In: Ricette biscotti29 ottobre 2012
FavoriteLoading+ ricetta preferita

Nelle scorse settimane ho giocato un po’ a darvi delle ricette per Halloween e vi ho proposto delle idee per far divertire i bambini per una ricorrenza oltreoceano che negli ultimi anni ha preso piede in Italia entrando addirittura nella didattica delle scuole.
Conoscere e apprezzare gli usi e i costumi degli altri però non vuol dire dimenticare le nostre di tradizioni, infatti negli stessi giorni in cui in tutto il mondo si festeggia Halloween, in Italia si celebrano la festa di Ognissanti e la festa dei Morti e così come spesso accade in altre ricorrenze importanti, anche in questa occasione ci sono delle ricette tradizionali, per lo piu dolci, che vengono preparate per la commemorazione dei defunti. Ogni regione italiana ha i suoi dolci tipici che richiamano già dal nome questa celebrazione. Qualche anno fa vi avevo postato una ricetta tipica napoletana, il torrone dei morti, un torrone morbido a base di cioccolato, quest’anno invece per l’occasione ho preparato le fave dei morti, dei biscotti alle mandorle semplici ma molto buoni. Ci sono numerose ricette e varianti per preparare le fave dei morti e di regione in regione questa preparazione assume anche forme e nomi diversi, ma la costante in tutte le ricette e’ l’utilizzo delle mandorle come ingrediente principale. Si chiamano fave, perchè secondo gli antichi romani, le fave contenevano le anime dei loro defunti e ancora oggi in alcuni paesi d’Italia, la notte tra l’1 ed il 2 novembre, si pongono questi dolci sulle tavole da offrire ai propri defunti che verranno a farci visita. Tutto questo sproloquio e’ per dire, si ad Halloween ma si anche alle tradizioni italiche, non mi rimane altro che augurarvi un buon lunedì e buoni biscottini :D

Ingredienti per 20 biscotti:
150 gr di mandorle pelate
100 gr di farina
120 gr di zucchero
25 gr di burro
1 uovo
1 cucchiaio di grappa
buccia di limone

Tempo di preparazione: 15 min
Tempo di cottura: 10 min
Tempo totale: 25 min

Come fare le fave dei morti

In una ciotola disponete la farina, le mandorle tritate finemente e lo zucchero

Fate un buco al centro e mettete il burro ammorbidito, la buccia di limone grattugiata e un uovo battuto

Lavorate il composto aggiungendo la grappa e formate un panetto

Con l’impasto ottenuto formate dei cilindretti che andrete a tagliare a pezzetti rettangolari

Disponete i biscotti su una placca da forno imburrata e infarinata e infornate a 170°

Cuocete le fave dei morti 10/15 minuti o fino a doratura
Lasciate intiepidire e servite

Condividi ricetta su Facebook

Ricette simili

Ricette simili o con gli stessi ingredienti di Fave dei morti
biscotti, ricetta di

Categorie ricetta

Tutte le categorie in cui è presente questa ricetta

Ricette per ingrediente

Elenco di ricette che utilizzano questi ingredienti

Lascia un commento

Fave dei morti
Vota la ricetta e commentala
5 stelle in base a 33 voti

33 commenti alla ricetta

Fave dei morti
  1. Comment di cinzia — 29 ottobre 2012 @ 8:10 am

    Questa volta sono la prima?!
    Cara Flavia volevo farti i complimenti per la tua bravura, dirti che ti seguo sempre, sei un appuntamento quotidiano per me.
    Ciao da Cinzia.

  2. Comment di minnie81 — 29 ottobre 2012 @ 8:58 am

    Buongiorno Flavia, ho sempre sentito parlare di questi biscotti ma non li ho mai fatti.. questa sarà la volta buona.. sembrano anche così facili da realizzare..! Buon inizio settimana e bacetti alla cucciolotta!!

    Un caro saluto alle mie care amiche cuochine!! baci baci!!

