 100 gr di olio di semi al posto del burro, per il resto è uguale. Poi do la forma delle trecce, e da quando ho imparato a farlo non compro più i panini alle feste!! Ovviamente accompagnati dal plumcake salato con la tua mitica ricetta!! Ormai è una delle mie specialità!:) Ma la prossima volta che faccio il pan brioche provo la tua variante!!…E si sa che sarà un successo!!! Oggi per pranzo ho preparato come secondo piatto i gamberoni a guazzetto, caspita ma sono profumatissimi!!! Sto contando le ore al rovescio per mangiare!!! Bacioni a te ed Elisetta!!! :)

  22. romina — 1 giugno 2011 @ 9:18 am

    eh eh…questa va bene preparararla in un giorno di ferie visto che ci vuole del tempo! oh guarda nelle prox settimane sarò in ferie…potrebbe essere una dolce colazione…baci cara!

  23. Naria — 1 giugno 2011 @ 9:24 am

    Sei insuperabile e insostituibile nonchè fonte inesauribile per le nostre tavole!!!!!Complimenti,questa ricetta le supera tutte!Baci a te e alla piccola Elisa!!!

  24. anna — 1 giugno 2011 @ 9:38 am

    che deliza mmm buonissimo

  25. CONCY — 1 giugno 2011 @ 10:12 am

    da provare subito…perchè non ci insegni a fare il lievito madre, così da poterlo sostituire al lievito di birra!!!!

  26. Anna — 1 giugno 2011 @ 10:37 am

    Ciao Misya, io sono una delle tue fan silenzione…mi hai salvato la cena un sacco di volte…
    L’altro giorno ho fatto il danubio salato è venuto una favola!
    ciaoooooooo

  27. SimoCuriosa — 1 giugno 2011 @ 10:43 am

    bonooo! io lo adoro!!ho visto che negli ingredienti c’è lo zucchero..ma il sapore è come il pane da toast giusto? o più dolce??? in casa mia non è molto amato..ma con questa ricetta…cambieranno idea… 😉

  28. Rosita89 — 1 giugno 2011 @ 10:57 am

    Mmh che buono il pane morbido soprattutto con una bella fetta di salamina ungherese!! mi è venuta la voglia eheh
    Cmq, cara Misya, devi sapere che i miei genitori hanno fatto il forno a legna quindi, quando mia madre farà il pane, preparerò questo Pan Brioche; sono proprio curiosa, chissà come uscirà :-) poi ti farò sapere!!!
    Un bacio a te e alla tua piccola stellina…

  29. cristina — 1 giugno 2011 @ 11:01 am

    Ciao, un dubbio…farina 0 o 00?
    Grazie!!!!

  30. papaccella — 1 giugno 2011 @ 11:08 am

    Sapevo che da tempo cercavi la ricetta della brioche perfetta, spero che con questa sia riuscita nel tuo intento… spero per me, ovviamente! Scherzo… l’aspetto è meraviglioso, avrei anche tutto l’occorrente per prepararla, ma il mio bambino si è beccato una bella influenza di tipo intestinale e proprio non vorrei che “sperisse”, povero piccolo! Appena starà bene gliela preparerò a colazione superfarcita di Nutella! Baci x 2!!!

  31. carla84 — 1 giugno 2011 @ 11:12 am

    ma con questa ricetta si possono fare anche le brioche per il gelato?

  32. grazia — 1 giugno 2011 @ 11:21 am

    questa si che ci voleva,sei grande!

  33. lucia — 1 giugno 2011 @ 11:31 am

    che bello finalmente il pan brioche! lo farò al più presto,non appena compro il lievito! baci

  34. franceschina — 1 giugno 2011 @ 12:02 pm

    mmmmmm….io già lo immagino inzuppato nel cappuccino!!!!

  35. tonia — 1 giugno 2011 @ 12:03 pm

    ci si possono mettere pure le gocce di cioccolato dentro??

  36. Terry — 1 giugno 2011 @ 12:17 pm

    Buono buono questo Pan brioche…
    Il bello delle tue ricette è che, oltre ad essere gustose, sono semplicissime da preparare! Brava Flavia! Se ci metti un pò di nutella o di marmellata (ma anche da sole) queste fette diventano una colazione da leccarsi i baffi.

  37. Cocorì — 1 giugno 2011 @ 12:32 pm

    Oddio, ma è BELLISSIMOOOO!!!! 😮 !!!
    Anch’io ho il dubbio sul tipo di farina (0 o 00)…
    Grazie

  38. angy — 1 giugno 2011 @ 1:11 pm

    Ommamma che bella ricettina oggi!!!! non vedo l’ora di provarla! ma mi associo alle altre.. FARINA 0 o 00? :)

  39. fiorella — 1 giugno 2011 @ 2:21 pm

    deve essere ottimo per la sua morbidezza…da provare!!!

  40. SimoCuriosa — 1 giugno 2011 @ 2:31 pm

    vedo che tante amiche sono preoccupate sul tipo di farina…io uso sempre la 00… mamma mia che ignorantissima sono .. :(

  41. malìa21 — 1 giugno 2011 @ 2:32 pm

    BELLOOOO!! Ho già l’acquolina in bocca…sicuramente sarà la mia prossima avventura culinaria!! :-*

  42. krystin — 1 giugno 2011 @ 2:38 pm

    io per le ricette dove c’è da lievitare un bel pò uso quella 0 di manitoba,se non sbaglio a scrivere,che aiuta la lievitazione..

  43. giuliana — 1 giugno 2011 @ 2:59 pm

    il mio ragazzo lo adora!!!lo farò al più presto!!
    ma farina 00 giusto??
    baciii

  44. stella — 1 giugno 2011 @ 3:10 pm

    cara misya, è da tanto che ti seguo, ma è la prima volta che scrivo… Ho provato tante ricette tue e sempre con successo. Riuscire a fare questo pan brioche sarebbe super! A parte la domanda che farina hai usato, volevo sapere se hai coperto, messo a caldo, l’impasto nella prima lievitazione oppure l’hai lasciato così nella ciotola e aspettato che lievitasse? Ma con questo impasto si possono fare anche i panini? Grazie :-)

  45. Misya — 1 giugno 2011 @ 3:40 pm

    Rispondo al volo…ho provveduto a modificare, la farina che ho utilizzato è quella 00 :)

  46. Vale_Berlin — 1 giugno 2011 @ 4:06 pm

    Ecco, addio dieta.
    Flavia, preparati, ti mando il conto della liposuzione
    :))

  47. anna53 — 1 giugno 2011 @ 4:52 pm

    buonooooo…domani mattina lo faccio

  48. Ilaria — 1 giugno 2011 @ 4:56 pm

    Fantastico questo Pan Brioche!!! da tanto che cercavo la ricetta…. ed eccola trovata…. grazie per tutte queste ricette!!!

  49. GINA — 1 giugno 2011 @ 5:29 pm

    Il pan brioche è una vera delizia…..Buon ponte del 2 giugno a tutti!!!!

  50. Rosalia — 1 giugno 2011 @ 6:01 pm

    ottimo!!!!!bravissima e complimenti!!!!

  51. F. — 1 giugno 2011 @ 6:30 pm

    Cara Misya, vorrei farti tanti complimenti per le tue ricette che mi hanno davvero cambiato la vita. Già, perchè sto uscendo da un disturbo dell’ alimentazione e ho ritrovato l’ appetito proprio davanti allo schermo del computer curiosando tra il tuo blog! complimentoni, continua a farmi venire l’acquolina in bocca! un abbraccio!! <3

  52. giusi — 1 giugno 2011 @ 6:36 pm

    grazie anche se con i tempi di cottura è un pò tardini io ci provo lo stesso e domani spero di stupire mia figlia e mio marito con una colazione dolcissima!

  53. Masha — 1 giugno 2011 @ 7:18 pm

    Wow! Vorrei proprio provarlo! Non avevo mai fatto nessun “pane” :D!

