La focaccia di Recco è una focaccia con il formaggio formata da due strati sottilissimi di pasta di pane non lievitata fatta esclusivamente con farina, acqua, sale e olio di oliva, che viene farcita con la crescenza. La Focaccia al formaggio di Recco è una specialità ligure, originaria del comune di Recco appunto e che affonda le sue origini all’epoca delle crociate quando i contadini rifugiatisi nell’entroterra, per sfuggire agli attacchi dei corsari, portarono con se pochi ingredienti quali farina, sale, olio e della formagella e con questi “inventarono” questa focaccia che al giorno d’oggi è uno dei simboli della cucina ligure. Era da tempo che mi frullava in testa di provare a fare in casa questa focaccia, così mi sono messa all’opera e questo è stato il piacevole risultato ;)

Ingredienti per una teglia 30×40:
500 gr di farina 00
250 ml di acqua
50 ml di olio evo
1 cucchiaino e mezzo di sale
500 gr di crescenza

Tempo di preparazione: 20 min
Tempo di cottura: 20 min
Tempo totale: 40 min + 1 ora di riposo dell’impasto

Come fare la focaccia di recco

In una ciotola disporre la farina a fontana e versare dentro l’olio extravergine d’oliva e il sale

Aggiungere man mano l’acqua lavorando l’impasto sino a quando non si sarà assorbita tutta la farina.

Lavorare fino a quando l’impasto non risulterà morbido e liscio, quindi formare una palla e far riposare coperto con un canovaccio per un’ora.

Dopo aver lasciato riposare l’impasto,dividerlo in due e stendere su un piano infarinato la sfoglia in maniera sottilissima.

Cospargere la placca da forno con dell’olio ed adagiate la sfoglia. Tagliare la crescenza in piccoli pezzi e distribuirli sulla sfoglia ad intervalli regolari.

Tirare una seconda sfoglia e ricoprire lo strato di crescenza.

Sigillare bene i bordi della focaccia e cospargere tutto con un filo d’olio e sale.Con le dita pizzicare più punti della pasta formandovi dei fori della grandezza di circa 1 centimetro.

Infornate la focaccia al formaggio a 220 gradi in forno già caldo e cuocete per 20 minuti.

Lasciate intiepidire la focaccia di Recco quindi tagliate a fette e servite.

Condividi ricetta su Facebook

Ricette simili

Ricette simili o con gli stessi ingredienti di Focaccia di Recco
Focacce ripiene, ricetta di

Categorie ricetta

Tutte le categorie in cui è presente questa ricetta

Ricette per ingrediente

Elenco di ricette che utilizzano questi ingredienti

Lascia un commento

Focaccia di Recco
Vota la ricetta e commentala
5 stelle in base a 71 voti

70 commenti alla ricetta

Focaccia di Recco
  1. Comment di biribixbb — 16 giugno 2011 @ 6:45 am

    wow sono la prima!!bellissima questa focaccia!!grande misya!!non vedo l’ora di provarla!!!

  2. Comment di barbara — 16 giugno 2011 @ 6:52 am

    Ohhhhhh siiiiiiii….siiiiii siiiiiii……ma che buoonaaaaaaa…..mamma mia che sturbo che ho……mo sveng……..ihihihihihi………praticamente ingredienti semplici,lavoro semplice,risultato meraviglioso=)…..dolce PinkFlavia sempre al top dei miei pensieri,ti do un bacio grande così ed una carezza alla tua PinkElisa=)=)=),con tanto affetto Barbara

  3. Comment di Erika90 — 16 giugno 2011 @ 6:54 am

    Ciao Flavia!! ultimamente lasciavo un commento alle tue ricette sempre dopo uno, due giorni quando avevi già risposto agli altri commenti!! e oggi sono la prima, forse, quindi sono davvero contenta!! Questa ricetta la conosco, vista da Benedetta Parodi!! ma con le foto passp passo è un gioco da ragazzi farla!! e poi mio moroso adora la crescenza quindi devo assolutamente provarla!! grazie flavia cara!! un bacione a te e una carezza alla cucciolotta che hai in grembo!!