  3. Comment di elisa — 29 ottobre 2012 @ 9:17 am

    Anche a Trieste le fave sono un dolce tipico di questo periodo, le fanno però di 3 colori, bianche, marroni e rosa (aggiungendo cacao e colorante rosa)
    ciao

  4. Comment di robyde — 29 ottobre 2012 @ 9:25 am

    buongiorno cara Misya e buon inizio settimana, sn proprio carini qst biscotti ed essendo cn le mandorle saranno anke molto buoni!!! Misya ma cm mai nn ci 6 + sul magazine de La Prova Del Cuoco io lo compravo anke xk c’eri tu :-( vabbè qui da me a Teano piove un sacco ke tristezze
    un bacio CTP

  5. Comment di mamiluincucina — 29 ottobre 2012 @ 9:27 am

    Peccato x la grappa, altrimenti mi invogliava prepararli con i bimbi! Flavia ti ho mandato uma mail ma nn so se l’hai ricevuta! Ciao ciao luisa

  6. Comment di Stefania — 29 ottobre 2012 @ 9:32 am

    Ciao Misya,
    queste le avevo addocchiate! Avevo pensato di farle, ma magari il giorno prima dei morti o il giorno stesso, intanto voglio sfruttare questo paio di giorni per fare delle ricette di Halloween! :-( Ne ho fatte poche purtroppo, e sul blog ne ho messe solo due. Perciò mi darò da fare. :-) Bacioni.

  7. Comment di Marisa — 29 ottobre 2012 @ 9:32 am

    ciaoooooo ciaooooooo MISYA questi fave dei morti sono semplici da fare, facili e buoni, io ricordo che da noi a reggio cal. si usa per i morti la frutta marturana e dei biscotti con una cialda bianca ,i miei genitori li nacondevano nel como’ e noi il 1 novembre appena alzate cercavamo queste delizie che scomparivano presto nel nostro pancino..ciaooooooo ti abbraccio e un bacino alla piccola ELISA ciaoooooo ciaoooooo BUON INIZIO SETTIMANA A TUTTE ………. ciaooooooooo un grosso abbraccio allle mie amiche ciaoooooooooo a piu’ tardi ciaooooooooo ciaooo CTP ciaooooooooooooooooooooooo

  8. Comment di maria pia — 29 ottobre 2012 @ 10:11 am

    Mi piace questa ricetta ed è anche facile da realizzare.
    mi piace anche quando scrivi tutte queste belle notizie sulle tradizioni italiche e non…un bacio grande grande! Sei sempre fantastica!

  9. Comment di simona74 — 29 ottobre 2012 @ 10:13 am

    Brava Misya!! Hai proprio ragione, e mi piace molto quando racconti gli aneddoti delle varie ricettine, la storia che si cela dietro, fa capire quanto ci tieni!!!!! Questi biscotti li adoro, in quanto adoriamo le mandorle!!!! Grazie!!!! ciaociao

  10. Comment di Alessia — 29 ottobre 2012 @ 10:40 am

    Biscotti senza lievito??
    Wow!! Corro a comprare il limone.. Non vedo l’ora di provarli!!

  11. Comment di Marzia — 29 ottobre 2012 @ 10:51 am

    Ciao Mis! Hai proprio ragione.. mai dimenticare le proprie tradizioni! Personalmente, Halloween, non è mai stata una festa molto sentita… però ormai è penetrata anche da noi e quindi si festeggia tutti insieme!!
    Ho sentito parlare delle fave dei morti… ma mai mangiati!!
    Bacione :)

  12. Comment di papaccella — 29 ottobre 2012 @ 10:57 am

    Buongiorno, Misya! Mi fa piacere trovare una ricetta della tradizione italiana, devo dire che non la conoscevo, ma è molto semplice (al contrario del torrone dei morti!!) e senza dubbio mi cimenterò! Tutte le ricette di Halloween che hai postato finora sono una più bella dell’altra, per me Halloween è solo una festa “di importazione” che non mi dice niente, ma come pretesto per preparare dolci originali devo dire che è perfetto! Baci e buona giornata…