  54. Bibi — 1 giugno 2011 @ 8:17 pm

    Io adoro fare gli impasti lievitati.E’ divertente impastare, tirare, “accarezzare” con le mani quella “palletta” che poi aumenterà il suo volume.Mi incuriosisce il BIMBY, ma ho timore che poi non mi diverto +a giocare manipolando la farina con acqua e lievito… Poi il BIMBy per le “mie tasche” è troppo costoso….E così mi rilasso impastando tutto con le mie mani. Ci vuole tempo e concentrazione per far gonfiare l’impasto(non puoi distrarti e pensare ad altre cose).E’ necessaria tanta cura perchè il lievito è un alimento vivo, molto sensibile all’umidità ed alla temperatura.Devi tenere “la tua palletta” al caldo, lontano dalle correnti d’aria e aspettare che la magia avvenga: che raddoppi!E poi che SODDISFAZIONE vederla crescere…Il bimby non mi serve, ho altre priorità x il momento e voglio trovare IL TEMPO X FARE LE COSE CHE MI PIACCIONO (tipo giocare con la farina..)…Che importa se il processo sarà + lungo..Io voglio prendermi IL MIO TEMPO !

  55. Bibi — 1 giugno 2011 @ 8:23 pm

    Ho notato che anche tu, Flavia , preferisci dedicare alla preparazione dei cibi tutto il tempo che ci vuole e ripetere quei gesti rituali che hanno”un che di antico”, una forza ancestrale…Diventiamo quasi delle fate:trasformiamo la materia!

  56. Giulia — 1 giugno 2011 @ 9:07 pm

    Ti seguo ormai da molti mesi, non ho mai scritto ma questa volta ho una richiesta e mi sono fatta avanti:
    Questo pan brioches mi ha fatto venire in mente il pane della Mulino Bianco che si chiama Filone Rustico, è tagliato in fette molto grosse come queste ed è l’unico pane confezionato (ha il sacchetto verde hai presente?) che riesco a mangiare, è buonissimo! Dentro ha anche i semi di girasole che adoro… non è che ne potresti riprodurre una versione casalinga apposta per me :D?

  57. flo — 1 giugno 2011 @ 9:44 pm

    fatta! senza uovo finale xk le avevo finite..è cresciuta tantissimo!!!secondo me ci vuole un pò più di zucchero e deve cuocere meno..l’ho salvata giusto in tempo!..ma che buona con la nutella*kiss

  58. Erika90 — 2 giugno 2011 @ 8:07 am

    Ciao Flavietta cara e ciao piccola Elisa!! innanzitutto buona festa della repubblica e grazie per questa meravigliosa ricetta!! svegliarsi con una bella pan brioche con sopra un pò di nutella dev’essere favoloso!! devo proprio farlo…il tuo pan brioche è bellissimo, lievitatissimo e che bell’ aspetto, non oso immaginare il fantastico sapore!! grazie mille Flavia!!un bacione grande grande, sei davvero speciale per me, lo sai!!

  59. sabrina — 2 giugno 2011 @ 9:39 am

    se invece del burro si mettesse l’olio di semi?

  60. cecilia, roma — 2 giugno 2011 @ 11:09 am

    ma questo pan brioche può essere acompagnato anche a cibi salati? qui per pan brioche si intende pure la “torre” di tramezzini (quella tonda) che si serve nei rinfreschi, non so se mi sono spiegata…

  61. ale — 2 giugno 2011 @ 12:39 pm

    dev’essere ottima! soprattutto cn la nutellaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa

  62. Elena — 2 giugno 2011 @ 1:09 pm

    Ciao Mysia…una domanda….al posto del lievito di birra in panetto posso usare quello in bustina tipo il mastro fornaio o il pizzaiolo???….in questo caso il latte va messo lo stesso?…Grazie – Elena

  63. stella — 2 giugno 2011 @ 3:50 pm

    l’ho fatto ed è venuto buonissimo e morbissimo. Ho un profumo in casa … :-) non ci posso ancora credere che l’ho fatto io! Io l’ho tirato fuori dal forno dopo 20 min. Giusto in tempo … Questo pan brioche è fantastico! Grazie :-)

  64. mimì — 2 giugno 2011 @ 4:38 pm

    Ciao Misya anche se in netto ritardo volevo farti i miei auguroni per il bebè. E’ un’esperienza unica, alla prossima golosa ricetta neo mamma 😉

  65. danilo — 2 giugno 2011 @ 7:31 pm

    ciao misya… anche se non c’entra niente con il pan brioche ti volevo chiedere una cosa…. io volevo fare la Mud Cake ma la ricetta dice di uno stampo di 22cm io ce l’ho da 26cm quanto dovrei aumentare le dosi??? ti ringrazio tanto in anticipo =D… poi ho fatto la torta fredda allo yogurt ed è venuta bene grazie ancora di tutte le belle ricette che fai e che condividi con tutti noi!!! grazie ancora!!! ciao ciao a tutti!! =)

  66. simona — 3 giugno 2011 @ 10:42 am

    Bellissimo, lo faccio oggi pomeriggio per domattina!!!!Ci leccheremo i baffiiii!!!! ciaociao

  67. Mitsuru — 5 giugno 2011 @ 10:23 am

    … Ieri sera giusto giusto pensavo a preparare qualche tenera ricetta a base di pane da preparare per il mio boy… Ed ecco… Grazie, Misya!

  68. anna68 — 5 giugno 2011 @ 7:08 pm

    ciao misya,è da un po che ti seguo e oggi finalmente ho deciso di scriverti,innanzi tutto complimenti,ho fatto molte delle tue ricette e tutte con ottimi risultati(piatti letteralmente spazzolati).Stamattina ho fatto il pan brioche,ne ho impastato un po di più e ho fatto dei piccoli panini aggiungendo gocce di cioccolato,tipo pan goccioli,buoni!grazie per le belle alternative ai soliti e monotoni piatti. Ciao e tantissimi auguri a te, alla tua bimba e al suo papà,naturalmente….

  69. rosita — 6 giugno 2011 @ 9:54 am

    Ciao Misyetta, i miei bambini adorano il pan brioche, ma non ho mai provato a farlo in casa, mentre ho fatto spesso i panini al latte, tuttavia la foto di questo pane cosi’ morbido e “cicciuto” m’ispira molto, credo proprio che nel pomeriggio mi cimentero’! Grazie cara, a presto!

  70. Valeria — 6 giugno 2011 @ 11:34 am

    Che buono!! Io lo faccio molto simile, peró ripieno. Sembra buono anche cosí, con la nutella dev’essere delizioso!!

  71. Dede84 — 7 giugno 2011 @ 8:08 am

    Ciao Mysia, una domanda!
    il mio stampo da plum-cake misura 24 cm.. secondo te dovrei dimezzare le dosi? se no come posso fare?

    grazie in anticipo e ancora tanti complimenti! 😉

  72. Misya — 7 giugno 2011 @ 2:30 pm

    xangy: grazie, sei molto cara :)

    xclaudia: mmm.. che goduria!

    xmarialuisa: idem, adoro lievitati!

    xkrystin: baci a te

    xelisa: baci a te e al tuo cucciolo

    xstrega: noi tutto bene, e dopo una fetta di pan brioche ancora meglio :)

    xmarisa: poi mi fai sapere che ne pensi, ma non ho dubbi iihih

    xbarbara: ottimo direi!

    xalessandra: e da rifare!

    xflo e la duchessa: fatto? piaciuto?

    xmarzia: e posso garantirti che è anche più buono;)

    xlucia: si, più o meno

    xmarianna: poi fammi sapere

    xchiara: 😉

    xconnie: 30 cm

    xsammy: facilissimo e gustoso, perfeto direi”!

    xmarzia: si, tiepido

    xbarbarella: io come primo esperimento, l’ho lasciato neutro e il risultato è stato davvero soddisfacente

    xapina: la prossima volta provo anch’io a fare le treccine zuccherate

    xromina: ma guarda a parte la lievitazione, è davvero veloce da fare 😉

    xnaria: ahhahaha troppo buona!

    xanna: delzioso è la parola giusta

    xconcy: ho pensato spesso di farlo, ma non facendo molti impasti lievitati, non saprei che farmene di tutto il lievito madre che si accresce di giorno in giorno e sarebbe un peccato sprecarlo :/

    xanna: benvenuta!