  4. Comment di Naria — 16 giugno 2011 @ 6:56 am

    Buongiorno Misya!!!Un grazie gigantesco per questa ricetta che ricerco da anni dopo aver gustato la focaccia proprio in Liguria da bambina(una vera bontà!)Con le tue indicazioni sempre impeccabili verrà sicuramente come l’originale!!!Bacioni alla piccola e ormai prossima Elisa a te e al tuo simpatico maritino!

  5. Comment di claudia81 — 16 giugno 2011 @ 7:12 am

    ultimamente non ho molta voglia di impastare ma tu oggi con questa ricetta mi hai fat venire la voglia!

  6. Comment di anna — 16 giugno 2011 @ 7:30 am

    mmmmmm una vera bontà adoro le focacce e le pizze!

  7. Comment di sonia — 16 giugno 2011 @ 7:39 am

    Buongiorno bellissima!
    deve essere propio buona questa focaccia!
    Domani il mio piccolo ometto compira 1ANNO,sto organizzando la sua festa!
    Potresti darmi qualke ricettina da poter utilizzare nel buffet?
    Ho gia preso nota delle girelle fredde farcite e dei rusticini ai wstel,vorrei stupire i miei invitati e so ke con il tuo aiuto potro farlo|
    ci sono anke dei bimbi,qualcosa ke piaccia anke a loro!
    GRAZIE in anticipo

  8. Comment di Alice — 16 giugno 2011 @ 8:14 am

    Buonisssimaaaaaaa questa focacciaaa :) sei fantastica Flavia!! sono sempre più buone queste ricette :)

  9. Comment di ele — 16 giugno 2011 @ 8:27 am

    buongiorno a tutte! wow….ricetta assolutamente da fare :)

  10. Comment di apina — 16 giugno 2011 @ 8:28 am

    buongiorno cara aamichetta virtuale!! Non avevo ne mai visto ne sentito questa ricetta!! Però la proverò sicurmente. Ma la pasta, essendo senza lievito e molto sottile viene morbida o croccante? Una carezzina ad elisetta!!

  11. Comment di flo — 16 giugno 2011 @ 8:31 am

    che buonaaaaaaa!!!sarà la mia prox infornata!!*kiss

  12. Comment di Rosita89 — 16 giugno 2011 @ 8:48 am

    Mmhh, assolutissimamente da provare… wow non vedo l’ora ehehe
    Cmq come state tu e la tua piccolina? un bacio e a presto cara :-)

  13. Comment di carla — 16 giugno 2011 @ 8:58 am

    Dev’essere buonissima, la proverò quando avrò un pò di tempo libero perchè mi sa che ci vuole molta pazienza. Ma durante la cottura non fuoriesce tutto il formaggio da quei fori? buona giornata cara, un bacione.

  14. Comment di sammy — 16 giugno 2011 @ 9:05 am

    Mmmmh che fame…da provare…questo week sicuramente la farò..un bacio e apresto Sammy….

  15. Comment di Chiara — 16 giugno 2011 @ 9:17 am

    Interessante l’origine della focaccia.. grazie per le informazioni che ci dai e per il tuo splendido tocco in cucina! :-)

  16. Comment di fiorella — 16 giugno 2011 @ 9:44 am

    che bella…ricetta sfiziosa e sicuramente buona!!!

  17. Comment di rosita — 16 giugno 2011 @ 9:46 am

    Buongiorno Misyetta, anch’io dopo aver a lungo cercato la ricetta di questa focaccia, ne ho “elaborata” una mia personale, devo dire molto simile alla tua come dose di formaggio, anche se io ho usato lo stracchino (alcune ricette prevedevano 1 kg di formaggio, decisamente troppo x i miei gusti), devo dire molto buona, i puristi diranno che non è la vera focaccia di Recco, ma comunque il risultato è ottimo, ed è questo che conta, no? Anzi, quasi quasi….stasera la rifaccio!! Baci cara, a te e alla panciotta!!

