In: Ricette biscotti24 novembre 2008
FavoriteLoading+ ricetta preferita

Gli alfajores sono dei tipici biscotti sudamericani famosi soprattutto in argentina; questi biscotti sono caratterizzati da due dischi di biscotti fatti con la maizena uniti dal dulce de leche.
La particolarità di questi biscotti sta nell’effetto sabbiato dato dall’amido di mais, dalla leggerezza della sua consistenza e dalla dolce farcitura data dal dulce de leche.
Il dulce de leche è una crema a base di latte viene preparato facendo cuocere a lungo il latte e lo zucchero fino a ottenere una crema, e il suo sapore è molto simile a quello del mou.  La cottura può andare da un minimo di mezz’ora a un massimo di due ore, e necessita di continua mescolatura.
Il dulce de leche può essere preparato anche bollendo a lungo del latte condensato dolcificato.
Il dulce de leche è usato per farcire creme, biscotti o anche da spalmare sul pane. 

Questi sono gli alfajores che ho preparato ieri seguendo una ricetta argentina, ma ovviamente ne esistono numerose varianti.  Inutile dirvi che gli alfajores con il dulce de leche sono a dir poco libidinosi.
Questa ricetta voglio dedicarla a rosita  :P

Ingredienti per 15/20 biscotti:

100 gr di farina 00
150 gr di maizena
1 cucchiaio di lievito per dolci vanigliato
100 gr di burro
75 gr di zucchero
2 uova

1 lattina di latte condensato
zucchero a velo

Come fare gli Alfajores con dulce de leche

Fate bollire per 3 ore il barattolo di latte condensato, chiuso, in una pentola piena d’acqua. Fate attenzione che il barattolo sia sempre ricoperto d’acqua, altrimenti potrebbe scoppiare.

 lattecondensato.jpG

In una terrina unire la farina, la maizena, e il lievito vanigliato setacciato.

farine.JPG

In un’altra terrina, lavorare il burro con lo zucchero fino ad ottenere una crema.
Aggiungere le uova alla crema di burro e far amalgamare il tutto.

dsc_0393.JPG

Unire il composto alle farine facendolo amalgamare gradualmente.

alfajores3.JPG

Lavorare il composto il meno possibile per ottenere un impasto morbido.
Formate una palla con l’impasto e lasciatelo riposare per una decina di minuti.

alfajores5u.JPG

Su un piano infarinato stendere con un  matterello l’impasto; la sfoglia deve avere circa 3 mm di spessore.

dsc_0409.JPG
Con un tagliabiscotti  di 4cm di diametro, formare dei dischi e disporli su una teglia da forno ricoperta di carta forno.

dsc_0414.JPG

Cuocere gli alfajores in forno preriscaldato a 180 per 10 minuti circa.
Far raffreddare su una griglia prima di confezionare gli alfajores.

dsc_0418.JPG

Spalmare la metà dei biscotti con il dulce de leche e ricoprirli con l’altra metà facendo una leggera pressione per far distrubuire il dulce de leche su tutta la superficie.

alfajores1.JPG

alfajores2.JPG

Spolverizzate ogni alfajores con lo zucchero a velo e servire

alfajorescondulcedeleche.jpG

Ricette simili

Ricette simili o con gli stessi ingredienti di Alfajores con dulce de leche (Biscotti al caramello)
biscotti, ricetta di

Categorie ricetta

Tutte le categorie in cui è presente questa ricetta

Ricette per ingrediente

Elenco di ricette che utilizzano questi ingredienti

Lascia un commento

Alfajores con dulce de leche (Biscotti al caramello)
Vota la ricetta e commentala
5 stelle in base a 69 voti

68 commenti alla ricetta

Alfajores con dulce de leche (Biscotti al caramello)
  1. Comment di Simona — 24 novembre 2008 @ 4:06 pm

    ooooooooooooooooh *_*

  2. Comment di majda — 24 novembre 2008 @ 4:17 pm

    sempre brava buoni

  3. Comment di Lucio — 24 novembre 2008 @ 5:10 pm

    No, senti… io ti seguo da mesi senza mai commentare, e trovo le tue ricette fantastiche. Ora non posso rimanere in silenzio. Ho assaggiato gli Alfajores a casa di amici argentini e mi hanno fatto andare in estasi. Sono buonissimi!