  13. Comment di Sammy — 29 ottobre 2012 @ 11:27 am

    Non conoscevo questa ricetta però devo dire che è molto semplice e sembra buona,buon lunedì a tutte Sammy…

  14. Comment di Memi82 — 29 ottobre 2012 @ 12:01 pm

    Ne vado pazza di questi biscotti. Ma nn sapevo fossero così veloci da realizzare, Grazie Misya sei super :D

  15. Comment di cami51 — 29 ottobre 2012 @ 2:07 pm

    Ciao Misya,adoro tutti i dolcetti con le mandorle e,visto che questi sono semplicissimi da fare,li farò senz’altro.A proposito di mandorle io compro in pasticceria una torta che mi fa impazzire con un ripieno scuro morbidissimo tra due dischi di pasta che credo sia frolla.Ho cercato ovunque la ricetta,ma le varie versioni non assomigliano minimamente alla torta che piace a me.Ho pensato allora di rivolgermi a te per chiederti una ricettina di questo tipo,vista la stima che nutro nei tuoi confronti.Posso sperare che un giorno, quando avrai tempo e voglia,posterai una ricettina per una torta alle mandorle?Ti ringrazio anticipatamente se vorrai tenere in considerazione la mia richiesta.Un caro saluto a te e a tutte le tue lettrici.

  16. Comment di Serena — 29 ottobre 2012 @ 2:33 pm

    Grazie Misya perchè oltre ad ottime ricette ci scrivi sempre delle introduzioni così interessanti ed esaurienti. Addirittura conosci la didattica nelle scuole (immagino che sia anche grazie alla mamma che è una maestra).Comunque il tuo blog è speciale perchè anche se le informazioni che ci dai riguardano sempre la cucina, però ci fai capire quanto sia importante la conoscenza.
    Grazie Serena
    PS.Ho provato i pasticcini con la pasta di mandorle.Ottimi anche se mio marito a causa dei trigliceridi alti è meglio che eviti le mandorle.
    Che differenze c’è tra questi pasticcini e i biscotti dei morti?

  17. Comment di Misya — 29 ottobre 2012 @ 2:40 pm

    Grazie ragazze per i vostri messaggi. Io sono curiosa di natura e quando trovo una nuova ricetta mi piace documentarmi sulla sua storia e le sue origini e condividere le mie scoperte con voi ;)

    P.s. Per la torta alle mandorle, mi interessa molto, se mi dai qualche informazione in più cerco qualcosa per riprodurla

  18. Comment di frilly — 29 ottobre 2012 @ 3:17 pm

    è vero non dimenticare mai le nostri tradizioni,saranno sicuramente super questi biscotti.buona giornata a tutte.baci

  19. Comment di MERRY — 29 ottobre 2012 @ 6:15 pm

    spero che la torta alle mandorle di cui si parla si riferisca alla ” spungata”
    di cui anch’io speravo di trovare la ricetta, grazie per le simpatiche ricette…ciao a tutte

  20. Comment di Elisabetta — 29 ottobre 2012 @ 8:38 pm

    che buone che devono essere,Flavia!!provero’ anche queste!!complimenti e buona serata :) )

  21. Comment di rosanna — 29 ottobre 2012 @ 9:02 pm

    Non pensavo fossero facili da fare , mi sembra un ottimo motivo per provare, grazie Flavia sei sempre super!!!

  22. Comment di LaurettaG — 29 ottobre 2012 @ 10:55 pm

    anche mia sorella ne va pazza! anch’io conosco la versione triestina colorata.

    @Cami51, flavia: non so se la torta in questione sia la torta greca. si tratta di uno strato di sfoglia all’interno del quale c’è un composto di mandorle tritate, zucchero e non so che.
    un mio conoscente la fece fare anni addietro e nel ripieno non c’erano uova!!! non ho mai avuto il coraggio di andare dal pasticcere a chiedergli il segreto… comunque era friabilissima e assolutamente guduriosa.
    misyetta mia, se ce la fai a farla senza uova anche tu…vengo di persona a stamparti un bacio!!

