In: Ricette Dolci24 dicembre 2007
FavoriteLoading+ ricetta preferita

Il roccocò è un dolce tipico napoletano, con una forma tondeggiante simile a quella di una ciambella schiacciata, della grandezza media di 10 cm. Il roccocò è fatto con mandorle, agrumi e tante spezie (pisto) che gli conferiscono il suo sapore unico, è un biscotto abbastanza duro ma può essere ammorbidito bagnandolo nello spumante o nel limoncello.
Questa è la ricetta dei roccocò che usiamo ogni anno a casa mia per preparare i roccocò durante le feste di Natale, ed è davvero ottima, provatela e poi mi dite :P

Ingredienti per 25 roccocò:
450 gr di zucchero
500 gr di farina
200 gr di mandorle
1 limone
2 arance
1/2 cucchiaino di ammoniaca
25 gr di pisto (il pisto è un mix di spezie a base di cannella, chiodi di garofano, coriandolo, anice stellato e noce moscata)
75 ml di acqua
75 ml di succo d’arancia

1 uovo

Tempo di preparazione: 30 min
Tempo di cottura: 30 min
Tempo totale: 1 ora

Come fare i roccocò

Tritare grossolanamente le mandorle, grattugiate la scorza di limone.
Tagliare la buccia di 2 arance a scorzette. Preparare un bicchiere con il succo d’arancia e l’acqua.

ingredientiroccoco.JPG

Disporre la farina a fontana e al centro versare lo zucchero, le mandorle, la scorza grattugiata di 1 limone, l’ammoniaca e il pisto.

ingredientiroccoco2.JPG

Iniziare a lavorare gli ingredienti aggiungendo lentamente il succo d’acqua e d’arancia.

roccoco.JPG

impastoroccoco3.JPG

Amalgamare il composto fino a formare un impasto morbido ma non appiccicoso e aggiungere le scorzette d’arancia all’impasto.

scorzettearancia.JPG

Con l’impasto iniziare a formare tanti taralli

taralli.JPG

Disporre su una teglia da forno uno strato di carta forno e adagiarvi i roccocò, distanziati gli uni dagli altri.
Pennellare i roccocò con un battuto d’uovo.

roccocopennellati.jpG

Infornare i roccocò a 150°C e cuocere per 30 minuti.

roccoco1.JPG

Lasciar raffreddare prima di sollevare i roccocò dalla teglia. Appena sfornati risulteranno morbidi, ma raffreddandosi acquisiscono la loro consistenza croccante tipica del roccocò.

Condividi ricetta su Facebook

Ricette simili

Ricette simili o con gli stessi ingredienti di Roccocò
Dolci, ricetta di

Categorie ricetta

Tutte le categorie in cui è presente questa ricetta

Ricette per ingrediente

Elenco di ricette che utilizzano questi ingredienti

Lascia un commento

Roccocò
Vota la ricetta e commentala
5 stelle in base a 32 voti

32 commenti alla ricetta

Roccocò
  1. Comment di elena — 13 dicembre 2007 @ 12:58 pm

    Due domande:
    Cos’ è il Pisto??
    e soprattutto, l’ ammoniaca dove la compro?
    Si può dire che questi roccoccò sono dolci tipici di natale, una specie dei nostri cantucci di prato da mangiare inzuppati nel vin santo, o sbaglio?

    Scusa, troppe domande in una volta sola!!…. ma sono curiosa!

  2. Comment di Misya — 13 dicembre 2007 @ 1:13 pm

    Il pisto e l’ammoniaca per dolci lo trovi nei negozi che vendono cose per fare i dolci.
    Il pisto è un mix di spezie appunto “pestate” composto da cannella, noce moscata, chiodi di garofano, cardamomo e altre spezie.
    Si, sono dei dolci tipici natalizi tipici napoletani che assomigliano ai cantucci ;)

  3. Comment di Milena — 27 dicembre 2007 @ 12:01 pm

    uh! che bontà!!
    visto che sei così brava e soprattutto piena di fantasia, ti chiedo una cosetta…il 2 gennaio sarà il compleanno del mio nipotino (11 anni) e mia sorella, vista la mia abilità nel fare i dolci, mi ha chiesto di preparare la torta..hai qualche idea da suggerirmi?
    ciaociao
    Mile

  4. Comment di Ledroses — 31 dicembre 2007 @ 3:50 pm

    Innanzittutto BUON 2008!!!Ci tenevo a farti gli auguri da napoletana a napoletana! ;-) Il tuo blog mi ha aiutata in quest’anno a far leccare i baffi ai miei cari (proprio ieri ho cucinato il risotto allo zafferano, una squisitezza!)quindi tante tantissime grazie!!!E che il nuovo anno ti porti gioie, serenità e tante soddisfazioni!Un abbraccio stretto, Rossella alias Ledroses. ;-)

