Questo sito contribuisce alla audience di
Chiacchiere

Le chiacchiere sono il dolce principe del carnevale, si tratta di un dolce fatto con ingredienti semplici quali farina, uova e zucchero e poi aromatizzato con buccia di limone e liquore. L’impasto viene poi steso in una sfoglia sottile e ritagliato in piccole striscioline rettangolari. Le chiacchiere vengono fritte e poi cosparse di zucchero a velo e vengono servite solitamente con il sanguinaccio (crema dolce a base di cioccolato fondente).
Le chiacchiere di Carnevale sono un dolce leggero e friabile e vengono chiamate con nomi diversi a seconda delle regioni di provenienza: bugie in toscana, frappe a roma, galani a venezia e lasagne in romagna, ad esempio.
Questa è la ricetta delle chiacchiere che si prepara a casa mia ogni anno, se vi va di provarla non ve ne pentirete. Buon Carnevale a tutti!

Ingredienti per 1 vassoio di chiacchiere:
300 gr di farina
2 uova
50 gr di zucchero
1 pizzico di sale
1 cucchiaino di buccia di limone grattugiata
3 cucchiai di olio di semi
3 cucchiai di vino bianco
3 cucchiai di limoncello
100 gr di zucchero a velo vanigliato
olio di semi per friggere

Tempo di preparazione: 30 min
Tempo di cottura: 20 min
Tempo totale: 50 min

Come fare le chiacchiere di carnevale

Disporre la farina a fontana con al centro le uova, lo zucchero, l’olio, la buccia di limone grattugiata e un pizzico di sale.

Iniziare ad impastare aggiungendo man mano il vino e il limoncello.

Amalgamare il tutto fino a formare un panetto morbido e elastico.

Dividere l’impasto in 4 panetti più piccoli e con un matterello stendere una sfoglia sottilissima.
Se invece avete la macchina per la pasta, passarci l’impasto più volte, ripiegando la pasta ogni volta e spianando fino a passare la pasta impostando il rullo al livello 5.

Adagiare man mano le sfoglie su una spianatoia infarinata. Con una rotellina dentata ritagliare tante striscioline lunghe 6 cm e larghe 2 cm (o della misura che volete).

In una padella versare l’olio di semi e quando sarà bollente, friggere le chiacchiere poche per volta.

Appena saranno dorate, sollevare le chiacchiere con una schiumarola, farle sgocciolare e metterle su della carta assorbente.

Disporre le chiacchiere di Carnevale su un piatto da portata. Appena si saranno raffreddate cospargerle di zucchero a velo vanigliato e gustarle 😛
chiacchiere

Condividi ricetta su Facebook
Dolci, ricetta di Flavia Imperatore 5 stelle in base a94 voti

Ricette simili

Ricette simili o con gli stessi ingredienti di Chiacchiere

Categorie ricetta

Tutte le categorie in cui è presente questa ricetta

Ricette per ingrediente

Elenco di ricette che utilizzano questi ingredienti

Lascia un commento

Chiacchiere
Vota la ricetta e commentala

93 commenti alla ricetta

Chiacchiere
  1. Francy74 — 24 gennaio 2008 @ 1:32 pm

    A Roma si chiamano “frappe” :) … Sono buonissime anche cotte al forno, ovviamente rimangono più leggere!!

  2. Eliana — 25 gennaio 2008 @ 1:25 pm

    Anche in Sicilia si chiamano Chiacchiere!

  3. lory — 27 gennaio 2008 @ 7:53 pm

    Anche in Calabria si chiamano “chiacchiere” e, a parte la sostituzione dell’anice al vino bianco. la ricetta è uguale a quella da te proposta, con ottimi risultati…
    Complimenti ancora una volta….

  4. rossana — 30 gennaio 2008 @ 12:32 am

    In Toscana si chiamano “CENCI” questi dolci molto gustosi…io pero’ di solito li friggo: potete indicarmi la ricetta che permette di poterli cuocere in forno? Grazie mille ciao ciao!!!

