Questo sito contribuisce alla audience di
Pretzel o Brezel

I pretzel , chiamati anche brezel, pretzl o brezn sono un tipico pane tedesco, intrecciato, di colore ambrato ricoperto di sale grosso. La particolarità del loro colore è data da una precottura in acqua e bicarbonato prima di essere infornati.Molti rivendicano la paternità dei pretzel, ma tutti sembrano d’accordo sul fatto che sia un pane di origine molto antiche e che probabilmente sia nato in qualche monastero del centro europa dove si dice che i monaci  con l’impasto avanzato facevano delle striscioline e le annodassero in una forma che ricordava le braccia incrociate durante una preghiera.
In realtà io ho sempre chiamato questo pane acciambellato Alsaziani  che a quanto pare è  la versione industriale dei Bretzel tedeschi.  Ho cercato un pò in giro una ricetta per prepararli in casa ma è stato molto difficile capire su quale fare affidamento, così ho fatto un mix di varie ricette e questo è il risultato :)
Devo dire che appena sfornati, i pretzel erano buonissimi, il giorno dopo, sono rimasti un pò gommosi, quindi se avete qualche suggerimento da darmi, come al solito, è ben accetto 😛

Ingredienti per 8 pretzel:
500 gr di farina 0
200 ml di acqua
2 cucchiaini di zucchero
1 cucchiaino di sale
20 gr di lievito di birra
50 gr di burro
3 cucchiai di bicarbonato
3 litri di acqua
sale grosso

Tempo di preparazione: 30 min
Tempo di cottura: 20 min
Tempo totale: 50 min + 2 ore e 30 min di lievitazione

Come fare i pretzel

Disporre la farina allo zucchero e al sale a fontana. Al centro disporre l’acqua tiepida nella quale avremo fatto sciogliere il lievito di birra.

1 farina e lievito

Iniziare a mescolare l’impasto, quindi aggiungere il burro fuso intiepidito.

2 impastare

4 aggiungere burro

Lavorare l’impasto dei pretzel su una spianatoia per circa 10 minuti fino a farlo risultare liscio ed elastico.
Far riposare l’impasto coperto con un panno umido, in un luogo al caldo per circa 2 ore.
5 impastare
6 formare palla
Dopo la lievitazione, riprenderlo e dividerlo in 8 panetti.
8 impasto
9 pezzetto impasto

Con ogni panetto formare un cordoncino lungo circa 50 cm più assottigliato verso le estremità.
9 cordoncino
10 cordoncino

Arrotolare il cordoncino di pasta dandogli la tipica forma dei pretzel.
11 ripiegare
12 ripiegare
13 ripiegare

Riporre i pretzel su una teglia da forno ricoperta di carta forno e lasciarli lievitare per mezzora.
14 sistemare su teglia

Preriscaldare il forno a 220 gradi.
Portare ad ebollizione l’acqua e il bicarbonato.Immergervi i brezel a 2 alla volta e lasciateli cuocere per 40 secondi.
15 bollire

Quindi scolarli con una schiumarola e metterli su un canovaccio.
Trasferirli quindi su una teglia coperta di carta forno e cospargerli di sale grosso.

17 sistemare su teglia

Cuocere i pretzel a 220° per circa 20 minuti. Quindi servirli caldi di forno :)
18 infornare
pretzel

Condividi ricetta su Facebook
Pane e Brioches, ricetta di Flavia Imperatore 5 stelle in base a73 voti

Ricette simili

Ricette simili o con gli stessi ingredienti di Pretzel o Brezel

Categorie ricetta

Tutte le categorie in cui è presente questa ricetta

Ricette per ingrediente

Elenco di ricette che utilizzano questi ingredienti

Spiacente, i commenti per questa ricetta sono chiusi.

73 commenti alla ricetta

Pretzel o Brezel
  1. Jennifer — 25 gennaio 2010 @ 12:10 pm

    Cara Misya,
    io che vivo in germania posso dirti che all’apetto i tuoi bretzeln sembrano perfetti!!! Per il fatto che il giorno dopo siano gommosi è normale, anche quelli comprati qui dal panettiere vanno mangiati subito e caldi altrimenti il giorno dopo sono effettivamente gommosi!!