    xsimo: il sapore è neutro, si adatta sia al dolce che al salato :*

    xrosita: che bello il forno a legna, sicuramente cotto così verrà ancora più buono

    xcristina: io ho usato la 00

    xpapaccella: vero…questa debo dire che è perfetta!

    xcarla: mi sa di si

    xgrazia: grazie :*

    xlucia: ti piacerà do sicuro

    xfranceschina: uhhhh siii

    xtonia: credo che possa essere arricchito tranquillamente 😉

    xterry: cerco di rendere il btutto quanto più semplice possibile e mi fa piacere riuscirci

    xcocorì, angy e giuliana: farina 00

    xfiorella: sofficiosissimo

    xmalia: ne rimarrai estasiata!

    xstella: benvenuta! si, il panetto va coperto con un canovaccio e messo a lievitare in un luogo lontano da correnti 😉

    xvale: non puoi darmi sempre la colpa di tutto ihihihi

    xanna: aspetto di sapere il tuo commento

    xilaria: anch’io cercavo da tempo una valida ricetta e questa è super!

    xgina: :)

    xrosalia: grAZIEEE

    xF.: che bel messaggio che mi hai inviato.. ne sno felicissima!

    xgiusi:li farai felici di certo

    xmasha: e allora questa è la volta buona!

    xbibi: per me impastare è rilassante e poi mi piace che i singoli ingredienti prendano forma nelle mie mani, se si metto tutti gli ingredienti in una tazza d’acciaio per n. minuti otterrai sempre lo stesso impasto… nella lavorazione a mano invece… sarà sempre diverso 😉

    xgiulia: non sono un’amante dei pani imbustati e questo non ho proprio idea di quale sia, appena vado al super, ci do uno sguardo e vedo se è una cosa fattibile :)

    xflo: l’impastpo è poco dolce di proposito, è quello che metti vicino per accompagnarlo che gli da il sapore :)

    xerika: ciao teerella, un bacione grande!

    xsabrina: non credo sia possibile :/

    xcecilia: sisi, è perfetto con gli affettati

    xale: 😉

    xelena: bisonerebbe provare

    xstella: ogni forno ha i suoi tempi,sempre meglio darci un occhio ogni8 tanto 😛

    xmimì: grazie mille :*

    xdanilo: credo che dovresti aumentare di un terzo 😉

    xsimona: di sicuro!!!

    xmitsuru: cado a fagiolo!

    xanna: benvenuta e grazie mille per il messaggio e per gli auguri. Alla prossima ricetta!

    xrosita: io al copntrario non ho mai fatto i panini al latte, se hai una ricetta collaudata, me la passi?

    xvaleria: la frossima volta lo farò farcito 😛

    xdede: dimezzare secondo me non conviene,al limite, con l’impasto in più puoi farci dei piccoli panini, no?

  73. michelamo — 7 giugno 2011 @ 4:37 pm

    Grande Misya! aspettavo da tempo qs ricetta e ieri pome l’ho preparata! per il mio gusto la prossima volta aggiungerò un altro po’ di zucchero. Bravissima come sempre e grazie!

  74. tina — 8 giugno 2011 @ 9:00 am

    ciao misya sono napoletana come te ho provato alcune delle tue mitiche ricette sono venute super buone .

  75. laura — 8 giugno 2011 @ 8:32 pm

    ho dimezzato lo zucchero e
    messo un cucchiaino di sale ho fatto lievitare 2 ore poi ho fatto palline da 15grammi che ho farcito con formaggio( asiago o altro speck, altri con sempre formaggio pomodoro secco cappero oppure wursel carciofinimortadella. ecc.Si fa prendere forma rotonda arrotolando fra le mani.
    Ben distanziati su carta forno lievitare anche 2 ore o piu,volendo spennellare con uovo.15 min 160°ultimi 5 ventilato.UNA GODURIA!!!

  76. luisa — 9 giugno 2011 @ 9:46 pm

    bellissimissima ricetta misya!!! una domanda: posso usare la stessa ricetta per fare il pan canasta che è quello che si farcisce con maionese e salumi???? dovrei trovare la forma a panettone però….sempre se va bene….grazie in anticipo per la risp e un bacione alla scriccioletta!!

  77. Laura — 10 giugno 2011 @ 11:02 am

    Ciao misya, complimenti questo pan brioche ha una faccia bellissima 😀
    Una volta lievitato, posso spennellarlo di latte anzicché con l’uovo?

  78. Sarah — 10 giugno 2011 @ 4:41 pm

    Ciao Misya!E’ da poco che ti ho scoperta ma ormai sei diventata una tappa fissa!!:-)
    Ho fatto ieri questo pan brioche ed è venuto buonissimo!!!

  79. Rossellina — 11 giugno 2011 @ 4:59 pm

    Ho provato questo pan brioche l’altro giorno ed è venuto buonissimo sono 2 giorni ke ioe mio marito facciamo colazione con il pan brioche ed è sempre buonissimo.
    Grazie sempre misya.

  80. lory00 — 11 giugno 2011 @ 7:34 pm

    sara’certamente buona quindi…………….non rimane che fare questa golosissima ricetta. ciao misya.

  81. rosanna — 12 giugno 2011 @ 7:30 pm

    Oggi mi sono decisa a farlo. Allora non è venuto come il tuo, ovviamente, però ci è mancato poco. Credo il problema sia stata la lievitazione,l’ho lasciato troppo a lievitare e credo che ad un certo punto si sia come dire bloccato x cui quando l’ho preso x metterlo in forno non aveva la cupola ma era a livello del bordo e così è rimasto anche durante la cottura. Buono era buono anzi però non era bello come il tuo. Cmq riproverò sicuramente!
    Grazie per le tue favolose ricette e buon proseguimento di gravidanza, sei proprio in gran forma, direi invidiabile.

  82. apina — 14 giugno 2011 @ 12:05 pm

    X Laura: Ciao Laura, lo puoi spennellare con il latte. Io ormai lo faccio quasi sempre con il latte e viene buono uguale e soprattutto con la stessa doratura sopra!

  83. lucia tm — 14 giugno 2011 @ 5:41 pm

    ciao MISYA come stai? ho appena sfornato il tuo pan brioche e devo dire che è uscito morbidissimo e buonissimo….io che non sono brava in cucina devo farmi i complimenti da sola…e sopratutto a te! a presto ciao

  84. robertag — 14 giugno 2011 @ 6:40 pm

    è in forno proprio in questo momento…mi viene l’acquolina in bocca solo a guardarlo! Complimenti per le tue ricette. Ho scoperto il tuo blog solo pochi giorni fa, ma ne ho già provata qualcuna con risultati strepitosi!!! Buona serata!

  85. Laura — 14 giugno 2011 @ 6:45 pm

    x Apina: grazie per la risposta, lo proverò sicuramente 😀

    ho fatto il pan brioche…che dire è identico se non più buono di quello industriale 😀 complimenti per la ricetta!!!

  86. Emanuela — 15 giugno 2011 @ 6:44 pm

    non è lievitato l’impasto era molto appiccicoso riproverò presto

  87. sandra — 16 giugno 2011 @ 1:32 pm

    L’ho fatto ieri,davvero buono,ma x me c’era troppo zukkero x accompagnare salumi etc…beh la prox volta riproverò con un pokino di zukkero in meno 😉
    grazie mille x tutte le ricette,e x i commenti ke mi danno altri spunti x sostituire gli ingredienti 😛

  88. Marianna — 20 giugno 2011 @ 3:49 pm

    uffàààààà, non è lievitato manco un po!! l’ho cotto comunque ma era durissimo…PERCHE?? :-)

  89. Lalletta — 29 giugno 2011 @ 6:26 pm

    Ciao Flavia…
    ho fatto il tuo pan brioche ed ho pure pubblicato le foto sul forum…ho apportato delle modifiche…
    Ho messo metà farina 00 e metà manitoba…
    2 uova piccolissime;
    30gr di olio d’oliva al posto del burro…

    è venuto buonissimo!!!