  5. Comment di rosita — 31 dicembre 2007 @ 3:58 pm

    Ciao Misya,
    questa volta non sono qui per copiare una ricetta, ma solo per farti gli auguri di un felice 2008, sperando che tu continui sempre a deliziarci con gli aggiornamenti del tuo fantastico blog!
    Auguroni a te e ai tuoi cari,
    Rosita

  6. Comment di Misya — 3 gennaio 2008 @ 6:34 pm

    XMilena: ciao cara, ho letto solo ora il messaggio e purtroppo non sono più in tempo per suggerirti una bella torta. Auguri posticipati al tuo nipotino e a te per un buon inizio anno :)

    XRossella: Grazie mille per il messaggio, sei sempre molto cara. Ricambio gli auguri e ti auguro un anno sfavillante anche all’insegna della buona cucina :P Baci

    XRosita: Anche se durante il periodo natalizio ho trascurato un pò il mio blog di cucina ora son di nuovo qui innanzitutto per farti tanti auguri. un bacio e a presto ;)

  7. Comment di ADRIANA — 22 gennaio 2008 @ 1:39 pm

    E’ POSSIBILE LA VARIANTE X FARLI MORBIDI?

  8. Comment di Misya — 22 gennaio 2008 @ 2:02 pm

    si, basta dimezzare i minuti di cottura :)

  9. Comment di silvana — 17 aprile 2008 @ 3:43 pm

    ciao misya ho cercato al supermercato il pisto ma non l” ho trovato devo provare in pasticceria? l”ammoniaca l”ho trovata cosa devo fare?ciao

  10. Comment di Misya — 17 aprile 2008 @ 4:10 pm

    nono, il pisto non lo trovi al supermercato, ma in qualche negozio che vende solo cose per fare dolci :)
    i pizzichi d’ammoniaca li devi mettere nell’impasto insieme al pisto :P

  11. Comment di Paolo Rege-Gianas — 17 marzo 2009 @ 1:31 pm

    ma se è difficile da trovare non lo si può fare il pisto? basterebbe che chi dice “e altre spezie” fosse meno misterioso. Oc’à royalty come coca-cola?

  12. Comment di giuliana — 3 settembre 2010 @ 7:00 pm

    salve! ho problemi a reperire il pisto già pronto per cortesia potete dirmi la composizione giusta del pisto contenuto in una bustina grazie mille

  13. Comment di EMILIA — 29 novembre 2010 @ 7:30 pm

    N
    Non e’ facile trovare un vocabolo adatto per descrivere questo tipo di dolce che rappresenta Napoi e Natale.
    Mi limito a dire che sono semplicementi sublimi.
    P.S. Anche io ho problema a trovare il pisto visto che abito all’estero, per caso qualcuno ha le dosi?
    Ciao e Grazie

  14. Comment di viviana18 — 3 dicembre 2010 @ 4:42 pm

    ciao allora ho trovato il pisto e ammoniaca e provero’ a fare i dolcetti ma mi e’ sorto un dubbio :le mandorle adatte sono quelle con la pellicina marrone in superfice giusto o devo spellarle?
    come le devo sminuzzare a mano (complicatuccia la cosa…) oppure nel frullatore (e se poi si frantumano troppo….)?

    inoltre se metto giusto qualche mandorla in superfice per estetica una volta fatta la forma a ciambella da cruda,nel forno durante la cottura si bruceranno ? o va bene farlo ?
    mi pare di averli visti in qualche bar con belle mandorle in vista….. un paio a ciambelle

    rspondete vorrei provare a farli….. grazie a tutte e in particolare a Misya SEI FANTASTICA……

  15. Comment di EMILIA — 3 dicembre 2010 @ 9:34 pm

    Ciao Viviana
    le mandorle si mettonio intere e con la buccia ma io personalmente li taglio a meta’.Per quando riguarda la quantita’ e’ meglio se metti quella giusta.
    Per favore se hai le dosi del pisto vuoi darle anche a me?
    Ciao da Emilia

  16. Comment di Mangionissima — 5 dicembre 2010 @ 4:53 pm

    Perchè la tua ricetta viene postata su cookaround, anche con le tue foto, senza menzionarti??? Grrrrrrr
    Odio questi comportamenti.. Ti mando il link
    http://www.cookaround.com/yabbse1/entry.php?b=69144

  17. Comment di viviana — 10 dicembre 2010 @ 6:17 pm

    mia cara Emilia mi dispiace ma la dose di tutte le spezie del pisto non la conosco,io ho comprato tutto in un negozietto a NAPOLI ( nel “Vasto”cosi’ chiamata questa localita’…..) dove mi sono recata per fare una passeggiata per negozi e mercatino ….
    mi hanno dato 2 bustine preparate pero’ da loro secondo un antica ricetta che non mi hanno svelato….. , quindi non gia’ confezionate, 1 con ammoniaca e 1 con famoso pisto, insieme sono la dose giusta per 500gr di farina e un poco di liquore STREGA la meta’ di quelle piccole bottigliette.
    io li ho fatti credimi sono venuti perfetti e deliziosi e ho anche aggiunto alla ricetta com dicevo nel messaggio precedente delle mandorle intere dopo aver fatto la forma a ciambella infossandole leggermente….e per la spennellatura finale con l’uovo : uova battute bene 1 bustina di vanillina poche gocce di limone e un cucchiaio di liquore strega poi le ho passate a volo direttamente in questo preparato facendo colare l’eccesso ….. molto facile adagiandoli poi sulla carta forno e placca

    credimi sembravano dopo cotti fatti da una super pasticceria napoletana cotti bene e di quel colore biondo dorato che e’ la loro caratteristica profumatissimi e croccanti…..sono orgogliosa di me!!!!!!