  18. Comment di Alice — 16 giugno 2011 @ 9:56 am

    Flavia una cosa ma per trasferire l’impasto già steso dalla spianatoia alla teglia come hai fatto a non romperlo?? dato che è tanto fino… grazie tante un bacione :)

  19. Comment di eri udine — 16 giugno 2011 @ 11:14 am

    Ora che ho praticamente finito di lavorare avevo pensato di provare una tua ricetta al giorno, cominciando dalle focacce che in casa adoriamo e tu oggi posti questa meraviglia! Se metto mezza bustina di lievito per pizza viene più morbida vero? Io provo, poi racconterò come è andata, intanto grazie Flavia e ciao a tutte.

  20. Comment di apina — 16 giugno 2011 @ 11:26 am

    X Sonia: Sonia perchè non fai le torte salate? Tipo quella alle zucchine? Sarebbe ottima!!! Poi puoi fare anche i bon bon di philadelphia. Io hon copiato proprio ieri la ricetta perchè saranno l’aperitivo della mia prossima cena con amici. E poi prova il plum cake salato!!!! E’ troppissimo buono!!! Mentre puoi fare i cornettini con la nutella non solo per i bimbi ma anche per gli adulti!!!

  21. Comment di apina — 16 giugno 2011 @ 11:28 am

    X Sonia: I cornetti di pasta sfoglia alla nutella ovviamente li trovi sempre su questo mitico, favoloso blog!!! Baci e buoni preparativi!!!

  22. Comment di Marisa — 16 giugno 2011 @ 12:38 pm

    ciaooooooo Misya..mi piace questa focaccia non la conoscevo..provero’ al piu’ presto…e’ semplice. poi la crescenza..una delizia…ciaooo un abbraccio a te e carezzina a Elisa…..ciaooooooo

  23. Comment di sonia — 16 giugno 2011 @ 12:50 pm

    Gazie apina x i tuoi suggerimenti!
    hai qualke suggerimento su come potrei farcire altre girelle fredde?
    a me piace stare in cucina ma non ho fantasia….

  24. Comment di Cristina — 16 giugno 2011 @ 1:28 pm

    ma che bella!!
    e non sembra neanche difficile da fare.. questo weekend proverò a farla!

  25. Comment di Ele* — 16 giugno 2011 @ 2:04 pm

    l’adoro questa focaccia ;) un mese fa sono andata in liguria e l’ho mangiata! buonissima!! e la tua sembra molto simile!! da provare =)

  26. Comment di Simona — 16 giugno 2011 @ 3:17 pm

    A costo di schiattare dal caldo accendo il forno e mi metto all’opera per preparare questa bontà! Ciao baci a tutte!

  27. Comment di SimoCuriosa — 16 giugno 2011 @ 3:21 pm

    questa è una figata pazzesca! io adoro la crescenza sulla focaccia ma anche sul pane caldo (come fanno in emilia romagna con la piadina!) peccato che comincia ad essere calduccio ma davvero è un piatto super veloce e da poter improvvisare…magari qualche domenica che …rimango senza pane! kiss sweet Misya!! :)

  28. Comment di Ilaria — 16 giugno 2011 @ 3:23 pm

    Che buona!!! fa venir l’aqcuolina in bocca!!!! grazie Misya!!

  29. Comment di krystin — 16 giugno 2011 @ 3:53 pm

    …mamma mia proprio quello che mi serviva,senza lievito,fantastica!