    PERO': troppo zucchero per essere accompagnato con gli affettati!!! Va benissimo per il gelato, la nutella o la marmellata….

    La prossima volta lo farò meno dolce e con un pizzico in più di sale!!!

  90. Marianna — 4 luglio 2011 @ 8:24 am

    L’ho preparato iei sera per la cena, accompagnandolo con formaggio e salame: una bontà! morbidissimo, gustosissimo e… altissimo! :)
    Ho fatto una piccola variazione che magari potrà essere utile a qualcun altro: poichè il mio bimbo è intollerante all’uovo, ho sostituito le due uova con mezzo bicchiere di acqua tiepida e un po’ di latte tiepido, e spennellato la superficie con il latte. Vi assicuro che è risultato perfetto!

  91. Sele — 4 luglio 2011 @ 12:56 pm

    Finalmente la ricetta del Pan Brioche con le dosi giuste!!! Non vedo l’ora di provarla!

  92. Daniela — 9 luglio 2011 @ 10:02 pm

    Ciao Flavia, mi chiamo Daniela e ho da poco scoperto il tuo blog…fantastico! sono alle prime armi in cucina e mi stai aiutando tantissimo :) Vivo all estero e non avendo mamma a portata di mano per chiedere consigli sei diventata davvero un punto di riferimento :) Ho fatto conoscere il tuo blog ad alcune mie amiche non italiane…un po un casino con le traduzioni ma adorano le tue ricette ! Ho visto che aspetti una bimba, congratulazioni :) anche io sono mamma da poco, e un esperienza stupenda! un abbraccio, Daniela

  93. Anna Maria — 13 luglio 2011 @ 5:53 pm

    Piano piano, sto provando le tue ricette ne ho provate diverse , riuscite tutte molto bene.Questa particolarmente mi è piaciuta molto.
    Mi piacerebbe provarla senza lo zucchero, fare tipo il pan bauletto, uso quello per i toast.
    Oppure hai una ricetta da poter fare tipo pan bauletto?
    Grazie .Anna Maria

  94. Dede84 — 21 luglio 2011 @ 2:30 pm

    Posso usare il lievito di birra secco al posto di quello fresco?
    Se sì dovrei scioglierlo nel latte come si fa con quello fresco oppure lo mischio alla farina così com’è?

    Grazie in anticipo!

  95. Emily — 5 settembre 2011 @ 10:38 pm

    E’ venuto bellissimo e buonissimo! E’ andato a ruba! Complimenti davvero!

  96. lyla2012 — 12 settembre 2011 @ 5:36 pm

    ciao misya innanzi tutto auguri x la nuova famiglia.
    io mi sono iscritta oggi e volevo chiederti una cosa sul pan brioche,
    ho già provato a farlo 2 volte mi viene bene ma non capisco xkè sia quando faccio il pan brioche ke quando faccio la focaccia dentro mi vengono sempre pieni……………nel senso non si forma la classica mollica ma è compatto e senza forellini d’aria!
    AIUTOOOOOOOOOOOO

  97. roberta — 12 settembre 2011 @ 8:17 pm

    ciao mysia la tua ricetta è buonissima,l’ho provata più volte..l’unica cosa è ke non capisco perchè l’impasto mi viene più giallo e meno liscio!è colloso!..il risultato è comunque ottimo ma volevo sapere se magari poteva dipendere dal fatto che ho utilizzato il lievito di birra secco,cioè quello in polvere..grazie mille sei un mito!

  98. TINA — 26 settembre 2011 @ 10:46 am

    OTTIMO! L ‘HO PREPARATO SABATO SERA PER UNA CENA CON AMICI E DEVO DIRE CHE ANCHE STAVOLTA HO FATTO UNA BELLA FIGURA| STAMATTINA L HO ASSAGGIATO CON LA MARMELLATA MMMMMM CHE BONTà!
    GRAZIE MISYA BELLA !

  99. Emanuela_golosina — 31 ottobre 2011 @ 4:34 pm

    E se lo congelassi dopo averlo fatto? Potrebbe andare bene?

  100. The Master — 16 dicembre 2011 @ 6:54 pm

    Grazie per la ricetta, buona e pratica! Mi permetto (Da ex fornaio) di fornire qualche giusto “ritocco”, se mi è concesso… Purtroppo, a meno che il lievito non sia preso direttamente da un fornaio, devo dire che quello del supermercato non è così “forte” come dovrebbe… Pertanto, consiglio di usare sempre 50gr di lievito per 500gr di farina. Inoltre, il consiglio di sempre: l’ultimo pezzettino lasciatevelo da parte, congelatelo e, al momento di farne ancora, aggiungetelo al nuovo impasto dopo averlo scongelato. Avrete così una specie di “lievito madre” che controllerà meglio la lievitazione e offrirà un pan brioches eccezionalmente soffice! E di questi tempi, h1,30-2h di lievitazione sono anche meglio! Grazie ancora!

  101. anto — 18 dicembre 2011 @ 5:58 pm

    ciao mysia.ieri ho fatto il tuo panbrioche..l’ho appena finito però effettivamente un pòchino troppo zucchero.!
    una cosa vorrei chiedere il fatto che sia venuto un pò troppo sbriciolato da cosa dipende???

  102. cristina zanella — 27 dicembre 2011 @ 1:09 pm

    vorrei prepararlo per la befana da servire con nutella per una trentina di bambini.
    Quanti me ne serviranno?

  103. monica — 1 febbraio 2012 @ 1:53 pm

    be… appena messa in forno ed il risultato è che è mi è lievitata tanto come la tua…. ed ha un ottimo aspetto… non vedo l ora di assaggiarla… semplicissima da fare…. grazie le tue ricette sono veramente semplici…. i miei complimenti….

  104. Alessia — 1 febbraio 2012 @ 11:13 pm

    Ciao Flavia, è da tanto che volevo provare la tua ricetta e stasera è stata la volta buona! Complimenti, sinceramente non avrei creduto che il mio pan brioche sarebbe venuto bello come il tuo, questa ricetta è facilissima e di successo garantito, e come ha scritto nell’introduzione, è vero me ne sono innamorata! con te vado sempre sul sicuro! Grazie!!!!!!!!!! Ciao un bacio ad Elisa!!!

  105. SimoCuriosa — 2 febbraio 2012 @ 9:40 am

    vorrei provare con la farina integrale…chissà se viene bene … ! poi ti faccio sapere! baci

  106. The Master — 2 febbraio 2012 @ 9:44 am

    @SimoCuriosa, mi permetto (Da ex fornaio): la lavorazione delle paste con base di farine integrali richiede un’esperienza particolare, ed una tecnica di lavorazione a parte. Le farine integrali non hanno quella “forza” necessaria allo sviluppo dell’impasto (Lievitazione) e vanno lavorate diversamente. Le consiglio, almeno le prime volte, utilizzare una miscela a base di farina normale miscelata con farina integrale. Una volta sviluppata la Sua tecnica capirà da sola qual’è il prodotto ottimale per le Sue esigenze.

  107. SimoCuriosa — 2 febbraio 2012 @ 9:50 am

    @The Master: grazie tanto per la richiesto e mi raccomando..non mi dia del Lei!! non sono così vecchia 😉
    infatti ho letto da varie parti che gli impasti con la farina integrale non lievitano come quella bianca, infatti ho cominciato a fare un po’ di prove facendo metà e metà…e per ora funziona…
    Anche sul pacchetto della farina integrale c’è la ricetta per il pane..quindi farò delle prove..
    Mi puoi consigliare qualche sito? ne ho visti tanti ma non mi sembrano granchè specializzati…
    grazie mille..!