    Un saluto

  2. Marzia — 25 gennaio 2010 @ 12:35 pm

    Ciao Mysia!! io non ne ho mai sentito parlare..ma sembra che i tuoi dubbi siano stati subito risolti da Jennifer che vive in Germania 😀 Brava!! ora mi studio bene bene anch’io questa nuova ricetta 😉 kiss

  3. giorgia — 25 gennaio 2010 @ 12:42 pm

    mhhhhhhhhh che bonta’! gia’ me l’immagino la mattina a colazione!!!! bravissima le tue ricette sono stupende!!!!

  4. Misya — 25 gennaio 2010 @ 12:46 pm

    xjennifer: ed io che pensavo di aver fatto qualche pasticcio… grazie mille per il messaggio :*

    xmarzia: ti consiglio di provarli, io e mio marito ce li siamo divorati caldi di forno e siamo rimasti entusiasti 😛

    xgiorgia: colazione con il salato? buongustaia! 😉

  5. rosita — 25 gennaio 2010 @ 2:27 pm

    Uao Misya ma sono bellissimi! Che bello cominciare la settimana con una ricettina cosi’ sfiziosa! Io li mangiai anni fa in Germania, ma non mi sono mai azzardata a riprodurli, pero’ visto che le tue ricette sono praticamente infallibili, questa volta mi devo proprio cimentare! Grazie cara, a presto!

  6. annarita — 25 gennaio 2010 @ 6:23 pm

    Li ho assaggiati con tanto entusiasmo a San Francisco, ne ho mangiato uno enorme e caldissimo ma sono stata male tutto il giorno. Ora devo assolutamente assaggiare questi!!

  7. isospa — 25 gennaio 2010 @ 7:00 pm

    WOW!!!mi ricordano il mio stage col liceo a Lindau…troppo buoni…appena riesco procerò la tua ricetta!!!

  8. Saro — 25 gennaio 2010 @ 7:40 pm

    Ciao, per rallentare il processo di indurimento [dovuto all’evaporazione dell’acqua residua dopo la cottura] puoi diminuire la quantità d’acqua dell’impasto usando il latte [che non evapora con la stessa rapidità dell’acqua].

    Non c’è una dose specifica per utilizzare la miscela latte+acqua, cioè non c’è un miscela=2/3 acqua + 1/3 latte, dipende moltissimo dagli altri ingredienti, dalla cottura e dall’ambiente di conservazione [umidità, temperatura, correnti d’aria, ecc]. Quindi fai delle prove.

    L’unico inconveniente è che il latte a differenza dell’acqua ha una scadenza, anche dopo essere stato cotto. Dunque se mettiamo caso pensavi di poter mantenere i prætzel non so per 5 giorni, adesso non dovresti andare oltre i 3 al massimo 4. A meno di utilizzare il latte liofilizzato, ma vabbè, potresti ritrovarti con un’antitesi dovendolo diluire in acqua 😉

    Ciao!
    Saro

  9. Spooky — 25 gennaio 2010 @ 8:43 pm

    I bretzeln sono deliziosi… divini!!
    Io tutte le volte che li ho mangiati ho riscontrato invece che stando lì un pò di induriscono… mi vai venire una voglia di provaaaarliiii!!!
    Ma sono a dietissima :( Lo metto in lista tra le cose da fare al primo “strappo”! 😀

  10. mariella — 25 gennaio 2010 @ 11:28 pm

    invece del sale
    si potrebbe usare lo zucchero fa venire la voglia di provarli.

  11. trilly — 26 gennaio 2010 @ 10:37 am

    avresti potuto partecipare anke tu all’esperimento interattivo di alf, ti sono venuti bene.

  12. Moira — 26 gennaio 2010 @ 12:53 pm

    A vederli sembrano buonissimi!! Ma il passaggio della bollitura a cosa serve? grazie, ciao!!

  13. Alixia — 26 gennaio 2010 @ 11:08 pm

    Ma sono i pretzel di Marge Simpson!!!!