  23. Comment di Sara — 30 ottobre 2012 @ 4:51 pm

    Ciao Misya, essendo una nuova visitatrice del sito, volevo farti i miei complimenti per le tue deliziose ricette; sei grande! :D
    Da poco ho iniziato ad appassionarmi all’arte culinaria e quando posso faccio un salto su questo blog e ti rubo una ricetta :P
    Vedere tutti che si spazzolano i piatti estasiati è una vera e propria soddisfazione! :D

    Non essendo questa una ricetta troppo complicata credo che la riprodurrò anche io e farò deliziare ancora un pò la mia famiglia ehehehe :)

    Volevo chiederti una cosa..hai per caso la ricetta dei waffle?

    un bacio,
    sara xx

  24. Comment di Francina — 30 ottobre 2012 @ 9:52 pm

    Ciao tesoro.. :) )ho fatto oggi i dolcetti.. STRABUONIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIII… peccato che sono finiti subitoooooo..:)) veramente complimenti.. come sempre Mis le tue ricette sono divine.. brava brava brava..un abbraccio

  25. Comment di paola — 31 ottobre 2012 @ 4:03 pm

    fatti ieri e ne son avanzati pochi …. chissa’ xche’??? li ho fatti assaggiare ai miei family e come ultimamente ,seguendo le tue ricette, ricevo tanti complimenti.X questo voglio dirti grazie Misya,solitamente ero abituata a provare prima le ricette x essere sicura ma da quando faccio le tue nn serve + provare si fa e si mangia!!! un baciotto

  26. Comment di Antonietta — 31 ottobre 2012 @ 11:30 pm

    Le ho fatte, togliendo solo 30 grammi di zucchero. Di sapore sono molto buone, ma una volta fredde sono dure. E’ normale o le ho fatti cuocere troppo?

  27. Comment di Elisa — 1 novembre 2012 @ 2:46 pm

    Anche qui a Ferrara ci sono le fave dei morti…le nostre sono ricoperte di zucchero semolato e sono tutte colorate!!! Proverò anche le tue!!

  28. Comment di paola — 1 novembre 2012 @ 3:04 pm

    volevo dire ad Antonietta che anche a me appena fredde risultano croccanti,il giorno dopo o anche due(si mantengono bene)sono molto piu’ morbide,cosi’ si incontrano i gusti di tutti!! un saluto

  29. Comment di paolagi — 1 novembre 2012 @ 3:16 pm

    fatte e buonissime.
    ps. come pisso sostituire burro e grsppa?

    1 baci8 alla bimba.

  30. Comment di Palletta — 1 novembre 2012 @ 9:36 pm

    buo-ni-ssi-me !!!

  31. Comment di Pinturikkia — 2 novembre 2012 @ 3:28 pm

    Fatte l’altro giorno!!Non avevo la grappa e ho usato il primo alcolico che ho trovato: un cucchiaio di nocino!!Forse li ho fatti troppo piccoli perchè me ne sono usciti un pò di più, comunque mi sono piaciuti molto e devo dire che i biscotti con le mandorle sono veramente buoni!!Grazie, come sempre, per condividere le tue ricette con noi!A presto!!

  32. Comment di Sara22 — 4 novembre 2012 @ 7:38 pm

    Ciao, ieri sera li abbiamo provati… con un cucchiaio di Limoncello
    al posto della grappa….strepitosiiiiiiii

  33. Comment di gre_la_7 — 7 novembre 2012 @ 1:08 pm

    ciao! intanto complimenti per il sito, l’ho trovato ieri per caso e me ne sono innamorata subito!!! volevo solo consigliarti di provare le fave dei morti con l’anice (il liquore o i semini a scelta) invece che con la grappa, qua da noi in Romagna si fanno così!

      
TAGS: Ricette di Fave dei morti | Ricetta Fave dei morti | Fave dei morti