  108. The Master — 2 febbraio 2012 @ 10:14 am

    Infatti non ce ne sono… Forse qualche sito di panificatori, ma, come avrai già capito, sono segreti di fornaio che per fortuna e sfortuna si tramandano solo se si è nell’ambiente. Pertanto, continua con le tue prove (E metti un pizzico di lievito in più 😉 ) e vedrai che con un pò di pazienza riuscirai ad ottenere il prodotto più consono alle tue esigenze (Scusami, deformazione professionale a dare del Lei 😀 )

  109. SimoCuriosa — 2 febbraio 2012 @ 10:26 am

    ahaha capito capito..!! non voglio certo scoprire i segreti di un fornaio… per carità….e comunque ho un’amica fornaia…appena la vedo..chiederò a le!! 😉
    ma allora è per questo che è difficile trovare del buon pane integrale??? grazie..per i consigli !!!ma sei uomo o donna?

  110. The Master — 2 febbraio 2012 @ 10:34 am

    Il pane completamente integrale, dal basso della mia esperienza, non esiste. Una base di farina normale deve esserci per forza, per le condizioni di cui sopra. E’ più facile trovare un buon pane fatto con farina biologica che integrale. Il mio unico consiglio resta aumentare il lievito almeno del 50% rispetto alla razione originale, se possibile utilizzare un pò di miglioratore (La tua amica fornaia sa cosa sto dicendo 😉 ) e utilizzare del lievito madre (Pasta di riporto) salvato dall’impasto precedente ^^

  111. SimoCuriosa — 2 febbraio 2012 @ 11:29 am

    sì ho letto della pasta madre..ma sinceramente andiamo troppo nel complicato e per chi come me lo fà anche per divertimento ma ha poco tempo… non ho impasti precedenti..comunque…chissà!!! grazie di cuore!

  112. The Master — 2 febbraio 2012 @ 11:45 am

    Fai così: prendendo spunto da questa ricetta, utilizza gli stessi ingredienti. La farina fai un 60% di integrale il resto di bianca. Dalla tua amica fornaia fatti dare 5 gr di miglioratore per panificazione (Occhio a non esagerare!). Il lievito usa sempre quello della tua amica fornaia e lo porti a 75 gr. Prendi almeno 100 gr dall’impasto finale e lo conservi per la prossima volta. Mi fai sapere se impasti a mano o con attrezzatura?

  113. SimoCuriosa — 2 febbraio 2012 @ 12:08 pm

    ma così…mi metti in imbarazzo sei devvero gentilissima/o…!!! io purtroppo ho poche occasione di vedere la mia amica fornaia..da quando ha avuto 2 gemelli… purtroppo ci vediamo davvero poco…! quindi non posso contare sul “miglioratore”…
    niente macchine, impasto (o almeno ci provo) a mano…

  114. The Master — 2 febbraio 2012 @ 12:27 pm

    Well, qualsiasi fornaio te lo può dare. Fidati se glielo chiedi te lo da 😉 (Perchè lo sanno benissimo di cosa stai parlando ^^) A mano devi tendere a creare un impasto piuttosto.. Uhmz.. Elastico e preferibilmente lievemente (E SOTTOLINEO IL LIEVEMENTE) asciutto. Al contrario, con una macchina (Basta anche un Bimby scassato che faccia da impastatrice) tenderai a farlo leggermente umido. In ogni caso, elastico, morbido quasi gommoso, sintomo di un impasto che ha subito il giusto processo di lavorazione. Buon olio di gomiti! 😀

  115. SimoCuriosa — 2 febbraio 2012 @ 1:02 pm

    ho letto qualche tuo commento + su per conservare il lievito madre..ma esattamente come funziona? è un po’ come i fermenti latticii quando fai lo yogurt in casa…! quindi ne tieni da parte un po’…tipo non so 5o-100 gr e quando fai pizza o pane lo tiri fuori dal freezer lo fai scongelare e lo unisci all’impasto, che avrai fatto lievitare come di consueto? e come mai? perchè aiuta a lievitare? scusa ma guarda…è davvero interessante.. :) e io sono curiosa… 😀

  116. SimoCuriosa — 2 febbraio 2012 @ 1:14 pm

    Comunque ho stampato la ricetta con tutti i tuoi preziosissimi consigli! poi…ti farò sapere…appena avrò un po’ di tempo magari nel we provo!! 😀

  117. SimoCuriosa — 2 febbraio 2012 @ 6:29 pm

    mannaggia! ho fatto l’impasto…e poi mi sono dimenticata di mettere l’uovo! sarà uguale? pensando fosse “colpa” della farina integrale ho messo + latte fino a che l’impasto non diventato lavorabile…uffffffffffffff speriamo bene :( che amarezza..! era tutto il giorno che ci pensavo :'(

  118. The Master — 2 febbraio 2012 @ 9:08 pm

    Andiamo per ordine. In effetti, a forza di chiamarlo lievito madre ho dimenticato di fare la giusta distinzione… Pasta di riporto è il termine esatto e si, si tratta di un pezzo preso dall’impasto precedente e poi miscelato nell’impasto successivo. Il tutto per garantire fragranza, maggiore lavorabilità e soprattutto una corretta ed omogenea lievitazione. Che poi, è uno dei trucchi del pane del Sud (L’altro è nelle nostre mani 😀 ). Per il componente liquido (In questo caso il latte, ma generalmente l’acqua) si raccomanda di utilizzarlo in forma fredda, con una temperatura compresa tra i 2° e 5° max. In fase iniziale (di miscelazione) va messa almeno la metà, poi aggiunta pian piano facendo asciugare bene l’impasto. Non per nulla, ho precedentemente detto “Buon olio di gomiti” e elastico. Un impasto ben lavorato, che ha assunto la giusta dose d’acqua nelle modi giusti si contraddistingue anche da questo! Non siate frettolosi/e di svuotare il bicchiere! Ma nemmeno dovete esagerare con la lavorazione, specie nei periodi estivi (Le impastatrici scaldano), perchè un impasto caldo è un impasto potenzialmente pronto per il cestino dell’immondizia! 😉 Il consiglio è: a mano regolarsi, con un’impastatrice tenetevi su 5 min in velocità I e sui 15-20 in velocità II MA SEMPRE E COMUNQUE MAI FAR SALIRE LA TEMPERATURA DELL’IMPASTO OLTRE I 25° (In inverno). Ah dimenticavo! Le farine! Ogni farina ha la sua “sete” 😉

  119. The Master — 2 febbraio 2012 @ 9:11 pm

    Prima che me lo chiedi, il termometro a mercurio del bimbo va benissimo per misurare la temperatura! 😀

  120. The Master — 2 febbraio 2012 @ 9:17 pm

    L’uovo in questo caso è un componente essenziale, sia dal punto di vista del “gusto” che per lo sviluppo dell’impasto stesso, in quanto da all’impasto la “forza” per “esplodere” e crescere… Nonchè, essendo utilizzato anche per la “copertura”, lo fa mancare anche di quel bel color legno-rame tipico del pan brioches 😉 Amen, prossima volta sono sicuro non lo dimenticherai 😀

  121. SimoCuriosa — 3 febbraio 2012 @ 8:31 am

    ho buttato via tutto… :'(

  122. The Master — 3 febbraio 2012 @ 9:24 am

    Pazienza, succede… Serve come scuola per il futuro 😀

  123. SimoCuriosa — 3 febbraio 2012 @ 10:04 am

    mmm ma dici sia stata colpa dell’uovo?

  124. The Master — 3 febbraio 2012 @ 10:08 am

    😀 da qui è dura sapere cosa sia andato storto 😀 Sicuramente l’uovo ha contribuito, il resto, beh, lo dovresti sapere tu…

  125. SimoCuriosa — 5 febbraio 2012 @ 11:48 am

    ovvia la prima fase è andata bene: il panetto ha raddoppiato il suo volume… passo alla fase 2 della 2a ora di lievitazione …

  126. The Master — 5 febbraio 2012 @ 11:55 am

    …E scopri che qualcosa è andato storto! Amen Simo vale per la prossima volta 😀 L’uovo spesso viene messo solo per il gusto ma molti lo sottovalutano per la sua “forza”. Io lo metto in ogni 1/2 Kg d’impasto quando voglio la pizza come piace a me, alta e soffice! E questo grazie all’uovo, che gli da la giusta forza per esplodere. Altro consiglio: i tempi di lievitazione ok, va bene, però… Non prendere tutto al secondo… L’impasto va guardato volta per volta… Meglio controllare che prendere il tempo 😉 E se cresce un pò di più, beh, meglio così! 😀

  127. sara — 10 febbraio 2012 @ 12:23 pm

    allora..allora…qui nevica da morire…
    mi sembra la giornata giusta per provare il pan brioche!!!
    ..l unica cosa è che….nn ho uno stampo per il plumcake,ho solo testi rettangolari più o meno grandi..che faccio??????