  14. simona — 27 gennaio 2010 @ 9:42 am

    Ti sono venuti benissimo Misya, complimenti.Mio marito e mio figlio ne vanno matti(io un pò meno) e mi hanno già chiesto quando li farò eheheh. Ieri sera ho preparato le pepite di pollo con ricotta, me le hanno mangiate anche i bimbi!!!Anzi mio figlio ha fatto il bis e anche la bimba che odia la carne, in questo modo le ha mangiate!!!Grazie mille!!!Ciaociao…

  15. maria89 — 27 gennaio 2010 @ 12:23 pm

    ciao mysia come va senti volevo dirti ke ho visto per fare la pizza una volta hai usato il testo romagnolo volevo sapere qualcosa in piu visto ke tu ce l hai dove l hai acquistato ?quanto costa?kome vengono le cose ?skusa per le domande ma ti ho lasciato un altro commento sui muffin alla nutella e ti ho kiesto dove hai acquistato il latte di cocco visto ke abitiamo vicine vorrei fare il tiramisu ok we grazie in anticipo ris al piu presto baciiiiiii

  16. ylenia — 27 gennaio 2010 @ 4:10 pm

    Ciao misya, cercavo anche io da tempo la ricetta dei brezel e ho riscontrato i tuoi stessi problemi. Poi per mancanza di tempo non ho provato a farli, quindi segno la ricetta 😛 Cmq sono d’accordo con Jennifer, il giorno dopo sono sempre gommosi, anche quelli comprati dal fornaio. Non vivo in Germania ma vado spesso in Alto Adige e la tappa brezel è obbligatoria =D quindi tranquilla, normalissimo!

  17. cinzia — 28 gennaio 2010 @ 8:07 am

    Ciao se può interessare ho questa ricetta da un piccolo manuale del lievito di birra: 500 g farina, 250 ml acqua, 1 cubetto lievito, 15 g burro e sale.
    Dopo aver fatto i bretzel (così son definiti) si mettono in frigo su un vassoio x 1 ora. Dopo vanno cotti in acqua bollente solo per 15 secondi. Sistemati sulla teglia da forno spennellati di uovo, cosparsi a piacere di sale grosso o spezie (sesamo o papavero. Cotti in forno x 15 min. a 230°. Non li ho mai fatti, li proverò. Ciao da Cinzia

  18. cinzia — 28 gennaio 2010 @ 9:12 am

    P.S. dimenticavo di dire che vengono 15 pezzi.
    Ciao a tutte da Cinzia

  19. didi — 28 gennaio 2010 @ 12:25 pm

    Ciao mysia!!!! intanto volevo ringraziarti per i fantastici muffin al prosciutto….fenomenali…
    Ho provato a fare i bretzel ieri…ma tristezza….a me non sono venuti belli lucidi come i tuoi….come devo fare??
    Grazie mille!!!!

  20. Silvietta*** — 28 gennaio 2010 @ 1:25 pm

    fatti!!!!!e sono venuti meravigliosamente deliziosi!!!!grazie mys!

  21. guenda — 3 febbraio 2010 @ 12:29 am

    fatti! ottimi…. non belli come i tuoi ma buonissimi!

  22. sanaa — 18 febbraio 2010 @ 4:20 am

    perfavore voglio sapere la ricetta per fare olio di oliva alle aglio e conservarlo e cosi posso avere sempre olio di oliva al gusto di aglio

  23. Marta — 18 febbraio 2010 @ 6:43 pm

    C O M P L I M E N T I ! ! ! buonissimi!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!! provati..facili e abbastanza veloci!!!ciao ciao

  24. ROSSELLA — 21 febbraio 2010 @ 3:10 pm

    Cara Misya,
    io ho mangiato per la prima (ed anche unica) i pretzel a New York e credevo fossero tipici dell’America. Sono, secondo me, buonissimi e quelli che avevo preso lì erano alla cannella, ma c’erano anche con altre spezie e sapori.
    Cmq complimenti il tuo sito “sforna” delle meravigliose e squisite leccornie ed è uno dei migliori siti di ricette guidate passo passo.
    Continua così.

  25. francesca — 23 febbraio 2010 @ 2:13 pm

    sbaglio o sei diventata molto più lenta a scrivere le ricette? sn due settimane che nn posti nuove ricette. un bacio a pretso spero…..

  26. cristina — 7 aprile 2010 @ 4:52 pm

    li adorooooo, li mangio sempre in Trentino, proverò la tua ricetta :) un bacione e complimenti per il tuo blog, sei bravissima!