  5. Misya — 5 febbraio 2008 @ 3:04 pm

    x francy: avevo dimenticato di mettere che a roma si chiamano frappe, ho aggiornato :)

    xeliana: a quanto pare al sud in generale si chiamano chiacchiere 😛

    xlory: questaè la ricetta della mia famiglia, che a quanto pare è uguale a quella della tua 😛 buona davvero

    xrossana: so che le chiacchiere si possono cuocere anche al forno, ma non conosco il procedimento, mi spiace :(

  6. Francy74 — 5 febbraio 2008 @ 3:10 pm

    x Rossana… credo che il procedimento sia uguale a quello per le frappe (chiacchiere) fritte… solo il modo di cuocerle cambia, invece di friggerle le metti su una teglia al forno.
    Io ho fatto così,aggiungendo un pochino di lievito. l’importante è che siano ben sottili…

  7. rossana — 5 febbraio 2008 @ 11:18 pm

    Grazie mille del tuo suggerimento cara Francy! Provero’ senz’altro a cuocere in forno i CENCI (visto che sono toscana li chiamo cosi’) poi ti faro’ sapere…

  8. loredana — 4 settembre 2008 @ 11:56 am

    Ciao sono capitata per caso nel tuo sito oggi e sono rimasta incantata brava complimenti, qui a treviso si chiamano crostoi e li facciamo più grandi comunque il sapore rimane lo stesso..sto ammirando le tue ricette così semplici e allo stesso tempo ti invogliano a provarle infatti ho appena fatto i dolcetti al cocco e sono veramente squisiti, spero tu trovi ancora qualche ritaglio di tempo per farci tutti partecipi delle tue prelibatezze, ti mando un caro abbraccio ciao Loredana

  9. chiara — 16 dicembre 2008 @ 2:25 am

    io invece le faccio ancora più leggere e vengono davvero molto buone e friabili!!! da quando le ho assaggiate ho smesso con la ricetta classica! quelle che faccio io sono senza le uova, ma con olio, spumante farina e un pò di zucchero!!e un pizzico di lievito..anche se non è indispensabile perchè comunque lo spumante fa da lievito!! sono da provare..davvero ottime!!!

  10. GIOVANNA — 7 febbraio 2009 @ 5:42 pm

    CIAO MISYASN GIOVY STO INIZIANDO A CUCINARE DA POKO,DA QND HO XSO MI MADRE PREMETTENDO KE IN CUCINA NN SAPEVO FAR NNT MI SN MESSA SU INTERNET X PRENDERE QLKE RICETTA SFIZIOSA X LA DOMENICA ED HO TROVATO IL TUO SITO E DEVO DIRE KE MI HA AIUTATA TNT…ORA IN CUCINA STO DIVENTANDO E POI MI PIACE UN CASINO CUCINARE GRAZIE A TE E ALLE TUE RICETTE…UN BACIO GIOVY

  11. federica — 12 febbraio 2009 @ 2:49 pm

    ciao, ho provato a fare questa ricetta,ma l’impasto è venuto completamente appiccicoso,cosa devo fare?
    grazie

  12. federica — 12 febbraio 2009 @ 3:09 pm

    problema risolto…:-)…ho aggiunto la farina e l’ impasto è diventato morbido…ora procedo con la ricetta…Grazie per le tantissime ricette!!!!

  13. manuela — 17 febbraio 2009 @ 2:09 pm

    ciao misya mi piacciono molto le tue ricette anche perchè in cucina me la cavo ma ho poca inventiva, e tu mi dai sempre qualche idea. ciao ciao

  14. angiluzza — 19 febbraio 2009 @ 1:01 pm

    Ciao!!
    vorrei fare questa ricetta ma non ho il limoncello!!
    con cosa potrei sostituirlo?
    grazie..

    ah.. in sicilia dalle mie parti si chiamano anche “bugie”!

    angy!