  128. ProveInCucina — 15 febbraio 2012 @ 3:17 pm

    Ho provato ora a farlo…l’impasto è venuto durissimo!!! è normale??? vedremo tra un’ora che esce fuori…

  129. miki — 21 febbraio 2012 @ 6:39 am

    Bella, le uova dovrebbero essere 3 alla fine

  130. Isabella — 29 febbraio 2012 @ 10:09 pm

    ragazze ho fatto il pan brioche e mi è uscito buonissimissimo e morbidissimo. Grazie Mysia sei super!!

  131. Angela 75 — 7 marzo 2012 @ 11:33 pm

    Io l’ho fatto oggi, facile da preparare e prima della seconda lievitazione ho aggiunto all’impasto delle gocce di cioccolato…risultato ottimo. Grazie

  132. cri 79 — 11 marzo 2012 @ 3:58 pm

    E’ da tanto tempo che vorrei provare a fare il pan carrè in casa….sia per la soddisfazione di averlo fatto con le proprie mani sia per evitare di mangiare sempre conservanti……..secondo te, questa ricetta del pan brioche può andare bene? Solo che vorrei evitare di farlo con lo zucchero….non mi piace mescolare dolce e salato; ma come posso fare? Elimino commpletamente lo zucchero? E poi quanto sale dovrei mettere?
    Misya dammi un consiglio…..per piacere.
    PS Appena compro lo stampo in ogni caso provo questa versione zuccherosa, magari con le gocce di cioccolato come ha fatto Angela 75.

  133. annamaria digioia — 12 marzo 2012 @ 7:19 pm

    sembra facile…..
    domani lo faro’….
    vi faro’sapere se verra’ buono….
    kkkkkkjj

  134. Chià — 14 marzo 2012 @ 6:06 pm

    Ciao Misya!
    Complimenti per il tuo blog!!!
    Ho uno stampo di poco più di 15 cm!
    Dimezzando le dosi ottengo lo stesso risultato?!

  135. Diana — 20 marzo 2012 @ 1:13 pm

    Ciao Mysa, ho provato a fare il pane brioche ed e venuto tutto bene. l’unica cosa che al tagliarlo mi si disfa. che posso fare per dargli un po più di struttura ?
    Grazie,
    Diana

  136. The Master — 20 marzo 2012 @ 2:44 pm

    Ciao Diana, mi permetto di suggerire. Secondo me dovresti lavorare meglio l’impasto… Più omogeneo e più morbido

  137. Diana — 21 marzo 2012 @ 5:50 pm

    Grazie della risposta ! io lo ho lavorato a mano, poi a un certo punto mi si è formata una piega che non sono riuscita a togliere…
    Ma se sostituisco metà della farina con di un’altro tipo di farina tipo manitoba ? darebbe più struttura all’impasto ?

  138. The Master — 21 marzo 2012 @ 7:07 pm

    Da “tradizionalista” sono un pò contrario a certe farine e premiscelati vari… Non so, ma potresti fare qualche provetta… Non garantisco per il gusto comunque! Per la lavorazione, come mi son permesso già di consigliare, ci vuole pazienza, tanta tanta pazienza + olio di gomiti 😉

  139. Diana — 21 marzo 2012 @ 10:34 pm

    ok ok. ci provo ancora a farlo con una buona impastata a mano !

  140. The Master — 21 marzo 2012 @ 11:02 pm

    Lo so, credimi, quant’è dura impastare a mano, ti parlo da ex fornaio artigianale… Però credimi, devi solo trovare il tuo metodo, quello fatto apposta per le tue mani… E quando l’avrai trovato, beh, chi lo dice che questo non diventi uno dei tuoi piatti dolci di punta? 😉

  141. The Master — 21 marzo 2012 @ 11:07 pm

    Ah prima che me ne scordi: non ho capito cosa intendi per piega, ma ad occhio ti dico che c’è stata cattiva lavorazione… Credo in fase di miscelazione esattamente

  142. Daniela — 25 marzo 2012 @ 11:42 am

    Grazie infinite per il tuo splendido blog!…..sono un’italiana residente temporaneamente dall’ altra parte del mondo dove e’ difficile recuperare gli ingredienti per cucinare italiano ma con qualche variante necessaria sono riuscita grazie alle tue ricette a ritrovare il “sapore italiano” anche qui. Questa ricetta per esempio….una delizia anche con una farina bianca non meglio identificata ma usata nella cucina locale per i loro ravioli !!…Ancora mille grazie

  143. Silvia73 — 26 maggio 2012 @ 2:59 pm

    Lo sto sperimentando anch’io..! :) :)

  144. Miri — 28 ottobre 2012 @ 9:37 am

    Ho provato a farlo ieri sera ,pensavo che sarebbe stato + dolce,oppure ho sbagliato io,xkè ho dimenticato lo zucchero nell’impasto e l’ho aggiunto prima della 2ª lievitazione.Comunque è uscito benissimo.Grazie x queste ricette.

  145. Barbara — 9 novembre 2012 @ 9:15 pm

    Ciao a tutti io l’ho fatto Oggi e facilissimo e buonissimo piaciuto ai miei figli morbido e non troppo dolce!!!! grazie Misya e complimenti…con te sto imparando a fare cose buonissime ricevo tanti complimenti in famiglia!! <3 😉

  146. Alessia Pietroboni — 18 novembre 2012 @ 11:03 am

    Mmm fatto l’altro giorno.. Godurioso!!

  147. Annucciapuccia — 3 dicembre 2012 @ 10:54 pm

    Ciao flavia,complimenti x il blog:efficacissimo! Ho gia’ fatto il tuo panbrioche ed e’ buonissimo,vorrei solo sapere se cn lo stesso impasto posso fare dei panini da farcire all’occorrenza,xke’ fra qlc gg e’ il compleanno della mia piccola! Grazie e a presto!

  148. francesca — 6 dicembre 2012 @ 7:09 pm

    ciao misya, complimenti per il blog.proponi delle ricette veramente gustose,semplici da realizzare e di sicura riuscita.
    mi cimentero’ senz altro anche nella realizzazione del pan briosche..son certa verra’ buonissimo….
    scusa lignoranza…una volta raffreddato si puo anche congelare?
    grazie e ancora complimenti

  149. Rosaria — 27 dicembre 2012 @ 8:32 pm

    Ciao misya,in occasione del compleanno di mia nipote abbiamo provato a fare il pan brioche,è venuto benissimo ,un successone .Grazie mille :):)

  150. Raffaella — 22 marzo 2013 @ 6:33 pm

    Ciao,al posto della farina oo posso usare la Manitoba?

  151. monica — 12 aprile 2013 @ 6:50 pm

    ciao flavia, complimenti per questa ricetta, l’ho appena sfornato e c’è un profumo in questa cucina che parla da solo. Molto soffice e delizioso
    buona serata

  152. francesca — 24 aprile 2013 @ 3:08 pm

    Ciao Flavio…l’ho fatto pochi giorni fa è stato un successo….e domani si replica…faro’ delle varianti per esempio diminuire lo zucchero e usare la pasta madre…e la farina Petra 1….sai io lo voglio usare come pane per pranzo e per fare i toast….volevo dirti che faccio tantissime tue ricette (stasera cosce di pollo alla senape)e sono sempre un successo…grazie x tutto il tempo che ci dedichi…un bacione a te e alla tua bimba

  153. caterina — 26 aprile 2013 @ 7:07 am

    ciao misya complimenti per la ricetta… ieri l’ho fatto ed è buonissimo. complimenti. l’unica cosa è che non mi è venuto del tuo stesso colore e neanche lucido… :( peccato… però per il resto è perfetto! :) :) :)

  154. vera — 25 giugno 2013 @ 8:36 pm

    lo provato che dire buonissimissimo un successone

  155. angela — 15 luglio 2013 @ 7:45 am

    ottima già provata farcita!!!!

