Questo sito contribuisce alla audience di donnamoderna.com
Stai leggendo la ricetta Ziti lardiati

Ziti lardiati

Ziti lardiati
Ziti lardiati
  • preparazione: 10 min
  • cottura: 20 min
  • totale: 30 min
Dosi per
  • 4 persone

Gli ziti lardiati, sono un piatto antichissimo legato alla tradizione contadina napoletana. Questa saporita ricetta veniva preparata con i classici ziti napoletani, e portata in tavola nei periodi più freddi dell'anno. Vista la presenza del lardo, che in passato non veniva mai gettato via (quando si dice "del maiale non si butta via niente") diveniva così un piatto sostanzioso.
Inutile dirvi che sono decisamente saporiti ma non troppo leggeri, da concedersi quindi non tutti i giorni ;)
Stamattima vi scrivo dal treno, sono in viaggio per raggiungere Milano per l'evento sul marketing di cui vi parlavo l'altro giorno. Sono certa che sarà una bellissima esperienza, ci sarà un bel po' da lavorare e sto un po' sotto pressione per lo speech che devo fare, ma andrà bene, me lo sento ;P
Vi lascio alla ricetta di oggi è vado a rilassarmi le slide, baci :*

Procedimento

Come fare gli ziti lardiati

Tagliate la cipolla ed il lardo in pezzetti molto piccoli.
Fate lo stesso anche con i pomodorini puliti.
1 tagliare pomodorini

Rosolate l'aglio in padella ed aggiungete quindi la cipolla ed il lardo.
Fate cuocere lentamente per 10 minuti facendo sciogliere completamente il lardo.
2 lardo in padella

A questo punto inserite anche i pomodorini ed un pizzico di sale, quindi mescolate.
Fate cuocere 10 minuti, sollevate l'aglio ed aggiungete il basilico.
3 aggiungere pomodorini

Dopo aver cotto e scolato la pasta al dente in acqua salata, aggiungetela in padella con il pecorino.
Fatela saltare amalgamandola con il condimento.
4 aggiungere pasta

I vostri ziti lardiati sono pronti per essere portati in tavola con ulteriore basilico.
ziti lardiati

TAGS: Ricette di Ziti lardiati | Ricetta Ziti lardiati | Ziti lardiati 

Ricette correlate

Ricette simili a Ziti lardiati
Lascia un commento
Lascia il tuo commento se hai provato la ricetta, se vuoi un chiarimento prima di cimentarti nella realizzazione del piatto o semplicemente per lasciare il tuo saluto.
Vota la ricetta:

I vostri commenti

Lascia il tuo commento su Ziti lardiati
  1. Commento di Misya — 13 marzo 2017 @ 10:07 am

    @Fiorella Zuccarello Non saprei non li ho assagiati!

  2. Commento di Fiorella Zuccarello — 12 marzo 2017 @ 2:37 pm

    Nel Cilento li ho assaggiate in bianco, é la stessa ricetta senza il pomodoro o é qualcosa di diverso?

  3. Commento di Misya — 10 marzo 2017 @ 12:53 pm

    Crepi il lupo e grazie mille per il vostro affetto. Domai vi farò sapere come è andata :-*

  4. Commento di papaccella — 10 marzo 2017 @ 11:36 am

    @IsaQ E’ un’espressione dialettale, si dice proprio LARDIATI, anzi, zitune lardiate, in lingua madre, con le “E” finali mute, come in francese!!! 😉

  5. Commento di annin — 9 marzo 2017 @ 5:37 pm

    Misya non riesco ad accedere x salvare le ricette preferite! Non ricordo la pasword e devo rinserire una nuova… nel momento che la inserisco e poi do’ conferma… mi dà l’ errore e non capisco il xké! Se puoi aiutarmi x favore! Grazie! Spiegami x bene cosa devo fare e dove sbaglio

  6. Commento di annin — 9 marzo 2017 @ 3:01 pm

    Ciao misya! Che bontà questo piatto! Sicuramente molto buono ma un pò pesantuccio! Ma si sa che questo tipo di piatto è così… ho assaggiato in passato qualcosa di simile…. è devo dire che mi piacque moltissimo… proverò questa tua versione! Chissà magari sarà anche più buono come tutte le ricette che prepari! Ihihihihihi
    Ti auguro un buon viaggio e un grande in bocca al lupo x tutto! Sei bravissima non c’e’ bisogno di dirtelo!! Lo sai già :-)
    Ti abbraccio! Buon giovedì!

  7. Commento di Rosi — 9 marzo 2017 @ 2:06 pm

    Buongiorno a tutte! Mamma che buoniiiiii!!!!!!! Io una volta( nn avendo il guanciale) ho fatto l’amatriciana con il lardo d colonnata che qui in toscana te lo buttan dietro…ma a me nn s è sciolto in quel modo!!!!! E rimasto a cubbetielli…. Che deriva da cubo… Eppure la i non c’è😂😂😂😂😂😂😂😂😂😂😂😂😂😂!

  8. Commento di IsaQ — 9 marzo 2017 @ 12:30 pm

    Ma si dice LARDIATI o LARDATI?In fin dei conti diciamo LARDO e non LARDIO. Me lo sono sempre domandato e d’istinto mi vien sempre da dire lardati…anche se il dialetto e l’italianizzazione dei dialetti la fanno da padrone

  9. Commento di sandra — 9 marzo 2017 @ 12:05 pm

    cara, il tuo discorso sarà bellissimo e farai un figurone 😉 , anche xchè riesci ad attirare la nostra attenzione sul sito……….figurati dal vivo. vai tranquilla. buona giornata e un bacio di incoraggiamento. questi ziti sembrano buonissimi ma non potrò riprodurli, peccato :-(

10
di 9 commenti visualizzati Mostra altri commenti »