  15. Dave — 21 febbraio 2009 @ 8:43 pm

    Ciao Misya… dopo l’ennesimo test di una delle ricette del tuo sito, non posso non lasciarti un GROSSO GRAZIE per tutte le belle figure che mi hai fatto fare (stupendo con i tuoi piatti) e per il divertimento che mi trasmette questo blog…dato che la cucina per me è passione, calma e divertimento! Thaaaaaanks!!!
    Dave.

  16. Malì — 26 febbraio 2009 @ 7:17 am

    Ciao Misya.
    Grazie per le tue ricette, sono ottime. Da settembre vivo in Thailandia e con i tuoi dolci sto conquistando anche i thailandesi! Vanno pazzi per i dolci e ovviamente hanno gradito anche le chiacchiere.
    Grazie ancora.

    Malì

  17. marilena64 — 3 marzo 2009 @ 6:01 pm

    ciao complimenti per il sito aggiornato e ricco di particolari

  18. giulia — 22 marzo 2009 @ 9:35 pm

    Ciao Misya! qui in Emilia si chiamano intrigoni,ma io sono napoletana e le chiamo chiacchiere!

  19. luana — 12 settembre 2009 @ 11:50 am

    anche a foggia si chiamano chiacchiere e sono scuisite

  20. elena — 1 febbraio 2010 @ 10:30 am

    davvero squisiti I FIOCCHI ( variante aretina al toscano “cenci”, siamo troppo campanilisti!) … però a me forse mi sono venuti 1 pò abbrustoliti, infatti erano 1 pò biscottati… avrò sbagliato qcs??

  21. Anto — 7 febbraio 2010 @ 12:30 pm

    Complimenti sono Buonissime anche a provincia di Messina
    si chiamano ichiacchiri.

  22. Valentina — 8 febbraio 2010 @ 11:47 am

    Ciao, complimenti per il tuo bellissimo blog e per le tue splendide ricette, ormai mi fido solo di te!!! Qualunque cosa debba cucinare vengo prima a cercare qui la tua ricetta. Volevo chiederti una cosa sulle chiacchiere…come potrei sostituire il limoncello? L’aroma di limone nei dolci proprio non riesco a sopportarlo…grazie. Valentina

  23. Misya — 8 febbraio 2010 @ 12:00 pm

    xelena: la prosima volta falle friggere un pò di meno 😉

    xanto: visto? ogni regione li chiama a modo suo 😛

    xvalentina: se proprio non ti piace o opti per un altro tipo di liquore oppure non metterci niente e magari aggiungi un cucchiaio di vino bianco in più 😉

  24. gabry — 9 febbraio 2010 @ 11:42 am

    Ciao bella! una domanda: posso sostitiure il vino bianco col brandy?Grazie

  25. mario — 14 febbraio 2010 @ 4:32 pm

    penso che le vere chiacchere sono quelle napoletane, tuttavia ci stanno ricette napoletane da invidiare :) ciao da mario (per la cronaca, misya ha imparato ad usare le emotiocon)

  26. mario — 14 febbraio 2010 @ 4:33 pm

    :):):):):).
    buonissime!!!!!!!!!!!!!!!!!:) però nn le so cucinare bene :(

  27. Cocorì — 15 febbraio 2010 @ 2:58 pm

    Semplici da fare e buone…solo…che fatica tirare la sfoglia a mano!!! (non ho la macchinetta) Comunque, io ho sostituito il limoncello e il vino con altrettanti cucchiai di latte, e il risultato è stato comunque ottimooooo!!!!
    Bacioni

  28. Misya — 16 febbraio 2010 @ 1:14 pm

    xgabry; beh, ogni variazione della ricetta è a gusto personale, se ti pice.. perchè no 😉

    xmario: per la preparazion dellec chiacchiere l’unica difficoltà è nella cottura, per il resto… sono facilissime 😛

    xcocorì: senza macchinetta avrai fatto un lavoraccio.. povera :(

  29. laura — 2 novembre 2010 @ 10:42 am

    buone le chiacchere mangio solo quella a carnevale me non sono buona di prepararle!!!!!!!!!