  156. tiziana_pinessi — 1 settembre 2013 @ 9:50 pm

    Non posso crede che l’abbiamo finito in un giorno.. Siamo degli animali!

  157. Pulce — 3 settembre 2013 @ 9:51 am

    Ciao, potrei usare la farina Manitoba al posto della 00? Grazie

  158. cataratta — 9 settembre 2013 @ 3:22 pm

    A me per la verità è uscito un po’ sbricioloso, soprattutto il giorno dopo, tanto che risultava difficile tagliare le fette. Eppure l’ho conservato in un sacchetto per alimenti.
    dove ho sbagliato?

  159. trinity — 14 settembre 2013 @ 10:52 pm

    Carissima, mi permetto la confidenza perchè sei diventata una di famiglia! ho provato il pan brioche: sapore, aspetto esteriore perfetti, purtroppo al taglio della fetta, mi sono accorta che all’interno (al di sotto della crosta) si era creato un vuoto e l’impasto era rimasto crudo e tutto schiacciato sul fondo, secondo te dove ho sbagliato?

  160. Imma — 30 novembre 2013 @ 11:13 am

    Ciao Misya, da anni seguo le tue ricette con grande successo ma questo è il mio primo commento. Ieri ho sperimentato la ricetta della stella di pan brioche che sul web sta spopolando tantissimo ma mi aspettavo un risultato molto più morbido. Il tuo pan brioche sembra perfetto :) L’unica differenza è la quantità di burro e il tipo di farina utilizzata rispetto a quelli usati da me. Sapresti dirmi se per la tua ricetta posso utilizzare metà farina 00 con metà farina manitoba? O va bene anche solo la farina 00? Grazie mille :)

  161. Yaritza Furones — 2 febbraio 2014 @ 11:06 am

    Ciao Misya questa ricetta è buonissima io ho fatto con questo impasto anche il pan gocciole, sotto consiglio dei miei bimbi che l’anno preparato con me :), abbiamo aggiunto le gocciole di cioccolato.

  162. Mimmo — 8 febbraio 2014 @ 2:08 pm

    Ciao
    Io l’ho fatto lievitare due volte e il risultato è stato ottimo. Complimenti!!!!!

  163. Ilaria — 6 marzo 2014 @ 12:43 am

    Ciao misya mi chiedevo se questo impasto poteva essere steso con mattarello per non farlo venire molto alto e tagliato a forma di barbapapa gigante per piu condirlo dopo cottura con maionese e saluti. La forma regge o si deforma ???? Grazie

  164. bex — 15 aprile 2014 @ 7:29 pm

    Ciao vorrei tanto utilizzare la tua ricetta del pan brioche in cassetta e mi chiedevo se è possibile sostituire il burro con olio di semi e in che quantità. Grazie!

  165. Silvia — 17 ottobre 2014 @ 7:56 pm

    Ciao! Sto provando in questo momento a fare questa ricetta! Purtroppo il lievito a me non si è sciolto nel latte… quindi ho deciso di mischiarlo alla farina senza scioglierlo, ond’evitare di buttare via tutto! è successo a qualcun’altro? qualcuno mi sa dire perchè? forse era troppo freddo il latte? eppure l’avevo intiepidito!

  166. lucia — 5 febbraio 2015 @ 6:58 pm

    Buonasera Misya,
    ho provato la ricetta del pan brioche, è venuto buonissimo ma… con un inconveniente. Appena si è raffreddato aveva un odore sgradevole, come di caglio. L’ho anche surgelato e poi scaldato nel tostapane ma l’odore è rimasto, sciupando l’ottimo risultato di consistenza e sapore. Quale può essere la causa?
    Sarò grata per una risposta.
    Lucia

  167. Misya — 6 febbraio 2015 @ 10:13 am

    @lucia … Mi prendi alla sprovvista, mai successa una cosa simile… Domanda forse superflua: sei sicura che tutti gli ingredienti fossero freschissimi?

  168. Sara — 17 febbraio 2015 @ 10:56 am

    Ho deciso di provare con questa oggi, ma a forma di treccia!
    Solo una domanda: posso fare l’impasto stasera e cuocerlo domani sera?
    Dopo la seconda ora di lievitazione lo conservo in frigo e domani lo tiro fuori e infilo direttamente in forno? Oppure devo impastarlo di nuovo?

    grazieeee
    ciao
    sara

  169. Misya — 17 febbraio 2015 @ 11:07 am

    @Sara Diminuisci il lievito, fai fare la prima lievitazione, poi lo metti in frigo e domani lo tiri fuori e aspetti che lieviti 😉

  170. Sara — 17 febbraio 2015 @ 11:19 am

    @mysia: di quanto lo diminuisco? io di solito uso le bustine in polvere che dovrebbe corrispondere a 25g.
    Quindi se ho capito bene, faccio il panetto e lo faccio raddoppiare. Poi lo infilo in frigo per 24h (devo coprirlo con pellicola?)- domani sera rimpasto, faccio la treccia e lo lascio lievitare un’altra ora.

    giusto??
    Spero venga buono uguale!

  171. Misya — 17 febbraio 2015 @ 6:02 pm

    @Sara Direi massimo una mezza bustina… Coperto con pellicola è perfetto! Fammi sapere!

  172. Sara — 23 febbraio 2015 @ 12:43 pm

    ciao misya! L’ho fatto alla fine, facendolo lievitare tutto in una sera e poi infornandolo subito…
    Appena sfornato sembrava buonissimo e morbido, ma già al mattino dopo era durissimo! :-(
    Sembrava come se non fosse lievitato bene,… non so! ci riproverò!

  173. Misya — 23 febbraio 2015 @ 6:14 pm

    @Sara Facendolo tutto in una sera, sei sicura di aver rispettato i tempi di lievitazione? Avevi lasciato il lievito invariato o l’avevi diminuito? E poi come l’hai conservato?

  174. Sara — 23 febbraio 2015 @ 6:33 pm

    @misya: livitato un’ora il panetto coperto da un telo e 1 ora la forma di treccia.Ho pensato potesse essere colpa della forma ma mi sembra strano.
    L’ho conservato nella carta stagnola…. boh… Si sembrava poco lievitato, più pesante. Ci riproverò!

  175. Sara — 23 febbraio 2015 @ 6:34 pm

    ah lievito ho usato una bustina intera di quello in polvere da 25g..

  176. Misya — 23 febbraio 2015 @ 6:53 pm

    @Sara Ma in quell’ora l’impasto era raddoppiato? Perché considera che con il freddo di questi giorni i tempi possono cambiare anche di tanto!

  177. carmen — 4 marzo 2015 @ 5:39 pm

    Ciao misya mi chiamo Carmen ti seguo sempre e oggi ho deciso di iscrivermi …. sto preparando il pan brioche è tanto che volevo farlo più tardi ti farò sapere com’è venuto…. la tua Ricetta sembra buonissima! Grazie

  178. Misya — 4 marzo 2015 @ 5:44 pm

    @carmen Ciao e benvenuta!! Aspetto notizie del pan brioche allora 😉

  179. Jelain — 24 marzo 2015 @ 2:29 pm

    Ciao Misya, questa è stata la primissima tua ricetta che ho provato e, che dire, è venuta perfetta! Ha conquistato tutti e ora so pure come tenere il mio ragazzo per la gola! XD

  180. Misya — 24 marzo 2015 @ 5:39 pm

    @Jelain Ahahah, ottimo!!

  181. Simo — 7 aprile 2015 @ 3:36 pm

    Cara Flavia, ti seguo da sempre anche se non scrivo mai! Ho sempre avuto successo con le tue ricette, giuste dosi, mi sono sempre venute bene! Questa volta cn il Pan Brioche un disastro :(
    Non ha lievitato neanche un po’ nonostante io abbia rispettato i tempi. Ho usato il lievito di birra in bustine (10gr.=25gr. di quello fresco) una bustina pensando fosse giusto il rapporto di cui sopra. Forse ne dovevo usare di più o serve quello in cubetti?!?? Grazie, un abbraccio.