  4. Comment di alessandra — 24 novembre 2008 @ 5:22 pm

    ciao. complimenti per le tue ricette sempre molto buone. una domanda: dove posso trovare il latte condensato? si trova in un comune supermercato?
    grazie
    ciao

  5. Comment di vittoria — 24 novembre 2008 @ 6:20 pm

    bellissimi ma io vogl e ricett e primm e second auhauhuhauhauhauhauh

  6. Comment di dida — 24 novembre 2008 @ 6:42 pm

    Li adoro!!! e adoro anche il dulce de leche, lo faccio abbastanza spesso, anzi ho giusto una lattina di latte condensato in dispensa già da troppo tempo, ma io lo faccio cuocere 45 minuti, massimo un’ora, con 3 ore di cottura come viene?
    i tuoi sono bellissimi, ne mangerei una decina per spuntino … esagerata?
    dida

  7. Comment di Mary — 24 novembre 2008 @ 11:29 pm

    Ciao carissima sono un’amica di tua sorella personalmente non ci conosciamo ma io è come se ti conoscessi simo non fa altro che parlare di te (auguri per il matrimonioo), mi ha dato lei il tuo sito e da quel giorno sono impazzita!! Trovo le tue ricette sensazionali e io amo la cucina!! Complimenti bravissima e poi quelle foto fanno venire l’acquolina in bocca!!! Io sono siciliana esattamente di Trapani, ho detto a lei che se verreste a Trapani vi farei provare il sensazionale cous cous di pesce della mia mamma, favoloso impazziresti dato che ami il pesce!!! E poi ho notato che nel sito c’e’ pure la ricetta del pesto alla trapanese ingredienti perfetti è buonissimoooo mi piace un sacco!!! cmq mi sono dilungata un pò troppo ancora auguri e complimenti a presto!!!!! ciauu

  8. Comment di cecilia, roma — 25 novembre 2008 @ 1:38 am

    Non ho mai mangiato gli alfajores, però ho pensato una cosa:
    ma se in mezzo a questi bei biscotti ci si mettesse un po’ di banalissima nutella…!?!
    Sarò spoetizzante, prosaica, fate un po’ voi, ma l’idea di tenere a bollire il latte per tutto quel tempo mi scoraggia… boh!!!
    Ciao Flavia e scusa se faccio sempre la criticona, bacio, a presto

  9. Comment di Maria Cristina — 25 novembre 2008 @ 12:57 pm

    ciao!anche io ti leggo spesso il tuo blog e mi è di grande aiuto, ma effettivamente alcuni ingredienti faccio fatica a trovarli…dove posso trovare il latte condensato? Grazie!!!

  10. Comment di Paolo — 25 novembre 2008 @ 2:52 pm

    Argh! Non puoi definirmi gli alfajores come “biscotti al caramello”…. farai venire il crepacuore a qualcunque argentino passi di qua ;)

    Comunque non c’è paragone tra il dulce de leche fatto col latte vero e quello col latte condensato…. un sapore diverso, una consistenza diversa…. sigh, con questo post mi vuoi proprio far male ;)

  11. Comment di annarita — 25 novembre 2008 @ 3:43 pm

    ciao flavietta bella…è da tanto che non scrivo…i preparativi mi stanno facendo uscire pazza…niente solo un saluto velocissimo e ti dico che:MANCANO VENTI GIORNI e ancora non posso crederci!!!!!!!
    ciao flavietta…baci

  12. Comment di Misya — 25 novembre 2008 @ 4:00 pm

    xsimo: la prossima volta li prepari tu :P

    xmajda: grazie cara :*

    xlucio: io non riuscivo più a smettere di mangiarli ;)

    xalessandra: sisi, si trova un pò dovunque… la marca più diffusa è quella della nestlè :)

    xvittoria: ehhhh ogni tanto qualche dolcetto lo devi fà!!!

    xdida: la ricetta prevedeva la cottura di 3 ore ed è venuto benissimo.. in 45 minuti ce la fa ad addensarsi?