  30. Comment di Connie — 16 giugno 2011 @ 4:37 pm

    Ciao Flavia, nench’io conoscevo questa ricetta, sembra molto gustosa, adoro il formaggio e questa ne è piena. Non vedo l’ora di provarla!
    Un abbraccio affettuoso

    Connie

    P.S. Ho fatto i biscotti di frolla al caffè ed i biscotti di frolla montata. Non immagini come sono stati apprezzati dalla mia famiglia e dai miei amici… Davvero ottimi e tutto grazie a te.

  31. Comment di anto — 16 giugno 2011 @ 4:43 pm

    Che buonaaaaaa….è anche semplice…quindi da preparare subito!!!!!a presto.. :-)

  32. Comment di marianna — 16 giugno 2011 @ 4:57 pm

    mamma mia…anche io ce l’ho proprio appesa sta focaccia di recco…ne ho sempre sentito parlar bene…ma tra me e la pasta pizza c’è un rapporto di misunderstanding…non mi viene mai…ma vista l’astinenza forzata da dolci…stavolta ci provo!!!!!!!!!!!!^______________^

  33. Comment di Silvia (To) — 16 giugno 2011 @ 5:27 pm

    ciao Flavietta!!! Io la focaccia di Recco la conosco eccome!!! Mangiata in Liguria (anche a Recco!) , ma qui a Torino la si trova in tutte le pizzerie al taglio…purtroppo sono io che non ne posso mangiare spesso ed in quantità a causa dell’intolleranza al lattosio. Ma è speciale, davvero. Come stai? Sopporti bene il caldo con “il pancino pieno di Elisa?”…non sono informata sul meteo…qui a To sta facendo una primavera pietosa…bacini e a presto

  34. Comment di rosanna — 16 giugno 2011 @ 6:53 pm

    che fameeeeeeee!!!!!!!!!! dev’essere buonissima, da provare sicuramente!

  35. Comment di apina — 16 giugno 2011 @ 7:55 pm

    x sonia: ciao sonia ti faccio l’elenco di tutte le varianti fatte da me. Insalata e philad, salmone e philad, salmone e salsa cocktail, tonno e maio, tonno e salsa cockt, philad rucola e spek, cotto e maio, cotto e philad, salame e maio….. Queste sono le ultime che ho fatto. Se fai con quelle con il tonno ti consiglio una sola scatoletta ben frantumata e distribuita sulla fetta del pane. Una volta ne misi 2 per farle uscire più piene ma avevo difficoltà nell’arrotolare la fetta perchè era così tanto il tonno che usciva dai lati e si inzuppò troppo la fetta del pane’per tramezzini!!baci baci spero di esserti stata di aiuto!!ah nel piatto se alterni file con condimenti diversi ti viene fuori un bellissimo gioco di colori!

  36. Comment di Chiara78 — 16 giugno 2011 @ 8:43 pm

    Ciao Flavia…ottima la focaccia di Recco…io la adoro ma mio marito un po’ meno…ma io non resisto e la faccio lo stesso..baci :-)

  37. Comment di laura — 16 giugno 2011 @ 8:46 pm

    io adoro la focaccia di recco….a milano andavo sempre in un panificio che faceva una focaccia di recco buonissima adesso con la tua ricetta posso provare a farla….baci

  38. Comment di simona — 16 giugno 2011 @ 9:04 pm

    Siiiii….non vedevo l’ora che la provassi a fareeeeeee….l’adoroooooo..grande Misyaaa!!!!Saràla mia cena di domani sera…eheheheh!!!!Ti adoroooo!!!! ciaociao

  39. Comment di cinzia — 16 giugno 2011 @ 9:12 pm

    ma si può usare qualcos’ altro invece della crescenza?

  40. Comment di sonia — 17 giugno 2011 @ 7:50 am

    Grazie apina,mi hai dato un gran sacco di idee!
    ho gia comperato il pane x i tramezzini devo solo sbizzarirmi nel farcirlo!