  30. sonia — 26 gennaio 2011 @ 6:44 pm

    Ciao Misya ho provato a fare le chiacchiere ieri sera…A parte che le ho stese col mattarello e la pasta come la stendevo tornava quasi al suo posto, le ho stese il più possibile…Nell’olio di frittura dopo la prima padellata è diventato tutto nero pece…E’ normale? E poi molte rimanevano morbide e non croccanti,non uscivano nella pasta le bollicine che si vedono sulla tua foto…UFFA!!!E poi ho fatto una fumera in cucina!!!Ehehehehe Cosa ho sbagliato??? :(

  31. ELEONORA — 4 febbraio 2011 @ 3:54 pm

    DAVVERO DELIZIOSE!
    COMPLIMENTI :)

  32. Romina — 7 febbraio 2011 @ 1:42 pm

    Ciao!!!! Le tue chiacchiere sono spettacolari … ma da buona napoletana …. io le accompagnerei con il sanguinaccio … (quello al cioccolato senza sangue ….) che ne dici di farci vedere come si fa?!?!?
    Io te ne sarei davvero grata!!!!!

  33. viviana — 8 febbraio 2011 @ 10:53 pm

    BUONE, QUESTA VOLTA PERO’ LE VORREI FARE AL FORNO nessuno ha la ricetta?

  34. iolanda — 11 febbraio 2011 @ 8:04 pm

    ciao cara e da un po che ti seguo ma non ho mai avuto il coraggio di lasciarti un commento oggi le ho fatte anche io e sono riuscite benissimo grazie della ricetta grazie a te finalmente mi sono venute buone!!!!!!!!!

  35. federica — 14 febbraio 2011 @ 8:15 am

    ciao complimenti il tuo sito e veramente interessante , vorrei chiederti se x le frappe al forno la ricetta e sempre la stessa .grazie e ancora complimenti oggi provero i tuoi muffin al cioccolato poi ti faro sapere

  36. luana — 18 febbraio 2011 @ 7:11 pm

    Ciaoo e complimenti sn davvero squisiti =)

  37. mascalzonarossa — 21 febbraio 2011 @ 3:58 pm

    ciao…ma possono essere cotte al forno? se si mi spieghi come?
    grazie

  38. Freecat — 25 febbraio 2011 @ 1:58 pm

    Ciao a tutte, ho provato a farle al forno ma ve lo sconsiglio…considerate che ho una ricetta con il lievito per dolci per cui ho pensato che anche al forno venissero belle gonfie, ma non sono un gran che, non rimangono nè friabili, nè gustose!!! Cmq quelle che si comprano sono prefritte e poi “passate” al forno, magari per chi vuole si possono friggere e poi passare al forno….ma le bugie (così si chiamano in Piemonte)vanno fritte!!!
    Un grosso abbraccio Misya hai un sito e ricette fantastiche!!!

  39. anna — 27 febbraio 2011 @ 12:25 pm

    Voglio seguire la tua ricetta,perchè io invece dell’olio ci mettevo burro,da noi a Vicenza si chiamano Crostoli, sono contenta di averti conosciuta seguirò le tue ricette perchè le trovo ottime,ciao anna.

  40. adry — 2 marzo 2011 @ 2:01 pm

    scusate ma ke vino gli devo mettere??