    xmary: ciao, è un piacere leggerti, e sarebbe ancora di più un piacere assaggiare il couscous di tua mamma ;) ma una ricetta non si può avere eheheh?
    ti ringrazio tanto per il messaggio e per gli auguri, spero di rileggerti, un bacio :*

    xcecilia: macchè criticona.. figurati ;) l’idea di mettere la nutella è ottima.. non saranno gli originali, ma la goduria è assicurata :P comunque il dulce de leche si trova anche già fatto.. io l’ho visto da metro :P

    xmariacristina: il latte condensato lo trovi in tutti i grandi supermercati :P

    xpaolo: per chi non conosce gli alfajores è difficile capire di cosa si tratta.. per questo ho messo anche la dicitura di biscotti al caramello, non per altro ;)
    Per quanto riguarda invece la tua osseervazione sul dulce de leche fatto con il latte condensato invece… ho letto in giro che non c’è poi tutta questa differenza… magari la prossima volta provo a farlo io e poi ti dico :P

    xannarita: eheh come ti capisco… goditi questi giorni perchè anche se stressanti li ricorderai per sempre e conb tanta gioia nel cuore! a risentirti presto. baci :*

  13. Comment di rosiro — 25 novembre 2008 @ 4:42 pm

    beata te che hai tutto questo tempo per dedicarti alla cucina! complimenti!

  14. Comment di Misya — 25 novembre 2008 @ 4:57 pm

    in realtà io ho pochissimo tempo da dedicare alla cucina… ma quando c’è la passione ogni momento è buono per preparare qualcosa di buono. questi li ho preparati domenica pomeriggio a volo ;)

  15. Comment di rosita — 26 novembre 2008 @ 1:25 pm

    Misya, grazie, che carina sei stata a dedicarmi questa ricetta!!! Non ho parole, nessuno ha mai avuto un pensiero del genere, GRAZIEEEE!!!!! Pensa che proprio ieri sera parlavo con la mia amica peruviana, che temporeggia sempre nel darmi la sua ricetta degli alfajores xché è un po’ gelosa dei suoi trucchetti in cucina! D’altra parte non mi fido a sperimentare ricette su internet non collaudate; oggi pero’ apro il PC e trovo la ricetta, che praticamente è una garanzia, cosi’ potro’ prepararli da sola ogni volta che voglio e la smettero’ di stressare la mia amica x avere la ricetta! (me li faro’ domenica x il mio compleanno!) Solo due domandine, se posso: la maizena sarebbe l’amido di mais quello bianco, non intendevi la farina di mais gialla tipo quella x la polenta, vero? Poi ho letto da qualche parte che bisogna rovesciare la lattina di latte concentrato a metà cottura, tu l’hai fatto o l’hai lasciata sempre nella stessa posizione? Grazie e scusa, sono un po’ dura di comprendonio in cucina!
    Un bacio grande!!!!

  16. Comment di tonino — 26 novembre 2008 @ 1:48 pm

    Ti seguo da tanto tempo ma è la prima volta che commento,ma questo volto devo farti davvero i complimenti per gli alfajores. L’ho provati e serviti per un dopocena accompagnati da un buon passito e hanno riscosso un successo incredibile. Grazie!

  17. Comment di vera — 26 novembre 2008 @ 5:43 pm

    ciao misya io personalmente conosco gli alfajores perchè ho parenti in argentina e quando vengono in italia a trovarci ne portano sempre ,infatti ne conosco diverse versioni anche quelle ricoperti di cioccolato bianco e al latte.comunque proprio pochi giorni fa ,al supermercato vicino casa precisamente il ”conad” ho notato ke vendono proprio il baratolo di dulce de leche ,quindi ormai si trova anke bello e pronto. comunque per ki non li conosce sono davvero buonissimi .ciao

  18. Comment di ciccia — 26 novembre 2008 @ 11:53 pm

    MIsya, per favoreeeeeeeeeeeeee………….è da un pò di tempo che testo le tue ricette che devo dire sono sempli e di sicura riuscita, compliment!!!! Ma con questi biscotti mi hai fatto venire l’acquolina in bocca……. come resistere?? Sono anche a dieta!!! me li sognerò stanotte! sob! sob! streghetta dei fornelli…..ancora complimenti.

  19. Comment di Stella infuocata (senza marito, ma chi se ne frega!) — 27 novembre 2008 @ 1:33 am

    Dovrestri assaggiare gli alfajores spagnoli, prodotti tipici di Natale … oddio, sono ottimissimi!! Non vedo l’ora di tornare in Spagna e mangiarmeli tutti!! Per caso, non avresti la ricettina tu Misya? … Sennò li conosci, mi raccomando, cerca di farlo, sono ottimi!! Saluti Misya!! Ti leggo sempre che posso.