  41. Comment di apina — 17 giugno 2011 @ 9:17 pm

    ciao sonia, auguri per il primo compleanno di tuo figlio!! Spero che la festa stia andando bene! Poi facci sapere cosa hai preparato alla fine!! Grazie alla nostra misya sarà un successone sicuro!

  42. Comment di Daniela — 18 giugno 2011 @ 5:06 am

    Qst l’hai copiata da GialloZafferano. Dovresti dare credito…

  43. Comment di Misya — 18 giugno 2011 @ 10:20 am

    Punto primo non sapevo che giallo zafferano avesse inventato questa ricetta visto che risale a secoli fa, seconda cosa la ricetta e’ così famosa che e’ riproposta su tutti i siti di cucina che riportano tutti gli stessi ingredienti, farina acqua sale ,olio e crescenza e terza cosa, per curiosità sono andata a vedete sul sito da te menzionato…e la ricetta riportata e’ diversa dalla mia. La prossima volta informati meglio prima di dire sciocchezze ;)

  44. Comment di claudia81 — 18 giugno 2011 @ 1:25 pm

    Ma goditi il mare flavia e il tuo bel pancione anziché perdere tempo a rispondere a certi commenti che non meritano neanche di essere letti!

  45. Comment di Rosa PN — 18 giugno 2011 @ 4:46 pm

    …concordo con claudia!!prima di commentare bisogna sapere cio’ che si sta scrivendo!!e tornando alla ricetta questa focaccia e’ buonissima.l’ha preparata una mia collega…mi aveva anche dato la ricetta ma non l’ho mai fatta…ma l’ho assaggiata ed e’ veramente buona!da fare!!!ciao Flavia un bacino alla piccola!!!

  46. Comment di cinzia 60 — 19 giugno 2011 @ 6:09 am

    Sono allibita dai commenti di apina!!!!!!! Sono ligure e la focaccia di Recco è un’istituzione come il pesto genovese. E’ una ricetta antica, tipica della mia regione e se qualcuno non la conosceva bene ha fatto Flavia a “pubblicizzarla”. Bacioni alla bimba.

  47. Comment di apina — 19 giugno 2011 @ 10:22 am

    x cinzia 60: emhhhh mi spiace ma proprio nonn l’avevo ne mai sentita ne vista! In Liguria non ci sono mai stata!!! Però se ci verrò sarà la prima cosa che mangerò!! Cmq in settimana la provo a fare!!

  48. Comment di anna68 — 19 giugno 2011 @ 2:40 pm

    adoro la focaccia di recco,qui a torino c’è una focacceria che la fa veramente deliziosa…ma con questa ricetta,che sembra facile,proverò a farla,così non dovrò mangiarla solo ogni tanto,quando capito in centro,NON VEDO L?ORA DI FARLA!!

  49. Comment di sonia — 20 giugno 2011 @ 1:06 pm

    ciao apina,scusa se risp solo adesso!
    Il compleanno del mio cucciolo e andato piu ke bene.
    ho fatto le girelle fredde farcite come mi avevi suggerito tu e come quelle fatte da misya,i rusticini con gli wrstel e il plunkake salato ke non avevo mai assaggiato!
    Il risultato?tutti si sono leccati i baffi,complimentandosi ke sono diventata una brava cuoca,ma non sanno il mio segreto!
    HA,HA,HA!
    GRAZIE MISYA A ANKE A TE APINA

  50. Comment di Fra — 22 giugno 2011 @ 10:04 am

    Ciao Misya :)
    Complimenti per la focaccia, ti è venuta benissimo :) ))
    Io vorrei farla ma una cosa mi frena. Il primo strato di sfoglia riuscirei a “trasportarlo” sulla teglia grazie alla carta forno, però il secondo strato no.. è troppo sottile, ho paura che mi si rompa. Hai dei suggerimenti per me?
    Grazie :*

  51. Comment di rita — 22 giugno 2011 @ 12:08 pm

    Ciao Bella,
    io ieri sera ho fatto la tua focaccia e che te lo dico a fare che era buonissimaaaaaaaaaaaaaaaaaa? tutto ciò che prendo da te mi riesce con risultati ottimi perchè sei bravissima spieghi le cose con facilità e non fai venire il panico da cucina hahahahaa ciao un bacio

  52. Comment di cucina italiana — 24 giugno 2011 @ 10:20 am

    questa foccaccia è fantastica anche se sembra molto leggera ma in realtà mi sembra una vera e propria bomba di calorie…con tutto quel formaggio.