  41. Lupa — 12 dicembre 2011 @ 11:45 pm

    Le ho fatte per carnevale 2 anni fa…Buoneee

  42. smemory — 11 gennaio 2012 @ 2:09 pm

    misy volevo kiederti la questa ricetta e’ la stessa della buccia dei cannoli xk vorrei fare i cannoli grazie in anticipo :-)

  43. natascia — 27 gennaio 2012 @ 2:58 pm

    ciao domani li preparo per i miei bimbi, mi ricordo quando ero piccolina ci riunivamo tutti per vedere la mamma e le zie che facevano i dolci di carnevale,non avevano il tempo di mettere lo zucchero a velo che noi li mangiavamo.cmq mi madre quando li frigge mette olio di semi e anche la sugna(grasso di maiale la parte bianca)sono buonissime.
    ps. per chi non ha il limoncello si puo’ mettere anche un po’ di rum

  44. sonia — 31 gennaio 2012 @ 4:45 pm

    ciao misya io adoro le tue ricette e mi piace il tuo modo di presentare le tue ricette passo dopo passo con le foto sei unica. cmq anche a napoli si chiamano chiacchiere e sono fritte…

  45. Francesca — 2 febbraio 2012 @ 12:21 pm

    Misya se si volessero cuocere al forno? Come potrei procedere per farle venire bene?

  46. Verdiana — 5 febbraio 2012 @ 7:22 pm

    Anche io le faccio praticamente così, solo che ci metto il Marsala al posto del vino http://www.lacucinadiverdiana.it/2012/01/22/dolci-di-carnevale-la-ricetta-delle-frappe/
    Purtroppo per farle buone bisogna friggerle, perché al forno vengono più leggere, ma non così friabili!!!!

  47. daria — 17 febbraio 2012 @ 3:54 pm

    buone!!! le ho fatte mmmmmmmmmmm!!!

  48. Patrizia — 17 febbraio 2012 @ 4:32 pm

    Ciao Misya, ma non deve riposare l’impasto?

  49. Misya — 21 febbraio 2012 @ 6:04 pm

    No, non c’e’ bisogno di far riposare l’impasto 😉

  50. mariado — 23 febbraio 2012 @ 2:51 pm

    e anche questa è fatta!!! buone .. molto friabili! complimentissimi

  51. Nicoletta — 27 febbraio 2012 @ 3:18 pm

    Le ho fatte settimana scorsa per la prima volta e sono venute buonissime…. grazie misya….

  52. quasimamma — 27 febbraio 2012 @ 9:39 pm

    Ciao!
    Durante questo carnevale ho utilizzato la tua ricetta per fare le chiacchere e sono venute fenomenali! Volevo ringraziarti per le spiegazioni! Domani pubblicherò un post sul mio blog e linkerò questa ricetta. Spero non ti dispiaccia!
    Anna – quasimamma

  53. letizia — 18 giugno 2012 @ 1:16 pm

    ciao, eccomi qua a farti una domanda…ma è possibile fare le chiacchere con un ripieno? se si come le faresti?con la marmellata?grazie, spero in una risposta

  54. meggy's — 19 gennaio 2013 @ 8:03 pm

    Ho fatto la ricetta mettendo meta’ dose di tutti gli ingredienti, al posto del limoncello ho messo una bustina di vaniglina,ne’ sono venute circa tre etti…buonissime!!!

  55. manola — 28 gennaio 2013 @ 3:31 pm

    cara misya hai mai fatto i galani con la panna da cucina? io sono veneziana e questi galani li faccio ogni carnevale sono ottimi provali ti scrivo la ricetta 1 panna da cucina 2 uova 2 cucchiai di zucchero un pizzico di sale e farina quanto basta da provare ciao manola

  56. nadja_travagliante — 2 febbraio 2013 @ 6:38 pm

    Dovrebbero venire niente male… ;)))

  57. Donatella — 7 febbraio 2013 @ 7:17 pm

    Le ho appena fatte, la consistenza dell’impasto era buona facile da stendere e dopo cotte “all’occhio” erano perfette ma……il sapore lascia a desiderare o meglio sono senza sapore molto insipide. Penso di aver seguito le dosi alla lettera e non mi spiego questo risultato. Premetto che le ricette che ho riprodotto finora sono stete perfette. Non so se qualcun’altra ha avuto il mio stesso risultato o forse sono io che ho sbagliato qualcosa. Mah!! Comunque le abbiamo mangiate lo stesso. Un saluto a tutte