  27. Elisa — 29 aprile 2010 @ 12:49 pm

    Ragazzi, che soddisfazione! La ricetta è perfetta e sono venuti esattamente come li mangiavo in Germania,mi sono sentita di nuovo la. E in casa li hanno spazzolati in due secondi!Grazie mille!

  28. Viperetta — 7 maggio 2010 @ 7:00 pm

    Ciao! Ho fatto i pretzel seguendo la tua ricetta, ma sono stata di recente a Monaco, dove ne sono ossessionati, e volevo dirti che lì sono più scuri e lucidi all’esterno. La mia amica di lì mi aveva detto di cuocerli nell’acqua e sale, non acqua e bicarbonato…chimicamente sono entrambi sali, quindi forse non cambia niente, ma la prossima volta tenterò anche quella variante, comunque intanto lo dico a te così se scopri che fa la differenza ce lo fai sapere! :o)
    Un’altra amica, lei però di Berlino, dice di spalmarli con il rosso d’uovo, ma la cosa mi convince poco, e ci mette anche tanto più burro…non so, se trovo la ricetta perfetta te lo dico!
    Caterina

  29. M — 29 maggio 2010 @ 4:34 pm

    Ho trovato ieri una ricetta sul NYTimes.com e là il passaggio bollitura in acqua salata è sostituito da un tuffo in una soluzione di acqua e soda caustica… il che devo dire mi spaventa! Mi sa proprio che seguirò la ricetta della Misya, però per chi fosse curioso/a incollo il link della pagina del NYT.com

    http://www.nytimes.com/2010/05/26/dining/26pretzelrex1.html

    Best!

  30. alpha — 4 giugno 2010 @ 4:23 pm

    ciao Misya ciao a tutti, mi permetto di intervenire sui vari commenti. Il giusto nome in teoria sarebbe Laugenbrezel. Il nome è composto da lauge/n (soda) e da brezel (forma caratteristica che identifica questo specifico pane). Il bicarbonato è un palliativo della soda, in quanto questa non è facilmente reperibile tranne che nelle farmacie, difatti in quasi tutte le ricette tedesche si fa riferimento all’esatto dosaggio del 5% per litro di acqua. Fino a qualche anno fa, infatti la preparazione di questo pane buonissimo era prettamente riservata ai fornai. Ultimamente invece sono state create anche delle soluzioni di soda facilmente reperibili in tutti i supermercati (ovviamente quelli tedeschi). Cmq ho fatto una breve ricerca e chiamato un caro amico che di professione fa il baecker (panettiere) e cara Misya hai ricevuto i complimenti per la tua ricetta. Solo un piccolo suggerimento: prima di essere immersi per 30 secondi nella soluzione di acqua e bicarbonato è importante metterli per un’ora in frigo. Più leggo le tue ricette e più mi convinco che sei grandiosa

  31. Simona — 22 giugno 2010 @ 11:35 pm

    questa si che è proprio una ricetta fenomale!!! devo assolutamente provarla, grazie misya!! solo una curiosità… qualcuno sa dirmi la ricetta del brezel, ma dolce??
    so che è una richiesta strana forse, ma l’ho assaggiato una volta ed era fantastico!! (ricorda vagamente il gusto dei classici panini dolci…)
    qualcuno sa aiutarmi????
    grazie mille!!

  32. Mirka — 5 settembre 2010 @ 6:34 pm

    Ho fatto la ricetta ed è venuto tutto buonissimo, i brezeln sono venuti veramente buonissimi e dorati. Ho aggiunto alla procedura il mettere in frigorifero per un’oretta i brezeln prima di bollirli. Buonissimi!! Complimenti Misya.

  33. Mondo Liquido — 25 ottobre 2010 @ 11:19 pm

    L’ho fatto proprio così nella serata tedesca del mio ristorante: è impressionante quanto sia buono con lo stinco al forno e le verze stufate! STRAORDINARIO

  34. marina — 6 novembre 2010 @ 3:09 pm

    Forse ho capito perché il giorno dopo i pretzel diventano gommosi…Secondo me andrebbero cotti in forno, i primi dieci minuti a 220°, gli altri dieci o anche 20 minuti ,tra i 200° e i 180° in modo che si forma in superficie una crosta più croccante e più consistente…In ogni modo, basta rimetterli per circa 5-10 minuti in forno ben caldo e ritornano croccanti…
    Un caro saluto!