  18. Comment di Mangionissima — 11 dicembre 2010 @ 7:05 am

    L’anno scorso ho fatto i roccocò facendo il pisto da me, poichè fuori Napoli è praticamente impossibile trovarlo…
    Ho usato chiodi di garofano, cannella, noce moscata e pepe nero. Si mixa tutto e si usa. Le dosi nn saprei dirtele perchè sono andata ad okkio, infatti, li ho fatti così pepati che sembravano taralli sugna e pepe!!! Però erano cmq molto buoni ed il sapore si capiva che era quello, anche se avevo esagerato di pepe. Vale sempre la pena provare a farselo questo mix, insomma…

  19. Comment di viviana — 11 dicembre 2010 @ 11:12 pm

    ciao scusa se mi intrometto,ma il pepe nero assolutamente non si mette ,tra le altre tante spezie che ci sono nel pisto il pepe (pochissimo )si mette pero’ bianco….. ma ripeto e impossibile indovinare le giuste dosi del pisto ciao

  20. Comment di stefania — 19 dicembre 2010 @ 10:40 am

    ho seguito alla lettera la ricetta e….proprio adesso li ho sfornati…un profumo dolcissimo invade tt casa…..ottimi!!!!!!!!!!

  21. Comment di rosanna — 22 dicembre 2010 @ 6:57 pm

    scusa volevo chiederti se le mandorle per i roccocò devono essere senza pellicina????

  22. Comment di annaincucina — 23 dicembre 2010 @ 11:51 am

    a Natale non possono mancare i roccocò, anche io li faccio però senza premuta d’arancia

  23. Comment di francesco — 24 dicembre 2010 @ 12:04 pm

    buongiorno..complimenti per il sito..ho provato a fare i roccoco però ho messo in 500g farina 25 grammi di ammoniaca..li dv buttare??

  24. Comment di anna 77 — 3 dicembre 2011 @ 9:30 am

    ciao Misya,ho eseguitola ricetta,solo con una piccolissima variazione,ho frullato un pò le scorzette d’arancia con la buccia del limone gratt.con un poco di acqua,ma il risultato credo propio che non siacambiato perchè sono squisitissimi.grazie sempre x le tue ricette fantastiche.

  25. Comment di majda — 20 dicembre 2011 @ 3:23 pm

    ciao Misya ,li ho fatto oggi e sono una fantastici grazieeeeeeeeeeeee e buone feste

  26. Comment di raffaella — 23 dicembre 2011 @ 3:05 pm

    ciao, grazie per questa ricetta che è un classico qui a Napoli! sono venuti buonissimi e quindi……. “onore al merito” che ovviamente è tutto tuo!!!!!! baci e buon Natale!!!

  27. Comment di nucci — 10 gennaio 2012 @ 4:43 pm

    ciao, li ho fatti questo Natale e sono venuti buonissimi,è stato il primo anno che li ho gustati perchè quelli della pasticceria sono sempre duri come pietre!cmq è stato un successone in famiglia…grazie davvero!

  28. Comment di nucci — 10 gennaio 2012 @ 4:45 pm

    …spero che per il prossimo Natale farai anche i mostaccioli!sarei felicissima!un bacio

  29. Comment di syna — 29 dicembre 2012 @ 11:38 pm

    scusa misya ho provato la ricetta ma è pessima,l imasto tutto appicoso e la cottura anche se 40 minuti in forno erano sempre crudi!!!!

  30. Comment di Angela — 12 dicembre 2013 @ 1:21 pm

    Sbaglio o il “Pisto” equivale alle bustine di “La Saporita”? Io lo trovo facilmente al supermercato nello scafale dove si trovano il lievito in bustine, la vanillina, l’ammoniaca per dolci, la fecola, ecc. Si tratta di un mix di coriandolo, cannella, semi cavi, garofano, noce moscata, anice stellato.

  31. Comment di orsola — 18 dicembre 2013 @ 5:32 pm

    ciao complimenti per il tuo sito, ti seguo anche su fb! vorrei chiederti come fare per ottenere i roccocò morbidi. grazie mille

  32. Comment di Misya — 18 dicembre 2013 @ 5:41 pm

    @orsola Falli cuocere 15/20 minuti!

    @angela Si è un mix di spezie che puoi trovare nei supermercati ben forniti o nei negozi di articoli per dolci

      
TAGS: Ricette di Roccocò | Ricetta Roccocò | Roccocò