  58. katja — 12 febbraio 2013 @ 7:56 pm

    ciao ho provato con 300gr.di farina ma limpasto e troppo morbido.perche?saluto katja

  59. katja — 12 febbraio 2013 @ 7:58 pm

    ciao 300gr.di farina e troppo liquido limpasto ho aggiunto di piu ed erano buonissimmi ciao katja

  60. Luca — 19 febbraio 2013 @ 9:32 am

    Ho seguito la tua ricetta e sono venute benissimo e buonissime. Grazie

  61. patty78 — 25 marzo 2013 @ 11:39 pm

    x misya
    queste chiacchiere le ho fatte x carnevale,avevo raddoppiato le dosi,mi erano uscite piu di cento chiacchiere,sparite in un baleno,troppo buone,e nonostante,sono fritte restano asciutte e leggere,i miei figli,le adoranoooo

  62. maria — 10 gennaio 2014 @ 9:51 am

    premesso che adoro tutte le tue ricette.queste chiacchiere le posso fare al forno ..grazie.

  63. Misya — 10 gennaio 2014 @ 10:03 am

    @Maria Io al forno le ho fatte così: http://www.misya.info/2013/01/26/chiacchiere-al-forno.htm

  64. maria — 11 gennaio 2014 @ 6:50 pm

    grazie misya per avermi risposto come sempre sei molto gentile. girovagando sul tuo sito ieri pomeriggio ho trovato le chiacchiere al forno che sono quelle che mi ha mandato tramite link rispondendomi al lio commento. le provero’ quanto prima come faccio con tutte le tue ricette. sei unica grande, innimitabile. w misya.

  65. olga — 23 gennaio 2014 @ 6:37 pm

    devo dire che sono veramente ottime .ne ho provate molte di ricette , ma questa è stata la migliore.

  66. Chiara Paris — 1 marzo 2014 @ 12:42 am

    Per il terzo anno, quelle che da dove sono originaria io (provincia Piacenza/Parma) si chiamano SPRELLE, faranno onore al Carnevale italiano qui a Parigi!!! Che bello coltivare la nostre tradizioni anche all’estero, soprattutto quando i nostri figli non hanno modo di viverle come noi le abbiamo vissute!

  67. mamma Ale — 1 marzo 2014 @ 7:30 pm

    Buonissimeee, io sono brava a cucinare tante cose, anche le chiacchere non mi venivano male prima di provare le tue ricette, sono molto affezionata al tuo sito dove prendo spunto per cucinare nuove ricette visto che tutti i miei marito e figlioletta compresi sono buone forchette, da siciliani doc!! un bacio a tutte e buon carnevale, qui a Cuneo poco e nnt!

  68. caty — 3 marzo 2014 @ 11:22 am

    Oggi li preparo cn la mamma insieme alle frittelle di carnevale! misya anche io voglio ricevere le mail cn le anticipazioni!!!

  69. lella70 — 3 marzo 2014 @ 12:32 pm

    Buonissime!!!

  70. Maria — 4 marzo 2014 @ 12:14 pm

    Ciao sono di Napoli prendo sempre le tue ricette e mi vengono tutte sei bravissima volevo sapere una cosa lo zucchero a velo nn c’è lo vanigliato ho quello normale e la stessa cosa? Grazie mille aspetto una tua risposta ciao

  71. andrea — 19 marzo 2014 @ 1:06 am

    Le ho provate ma non rimanevano croccanti, perché?

  72. simona — 4 febbraio 2015 @ 11:45 am

    ciao!! vorrei provare a farle x una festa che fara’ a casa mia figlia venerdi’ x carnevale..ma io al mattino lavoro..posso fare l’impasto il giorno prima? oppure preparare le parti da friggere e mettere in freezer? grazie molte, simona

  73. Misya — 4 febbraio 2015 @ 1:17 pm

    @simona Ti dirò, non l’ho mai fatto, quindi non mi sento tranquilla a dirti di sì… Però considera che l’unica parte un po’ “impicciosa” è proprio la frittura, il resto è davvero semplicissimo e veloce!