  35. patrizia — 14 novembre 2010 @ 1:53 pm

    Sono ottimi, come quelli che mangiavo in Germania…..grazie anche da parte dei miei figli

  36. Vaniglia — 29 novembre 2010 @ 5:21 pm

    Cercavo la ricetta di questa leccornia e sono arrivata in questo posto fantastico, complimenti Misya, è veramente un blog meraviglioso.
    Naturalmente provato la ricetta dei pretzel, inutile dire che sono venuti squisiti, sono stati divorati, ho solo aggiunto i semini di sesamo insieme al sale grosso in superfice…..da rifare sicuramente.

  37. Fr@ — 29 dicembre 2010 @ 6:39 pm

    ciao Mysia,
    anche per una negata come me devo dire che non è stato impossibile prepararli… devo però aver fatto qualche errore perché rispetto ai tuoi i miei sono un po’ bruciacchiati nonostante fossero sull’ultimo ripiano del forno… 😉
    croccanti ma buonissimi!!!

  38. Fr@ — 7 gennaio 2011 @ 6:55 pm

    suggerisco solo 15g. di burro… così sono perfetti!!

  39. Cocorì — 20 gennaio 2011 @ 9:44 pm

    ottimiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiii
    che soddisfazione!!!
    ma davvero non durano il giorno dopo?
    a me ne sono rimasti un paio :(
    mah….
    ciao – Cocorì

  40. Paola — 12 aprile 2011 @ 8:02 am

    Bellissimi ,buonissimi e facilissimi da fare !!!!! Li ho provati e veramente nn e impossibile anzi; sara’ una ricetta che rimarra’ tra le quelle che si rifaranno!!! Grazie !!!

  41. Daniela — 28 aprile 2011 @ 8:24 pm

    Ho seguito alla lettera la ricetta e sono venuti buonissimi!! ^_^ Graziee!!

  42. silvia — 27 maggio 2011 @ 2:55 pm

    grazie Misya sono venuti buonissimi,e’proprio una bella ricetta ….Pensa che l’ultima volta che sono andata dalla mia mamma in Italia li ho trovati in panificio e li ho pagati 1 euro per panino (forse un po’piu’grande del tuo)…Dato che vivo in Olanda non trovavo il bicarbonato e cosi’ne ho approfittato quando sono tornatata a casa della mamma (ne ho comprato due chili)…
    Sono veramente buoni…e se i panini del panificio sapevano troppo di bicarbonato,questi sono proprio buoni …Grazie ancora!!!!

  43. Angela — 10 giugno 2011 @ 8:19 am

    Ciao Misya!
    Settimana scorsa ho provato a fare questa fantastica ricetta, i brezel sono venuti buonissimi! Anche il giorno dopo avevano lo stesso sapore (e non erano neppure gommosi!) …unica cosa: non mi sono venuti proprio così scuri in superficie… :-( Dove ho sbagliato? Li ho anche fatti cuocere altri 5 minuti in più, ma non si doravano… Grazie e complimenti per il sito!!!

  44. Marisa — 8 luglio 2011 @ 10:35 pm

    ciaoooooooo Misya..sei fenomenale…complimenti sono perfetti, io non li ho mai fatti perche’ ci sono sempre (sono in germania) ….le brezel calde sono buone anche spalmate con burro..gnammmm gnammm se si lasciano per l’indomani diventano gommosi, non mettere nelle buste di plastica perche’ diventano umide….sei stata bravisssssssssima…ciaooooo un abbraccio e carezzina a Elisa……… ciaoooooooo

  45. MONIA — 19 luglio 2011 @ 5:08 pm

    FINALMENTE TROVATA LA RICETTA DEI BREZEL MI RICORDA I MIEI ANNI PASSATI A WOLFSBURG…..MOLTO BUONI ….HO ANCHE LA RICETTA DEL KAESEKUCHEN…..CIAO GRAZIE

  46. alessio — 19 settembre 2011 @ 6:29 pm

    io li adoro. sono stato a Monaco 6 volte per l’Oktoberfest e inoltre abbiamo visto altre città della Germania. Cercavo un posto dove comprarlo online o meglio ancora a Palermo, ma credo proprio che non ce ne siano.
    l’accoppiata vincente è bretzel weiss-wurst con senape dolce e ein mass!