  20. Comment di Cri — 28 novembre 2008 @ 6:00 pm

    Ciao, complimenti per il tuo bel blog e x la semplicità con cui spieghi le ricette!
    Ti chiedo una cosa relativamente a questi biscotti: con quel quantitativo di ingredienti vengono fuori 7/8 biscotti mi pare, se ne volessi fare il doppio, che dici, raddoppio i quantitativi?
    200 gr farina
    300 gr maizena
    200 gr burro
    150 gr zucchero
    4 uova

    ha senso?
    che funzioni?

  21. Comment di Misya — 28 novembre 2008 @ 8:56 pm

    xcri: con la dose che ho scritto vengono circa 15/20 biscotti se raddoppi te ne escono 40 °_°

  22. Comment di Cri — 29 novembre 2008 @ 12:00 pm

    O_O

    ahhh ok, come non detto :-D
    direi che 40 possono bastare :-P

  23. Comment di cinzia — 30 novembre 2008 @ 10:54 pm

    LI HO FATTI OGGI!!!BUONISSIMI!!!MA SONO GIA’ QUASI FINITI!!!SONO DA RIFARE AL PIU’ PRESTO!!!

  24. Comment di Valeria — 1 dicembre 2008 @ 4:34 am

    Che bello ! La ricetta dei magici alfajores … bravissima e … buonissimi !!!!!

  25. Comment di Claudia — 3 dicembre 2008 @ 1:29 pm

    mmm 15-20 biscotti doppi sn un pò tanti per 2 persone… se dimezzo le dosi ne usciranno una decina?
    e posso usare il lievito per dolci non vanigliato?

  26. Comment di Noelia — 8 dicembre 2008 @ 4:33 pm

    Ciao, mi sa che sono la prima argentina a postare su questa ricetta… mi piace tantissimo il tuo sito, ma ti devo chiedere un favore… corregge la descrizione de los alfajores, AMIDO DI MAIZ e non farina!!! (anche se tra gli ingredienti è giusto).
    E poi… intorno ai biscotti, dove c’è el dulce de leche, noi ci mettiamo la farina di cocco.
    Giusto adesso ho 3 litri di latte bollendo per fare el dulce de leche, ma… Quanto mi manca la mamma!!! li fa strepitosi!!!!!

  27. Comment di Misya — 16 dicembre 2008 @ 3:42 pm

    xcinzia: in effetti anch’io non vedo l’ora di avere un pò di tempo per rifare gli alfajores… sono biscotti strepitosi!!!

    xvaleria: grazie, provali e fammi sapere :P

    xclaudia: si, io ho dimezzato la dose anche se poi me mne sono pentita.. perchè uno tira l’altro :P

    xnoelia: grazie per la segnalazione, ho corretto.. è stato un errore di distrazione :P

  28. Comment di gio47 — 22 dicembre 2008 @ 12:05 pm

    Ho trovato oggi il tuo sito. Splendido!
    Per fare il dulce de leche in maniera velocissima io faccio così:
    Prendo tre barattoli di latte condensato, li metto in pentola a pressione, li copro di acqua, richiudo, accendo il gas, dal primo fischio della pentola 30 minuti di cottura e voilà!

  29. Comment di Misya — 16 gennaio 2009 @ 6:42 pm

    mi credi se ti dico che… ho paura della pentola a pressione? °_°

  30. Comment di carli — 28 marzo 2009 @ 2:37 pm

    Misya, questi alfajores creano dipendenza!! ;-) Li ho fatti una volta e ora devo farli almeno un paio di volte alla settimana perché sono troppo buoni per vivere senza!! Grazie grazie grazie! I tuoi alfajores al dulche de leche hanno il sapore del paradiso!!

  31. Comment di clara — 19 aprile 2009 @ 4:49 pm

    misya vivo a buenos aires da 2 anni e quando ho visto qst ricetta sul tuo blog nn ci credevo! quanto mi mancheranno i mitici alfajores quando tornerò in italia! cmq consiglio: spolverizza con cocco grattuggiato la parte esterna dove c’è il dulce de leche, divinos!!!

  32. Comment di Giulia — 28 luglio 2009 @ 2:33 pm

    è da tanto tempo che cerco questa ricetta, una domanda: il latte condensato è facile da trovare in commercio?