  182. Misya — 7 aprile 2015 @ 5:23 pm

    @Simo Be’, quello secco ci mette sicuramente un po’ di più ad attivarsi, quindi i tempi aumentano… Ma che non sia proprio lievitato è veramente strano! Ma a casa tua fa molto freddo? Il latte in cui hai sciolto il lievito quanto era caldo?

  183. Simo — 8 aprile 2015 @ 8:18 am

    No, nn fà particolarmente freddo, anche se in quei gg cn i termosifoni spenti nn era caldissimo come al solito! Ora che ci penso, il lievito era rimasto in grumuli, nn si era sciolto. Il latte nn era molto caldo, perchè avevo capito non si doveva scaldare troppo! Dici che è stato questo il problema??? Quindi il latte deve essere ben caldo e il lievito sciolto bene??? In questo caso occorre una sola bustina?!??? Grazie infinite, come sempre i tuoi consigli sono preziosi😊 Un abbraccio ed un bacio alla Principessa👑

  184. Misya — 8 aprile 2015 @ 9:27 am

    @Simo No, il latte deve essere appena tiepido (o anche a temperatura ambiente), ma il lievito, sì, deve essere ben sciolto… Che lievito hai usato? Perché alcuni lieviti di birra secchi vanno fatti attivare prima dell’uso, controlla sulla confezione!
    Una bustina dovrebbe andare bene, se la corrispondenza è 1 bustina = 1 cubetto

  185. Simo — 8 aprile 2015 @ 7:39 pm

    Guarda l ho comprato al discount Todis, una confezione contiene 5 bustine. In effetti leggendo dice: “Versare una bustina e un cucchiaino di zucchero in mezzo bicchiere di acqua tiepida.
    Lasciare sciogliere per una decina di minuti, mescolando di tanto in tanto. Unire il tutto agli ingredienti della ricetta.” Forse fovevo attivarlo così 😉 Grazie ancora, scusa se ti rispondo in ritardo, ma sono a casa malata io e mia figlia piccolina😰

  186. Misya — 9 aprile 2015 @ 9:27 am

    @Simo L’avevo immaginato, ho preso esattamente lo stesso lievito, proprio da Todis, e ho rovinato un paio di impasti, prima di capire quale fosse il problema 😉
    Guarite presto!! :*

  187. Simo — 9 aprile 2015 @ 2:13 pm

    Grazie ancora!! Quindi se ho capito bene ….. dopo questo procedimento x sciogliere bene il lievito cmq lo verso nel latte tiepido?!?? Spero stavolta di riuscire!! Grazie infinite x le tue Meravigliose ricette sempre ben spiegate😉 Sei Grande!
    Baci😘😘

  188. Barbara — 18 aprile 2015 @ 9:36 am

    Sfornato e mangiato per colazione. Buonissimo. Mio figlio e mio marito l’ hanno farcito con marmellata di mirtilli, io invece con nutella. E anche questa volta la tua ricetta si trasforma in un successo!!!

  189. anna — 19 luglio 2015 @ 12:09 pm

    L’ha appena fatto mia figlia di 15 anni!ha una passione per i dolci,e questo le è venuta divinamente e non c’è giorno che non visiti il tuo sito per sperimentare nuove ricette!un bacio

  190. Misya — 20 luglio 2015 @ 9:44 am

    @anna Che bello! Bravissima lei, e anche tu che l’assecondi e la fai pasticciare in cucina!

  191. anna — 2 settembre 2015 @ 10:42 am

    Ciao posso usare la farina 0?

  192. Misya — 2 settembre 2015 @ 5:10 pm

    @anna Certo! Attenta solo a regolarti con i liquidi, potrebbero volercene di più…

  193. anna — 3 settembre 2015 @ 12:16 pm

    Grazie mille proverò!!!

  194. Misya — 3 settembre 2015 @ 5:38 pm

    @anna Fammi sapere!

  195. anna — 9 settembre 2015 @ 5:01 pm

    Ciao un’altra domanda….se lo congelo ??? Si pUò??
    Grazie e saluti

  196. Misya — 9 settembre 2015 @ 5:31 pm

    @anna Sì, certo!

  197. anna — 12 settembre 2015 @ 1:36 pm

    L’ho appena sfornato….. bellissimo e buonissimo!!!!

  198. Misya — 14 settembre 2015 @ 9:52 am

    @anna 😀

  199. roberta — 18 ottobre 2015 @ 6:21 pm

    ciao…le tue ricette mi piacciono molto!
    ho appena fatto i maffin …golosissimi solo che io cerco di farne una versione piu light
    mi chiedevo se anche in questo tipo di impasto osso usare farina integrale magari combinata con qualche altra cosa ne pensi? grazie

  200. Misya — 19 ottobre 2015 @ 10:20 am

    @roberta Sì, certo, anche se ne risentirà un pochino la sofficità! Puoi usare tutta farina integrale o mischiarla con la 0 o la 00… però dovrai regolarti con i liquidi, perché ne assorbiranno di più!

  201. simona — 29 ottobre 2015 @ 9:02 am

    Ciao Misya, avevo una domanda:
    è possibile dimezzare le dosi del lievito?
    il risultato sarebbe uguale ?
    ovviamente la lievitazione dovrebbe essere maggiore!
    Grazie
    Simona

  202. Misya — 29 ottobre 2015 @ 11:12 am

    @simona Certo!!

  203. Sabrina — 17 novembre 2015 @ 11:59 am

    visto che anche oggi non si esce (troppo umido e la mia cucciola è piccola) , ci dilettiamo in questa ricettina!
    ho fatto adesso il primo panetto e aspettiamo il miracolo della lievitazione.
    non ho usato il latte Flavia perché, per attivare il lievito secco che avevo, era indicato di stemperarlo in acqua tiepida: secondo te si può usare anche il latte allo stesso modo ?
    non ho lo stampo da plumcake (lo chiederò a babbo natale 😀): posso fare delle pagnottelle ? se si, il tempo di cottura sarà simile ?
    grazie e buona giornata

  204. Sabrina — 17 novembre 2015 @ 5:32 pm

    qualcosa è andato storto: i panini sono commestibili ma un po’ stopposi…..mi sa che devo imparare a usare bene il lievito.
    eppure ho seguito tutto a puntino….uff

  205. Misya — 17 novembre 2015 @ 6:16 pm

    @Sabrina Sì, dovrebbe andare bene anche il latte, ma deve essere appena tiepido (così anche l’acqua), non tendente al caldo. Il lievito secco ci mette un po’ di più a fare effetto, quindi i tempi di lievitazione aumentano…

  206. priscilla — 27 novembre 2015 @ 10:10 am

    Eccezionale …….. ho usato qusta ricetta per fere delle brios e alcune trecce con la nutella sono morbidissime….buonissime…. ora devo provare con la variante salata …..grazie per questa ricetta …

  207. Misya — 27 novembre 2015 @ 10:43 am

    @priscilla Bravissima! Fammi sapere come viene la versione salata :)

  208. roberta — 1 febbraio 2016 @ 9:45 pm

    fatto….veramente buonissimo e morbidoso!!! grazie

  209. Misya — 2 febbraio 2016 @ 10:02 am

    @roberta Grazie a te di aver provato la ricetta 😉

  210. yaya — 22 maggio 2016 @ 9:58 pm

    Quanto si conserva questo fantasrico pan brioche? Come si può conservare meglio? Grazie mille e come sempre ricette fantastiche 😊

  211. Misya — 23 maggio 2016 @ 10:49 am

    @yaya Una volta completamente freddo (anche all’interno) puoi conservarlo in un sacchetto per alimenti o per il pane

  212. Yaya — 23 maggio 2016 @ 10:58 am

    Per quanto tempo?
    Grazie mille 😙

  213. Misya — 23 maggio 2016 @ 5:13 pm

    @Yaya Direi comunque non oltre 1 settimana

      
TAGS: Ricette di Pan Brioche | Ricetta Pan Brioche | Pan Brioche