  53. Comment di eri udine — 24 giugno 2011 @ 5:06 pm

    L’ho fatta, buonissima, spazzolata in 10 minuti, io l’ho tagliata e dentro ho messo del prosciutto crudo, devo rifarla.
    PER FRA: hai due strade: o lasci scivolare dalla carta forno il secondo strato o arrotoli delicatamente la sfoglia intorno al mattarello e dopo la srotoli sopra; io l’ho visto fare dai grandi cuochi in tv e quando ci ho provato è andato tutto bene a riprova che a volte basta un piccolo trucchetto per semplificare le cose. Ciao a tutte

  54. Comment di cinzia 60 — 27 giugno 2011 @ 6:15 am

    Sono stata via qualche giorno e solo ora mi rendo conto di aver fatto un grossissimo errore!!! Devo chiedere pubblicamente scusa ad apina, ho letto male il nome di chi diceva che la focaccia era stata copiata da Giallo Zafferano, questa era Daniela, pertanto le mie più sincere scuse ad apina.
    Devo aggiungere che la focaccia originale si trova a Recco o nella zona di Genova. Nel ponente ad esempio ci sono focacce al formaggio, ma nulla a che vedere con quella di Recco.
    Allora il commento del 19 giugno di Cinzia 60 va girato a Daniela.
    Ciao a tutte.

  55. Comment di apina — 1 luglio 2011 @ 8:59 am

    X Cinzia 60: Ciao Cinzia, non preoccuparti!!! Sinceramente pensavo che il tuo commento fosse riferito al mio, cioè al fatto che avessi scritto che non ne avessi mai sentito parlare! pensavo che eri rimasta allibita per questo!!!! :) ! Buona giornata!

  56. Comment di federica — 1 luglio 2011 @ 10:27 am

    Si, se davvero tante persone non la conoscevano hai fatto bene a pubblicizzarla!!
    Io sono di Recco e se posso fare solo una precisazione qui si usa la farina manitoba che è, per l’alta concentrazione di glutine, molto elastica e quindi facilissima da trasferire sulla teglia in quanto è proprio tirandola con le mani che si crea la sottilissima (quasi trasparente) sfoglia di pasta. Comunque la sfoglia di sopra (come si vede dalla foto) va bucherellata quindi anche se si sovesse rompere….
    Un’altra cosa, noi usiamo lo stracchino (anche se non ho mai capito bene la differenza con la certosa) che in cottura si liquefa ma appena si rapprende un pochino….mmmh!!!
    Ciao a tutte!!
    Federica

  57. Comment di Fra — 13 luglio 2011 @ 3:22 pm

    Ok Eri, farò così! La voglio davvero provare :)

  58. Comment di Lucia — 17 agosto 2011 @ 7:44 pm

    Scusate, ma a me i formaggi come lo stracchino, la crescenza non piacciono…Potrei usare la ricotta? viene bene (e buona) uguale? Grazie a chi vorrà rispondermi!