  47. Jalhia — 13 ottobre 2011 @ 8:15 pm

    ho provato questa variante con il bicarbonato perché la soda caustica sta diventando introvabile (quella per alimenti).. Una buona ricetta alternativa ma non sicuramente comparabile a quella con la soda :( Il sapore, il colore e il carattere lucido sono proprio dati da quella- Complimenti comunque le dosi e i passaggi di tutto il resto sono perfetti :)

  48. Jillian — 20 ottobre 2011 @ 12:10 am

    scusate una curiosità, la ricetta chiede 3 litri d’acqua, ma in questi 3 litri sono compresi quelli che vengono bolliti nella pentola???? nell’impasto al massimo ci sarà mezzo litro d’acqua e basta no?

  49. federica — 31 ottobre 2011 @ 9:07 pm

    si possono fare senza burro?? ti pregooo risp

  50. angela — 15 novembre 2011 @ 6:32 pm

    non ho parole…. ottimi =D
    e le dosi sono perfette, complimenti!!!!

  51. manuela — 9 gennaio 2012 @ 8:42 pm

    ciao Misya :-) ho preparato proprio ieri con mia mamma i pretzel. Abbiamo seguito alla lettera la ricetta e sono venuti perfetti!! complimenti :-) Li abbiamo mangiati subito caldi e poi ne ho tenuto uno da mangiare oggi : l’ho solo scaldato per pochissimo nel microonde ed era ancora buono anche se appena sfornati sono un’altra cosa. baci ciaooo e grazie per le fantastiche ricette!!

  52. micia — 19 aprile 2012 @ 2:27 pm

    ciao misya
    sono nuova del forum, ma ti seguo da tantissimo tempo…oggi proverò a fare i pretzel…li ho mangiati sia in Germania che a New York…stupendi…spero di farli altrettanto buoni…baci e complimenti per il blog e per le ricette sempre perfette e buonissime…

  53. miele giovanni — 24 luglio 2012 @ 3:05 pm

    ho provato a farli dopo cresciuti e mssi nell,acqua si sono sconfiati . consiglio ciao

  54. antonella — 27 agosto 2012 @ 4:45 pm

    ciao anke io ora li sto facendo, ma nel formare il cordoncino nn mi è venuto xè la pasta è risultata troppo dura. Ma ora continuo x vedere come escono. avrò sbagliato qualcosa ma nn sò!!

  55. marco — 3 novembre 2012 @ 2:11 pm

    i brezel si devono “pucciare” praticamente nella soda caustica e poi infornare.

  56. rosanna_anzalone_79 — 5 gennaio 2013 @ 1:31 pm

    la ricetta delle brezel e’ corretta, e non ci sono sugerimenti, le brezel vanno mangiate sempre e solo nel giorno che sono state fatte, se calde ancora meglio. le si puo’ anche congelare, e al bisogno basta prenderle dal congelatore passarle velocemente sotto l’acqua corrente e poi farle scaldare per circa 8-10 minuti in forno preriscaldato…

  57. magua — 25 gennaio 2013 @ 4:56 pm

    nn credi che 3 litri di acqua sino troppi?

  58. nicoletta — 18 marzo 2013 @ 5:28 pm

    Provati e sono stati spettacolari!!!!da rifare!!!complimenti!!!!

  59. CLELIA — 30 aprile 2013 @ 10:30 pm

    Ciao misya :)
    è la seconda volta che li faccio e la prima volta sono venuti deliziosi!
    Oggi li ho rifatti ma con la farina 00 anzicchè la 0 … :(
    E’ un problema?

  60. Francesco — 13 ottobre 2013 @ 6:02 pm

    Ciao Misya, ho provato a fare i tuoi Brezel ma dopo cotti erano duri e croccanti. Non ho rispettato a pieno la ricetta, perchè non ho usato il lievito di birra ma quello normale e li ho fatti cuocere 30 minuti invece che 20 (sempre a 220 gradi). Quale delle due cose può aver influito sulla buona riuscita dei Brezel?