  74. simona — 6 febbraio 2015 @ 1:07 am

    grazie x la risposta..comunque qui da me nevica alla grande noi domani tutti a casa, qui non ci puo’ venire nessuno e dovendo rimandare, settimana prossima avro + tempo ti faro’ sapere

  75. Etro — 10 febbraio 2015 @ 2:34 pm

    Semplicissime da preparare ,buone e gustose !

  76. Misya — 10 febbraio 2015 @ 6:47 pm

    @Etro 😉

  77. Salvatoew — 12 febbraio 2015 @ 12:04 am

    Provate.Ottime!!Ho provato altre ricette dal tuo blog ed e’ una garanzia.Complimenti e grazie!!

  78. Misya — 12 febbraio 2015 @ 10:30 am

    @Salvatoew Grazie a te per il commento!!

  79. franca — 17 febbraio 2015 @ 6:52 pm

    Le Chiacchiere :complimenti buonissimi li ho portate anche a scuola i bambini li volevano ancora

  80. mina — 17 febbraio 2015 @ 11:22 pm

    Scusami misya ..ho provato la ricetta ma nn si sono gonfiate.sono rimaste tese e dure, come mai..che triste?

  81. Misya — 18 febbraio 2015 @ 10:33 am

    @franca Mi fa molto piacere!

    @mina Non saprei, dovrei vederle… Può essere che non le hai stese abbastanza sottili, o magari che l’olio non era abbastanza caldo…

  82. Lisa — 20 gennaio 2016 @ 3:08 pm

    O la macchina x la pasta a che numeri la devo passare??

  83. Misya — 20 gennaio 2016 @ 6:37 pm

    @Lisa Io arrivo fino al penultimo (nel mio caso numero 5 su 6)

  84. Lisa — 21 gennaio 2016 @ 5:25 pm

    Cioè dal 1 al 5 scusa nn o capito la mia arriva fino a 9

  85. Misya — 21 gennaio 2016 @ 6:33 pm

    @Lisa Be’, ogni apparecchio ha le sue misure: il mio arriva fino al 6 e io sono arrivata al 5 (quindi abbastanza sottile ma non il più sottile). Se il tuo arriva fino al 9, tu dovrai arrivare ad utilizzare massimo il 7 o l’8

  86. Maria Ignazia — 26 gennaio 2016 @ 11:38 am

    Ciao Misya!volevo provare la ricetta delle chiacchere!
    Vedendo tutti gli altri commenti ho capito che ognuno ha un suo modo! Una domanda: Va bene anche lo spumante al posto del vino bianco?

  87. Misya — 26 gennaio 2016 @ 6:17 pm

    @Maria Ignazia Immagino di sì

  88. Sandra — 1 febbraio 2016 @ 2:33 pm

    ciao Misya
    si puó omettere tutto quello che é alcolico e farle semplicemente con l´acqua?
    :)
    grazie della risposta…

  89. Misya — 1 febbraio 2016 @ 6:23 pm

    @Sandra No, la componente alcolica serve per la friabilità

  90. manuela — 2 febbraio 2016 @ 10:32 pm

    Gentilissima Flavia volevo chiederti che farina e’ meglio utilizzare per questa ricetta? Posso eventualmente usare la farina tipo 1? Grazie!

  91. Annie — 7 febbraio 2016 @ 5:54 pm

    Le ho fatte oggi per pranzo…fantasticheeeeeeeee! Grazie Misya!!

  92. Misya — 9 febbraio 2016 @ 11:19 am

    @Annie :)

      
TAGS: Ricette di Chiacchiere | Ricetta Chiacchiere | Chiacchiere