  59. Comment di flo — 9 settembre 2011 @ 8:26 am

    L’ho preparata ieri sera ma mi è venuta un pò duretta, non so perchè….ho fatto anche il ciambellone all’acqua che è venuto ottimo!! la focaccia mi ha un pò deluso ma riproverò, mi aspettavo quella bella crosticina morbida…e invece era dura*kiss

  60. Comment di SimoCuriosa — 23 gennaio 2012 @ 12:58 pm

    fatta ieri per la prima volta..buonissima! non avevo molto stracchino quindi ho messo anche un po’ di prosciutto crudo…e mentre cuoceva sono arrivati i miei genitori per cena (improvvisati) quindi… hanno apprezzato! grazie

  61. Comment di francy — 31 gennaio 2012 @ 1:14 pm

    Fatta ieri!!! Ho ricevuto tanti di quei complimenti :) sopra la focaccia, una volta sfornata, ho aggiunto un trito di rucola fresca che mi stava…ehm…abbandonando! So che così non è l’originale focaccia di recco, ma era veramente buona! Grazie mille per aver spiegato passo passo ad una neofita della cucina come me questa ricetta in modo chiaro…meno male che c’è il tuo sito, senza sarei persa!

  62. Comment di Smilla — 13 maggio 2012 @ 11:50 am

    Finito ora di gustarla!
    Grazie per le spiegazioni chiare e semplici!

  63. Comment di Salvatore — 14 maggio 2012 @ 4:07 pm

    Lo fatta ed era buonissima

  64. Comment di Lidia — 16 luglio 2012 @ 8:43 pm

    la vera focaccia di recco ha un formaggio particolare…qualcuno di voi sa dirmi quale?io l’ho mangiata proprio a Recco e in tutta la liguria ci sono varie versioni ma non è facile farla uff

  65. Comment di Cinzia — 17 luglio 2012 @ 7:11 am

    Ciao Lidia, sono ligure e ho visto che chiedi qual’è il formaggio per la focaccia di Recco. Prima di tutto è difficilissima farla a casa,(come per la farinata) qualsiasi tentativo casalingo non sarà mai ben riuscito. So che la crosta è morbida e si scioglie in bocca, non secca e croccante.
    Le ricette prevedono la formaggetta ligure fresca che è difficile da trovare anche qui da noi, in alternativa si usa lo stracchino.
    Il formaggio particolare che dici tu, non vorrei che fosse la “prescinseua”(quagliata) che invece si usa per la vera e autentica torta pasqualina. Non so se ti sono stata utile, mi auguro di si.
    Un caro saluto.

  66. Comment di SALVATORE — 17 luglio 2012 @ 9:53 am

    CHE BUONA LA FOCACCIA DI RECCO

  67. Comment di Lidia — 17 luglio 2012 @ 1:57 pm

    Grazie Cinzia…si credo sia sicuramente uno di questi formaggi che mi dici perchè ha un sapore diverso dallo stracchino…io ho provatouna volta a farla ma ho fallito miseramente :-( proverò questa di Flavia e vediamo cosa viene fuori…è davvero troppo buona e ogni volta che vado in Liguria è la prima cosa che cerco!grazie ancora ciao Cinzia ciao a tutte!

  68. Comment di Luca — 3 ottobre 2012 @ 10:05 pm

    Prima di tutto va infornata a 250 C° e non a 220; in secondo luogo lo stracchino deve essere bello mollo x potersi scogliere in cottura e quello in video sembra molto solido; x il resto è ben fatta

  69. Comment di mile — 15 settembre 2013 @ 10:31 pm

    ciao! fatta anche questa e riuscita benissimo… ma secondo te se aggiungo alla farcia il prosciutto cotto (lo so, lo so che così snaturo la ricetta… però…) cosa succede? Dici che si mantiene morbida o secondo te viene fuori un pasticcio?

  70. Comment di Annalisa — 16 giugno 2014 @ 10:01 pm

    Ciao, questa ricetta la conoscevo già x’ mio marito è di quella zona… è tutto giusto però ti do 2 consigli:
    1 – i buchi falli con la forchetta e non così grossi
    2 – la basta deve essere sottilissima
    ;) ciao Annalisa

      
TAGS: Ricette di Focaccia di Recco | Ricetta Focaccia di Recco | Focaccia di Recco