  61. pietro — 13 gennaio 2014 @ 10:51 pm

    mi sono venuti buonissimi ma non lucidi hai qualche suggerimento’

  62. elisa — 27 gennaio 2014 @ 9:44 am

    Ciao Misya,
    sono Elisa, abito nella provincia di Verona, ti seguo da molto tempo ma non ho mai commentato le tue ricette… Ne ho provate molte e sono sempre un successone… Ieri ho provato la ricetta del Brezel ed il risultato è stato fantastico… Mille grazie! Un bacio Elisa

  63. Daniela — 27 gennaio 2014 @ 10:26 am

    Ciao a tutti! Un chiarimento: la quantità del lievito si riferisce a quello fresco o a quello disidratato? Grazie

  64. Annalucia — 13 aprile 2015 @ 7:06 pm

    Ciao Misya! Vorrei provare a fare questa deliziosa ricetta dato che amo i Pretzel, ma ho un dubbio: a casa ho il lievito di birra in bustina, posso usare quello invece di comprare quello fresco? Devo cambiare qualcosa nella ricetta per usarlo?

  65. Misya — 14 aprile 2015 @ 1:41 pm

    Ciao Annalucia! In genere il lievito di birra in bustine da 7g corrisponde ad un cubetto di lievito fresco da 25g; dietro la confezione dovresti trovare la corrispondenza esatta! Quindi devi solo stare attenta alle proporzioni 😉

  66. ely — 15 ottobre 2015 @ 3:11 pm

    Ricetta perfetta!! Non potevo credere ai miei occhi ed alle mie papille gustative!! Le tue ricette sono sempre un successo assicurato!! Sei eccezionale!!

  67. Misya — 15 ottobre 2015 @ 5:17 pm

    @ely Eheheh, grazie!!

  68. Mariateresa — 2 novembre 2015 @ 8:10 pm

    Buonasera Mysia, la nostalgia di Vienna mi ha porta a cercare la ricetta di questi buonissimi bretzel e come in tantissime altre occasioni …mi sei stata di grandissimo aiuto(colgo l’ occasione per dirti un sincero GRAZIE 😊). Sono venuti ottimi anche se la prossima volta dovro’ mettere giusto qualche granello di sale (per una che mangia sciapo aiuto aiuto 😥!!) .Ricetta perfetta come sempre 😉 ciao e grazie😊

  69. Misya — 3 novembre 2015 @ 10:07 am

    @Mariateresa Che carina, sono contenta che ti siano piaciuti :)

  70. Paola — 14 gennaio 2016 @ 7:06 pm

    Sulle memorie di un periodo trascorso in germania ho provato questa ricetta… Non mi ha molto soddisfatta ovvero il sapore c’è, nella cottura avrò sbagliato qualcosa. Prima di risperimentare, domande forse banali, ma le pongo ugualmente :) nella bollitura è bene girare il brezel o affondarlo leggermente con la schiumarola? O nulla di tutto ciò? :) Il forno poi mi è sembrato troppo alto perché sono venuti troppo crocaccanti. Se diminuissi dovrei tenerli più a lungo? Grazie grazie grazie e baci :)

  71. Misya — 15 gennaio 2016 @ 10:31 am

    @Paola No, stesso l’ebollizione dovrebbe muoverli abbastanza per quei pochi secondi che restano nell’acqua (non più di 30-40 secondi, mi raccomando, e con acqua in pieno bollore). La temperatura può variare di forno in forno, quindi sì, ci sta che devi abbassarla un po’ o semplicemente diminuire i tempi: dentro erano ben cotti?

  72. Paola — 15 gennaio 2016 @ 3:37 pm

    Dolce Misya, grazie non solo per le tue ricette ma anke X la repentina risposta che dimostra anke premura per chi ti segue: sei straordinaria! Comunque sì, dentro erano ben cotti. Grazie X i consigli! Appena li riproverò ti aggiorno:)))

  73. Misya — 15 gennaio 2016 @ 6:23 pm

    @Paola Allora diminuisci un po’ la temperatura e attenta ai tempi :)

      
TAGS: Ricette di Pretzel o Brezel | Ricetta Pretzel o Brezel | Pretzel o Brezel