  33. Comment di ester — 20 ottobre 2009 @ 3:48 pm

    ciao,ho letto i vostri commentari,io il dulce de leche lo compro alla esselunga il nome è muccarella ho pure lo preparo anche io col latte condensato,lo faccio bollire per 3/4 d’ora,la differenza e poca,per i dolci si usa quello più concentrato si trova dove vendono i prodotti sudamericani anche su internet,chiedo fate solo dolci e la carne? chi mi può dare il nome essatto del matambre in italiano (non e la solita fetta di carne per l’arrosto) si trova sotto la pancia. Vi saluto Ester

  34. Comment di ester — 20 ottobre 2009 @ 3:56 pm

    sono anche io argentina,da tanti anni in milan,los alfajores sono molto buoni,sono poco di dolci,se vi interesa ho un libricino de la casa royal originale ci sono tante ricette.Su internet si trova tutto,ho preparato el dulce de zapallo en almibar, in cubetti spettacolare. Saluti ester

  35. Comment di ana — 30 ottobre 2009 @ 8:29 pm

    Felicitaciones , Misya, igual que los que hacemos aca en Argentina, el unico detalle que les falta a los alfajores es pasarlos por coco rallado, un orgullo que un postre tan de este pais les guste a los italianos, el dulce de leche es el mas exquisito manjar sobre la tierra!!!!saludos!!!

  36. Comment di Elena — 7 marzo 2010 @ 2:24 am

    Ricetta fantastica!! Grazie mille :-) per non parlare del dulce de leche…fa-vo-lo-so

  37. Comment di Drew — 11 marzo 2010 @ 10:17 pm

    nooooo non ci credo!!! sei riuscita a fare anche questi???? devi sapere che mia madre è argentina, e raramente ci capita di poterli mangiare quando ci vengono gentilmente donati da parenti o simili… quanto sono buoni!!! brava cercherò di provare la tua ricetta! l’altra mia pietanza argentina preferita sono “las empanadas”, panzerottini di pasta sfoglia con vari ripieni, tipo i miei preferiti sono quelli con mais e besciamella! ogni volta che mia madre li fa……..non ne rimane uno! :)

  38. Comment di niviaester — 12 marzo 2010 @ 2:51 pm

    cara misya,sono nivia argentina,ti invito a cercare e prporrere las empanadas criollas argentinas son tan ricas como los alfajores,ho la ricetta originale,oppure su internet puoi trovarla,vedrai sarà un succeso.seguo tutte le tue ricette. grazie. Nivia

  39. Comment di PORZIA — 27 aprile 2010 @ 4:12 pm

    ho appena fatto i biscotti al caramello, io li ho farfciti con nutella e marmellata.buoniii.complimenti grazie

  40. Comment di leticia07 — 17 maggio 2010 @ 11:17 pm

    ciao è da un pò che ti seguo e mi piace tantissimo questo blog!!!!!!x quanto riguarda questa ricetta volevo darti un consiglio ………puoi mettere in un piatto un pò di cocco grattuggiato e passare il bordo degli alfajores sopra questo e in questa maniera il cocco rimane attaccato al dulce de leche…….sono molto buoni e vegono magati cosi in sudamerica (lo so xk sn uruguayana

    complimenti sei brabissima!!!!

    leticia =)

  41. Comment di melida — 7 settembre 2010 @ 8:15 pm

    el zuchero al velo non va es mucho mejor con el coco,le da un gusto particular

  42. Comment di Tania — 1 novembre 2010 @ 10:51 am

    Seguendo i suggerimenti del mio marito e del mio figlio, ho fatto qualche alfajores con Nutella e coperti di cioccolata..una bomba!!
    Anch’io utilizzo il coco grattugiato nei bordi, come li mangiavo in Venezuela..

  43. Comment di Nella — 26 dicembre 2010 @ 7:07 pm

    Sono squisiti: cominci a mangiarli e non ti fermeresti più! Anch’io li ho assaggiati ricoperti di cocco grattugiato e sono deliziosi

  44. Comment di chichi — 25 gennaio 2011 @ 8:26 pm

    Ciao!!Comlimenti per il sito e ancora di più per questa ricetta in particolare :-) !!!Non l’ho ancora provata però spero che assomiglieranno almeno un pò a quelli originali…se non altro io sono avvantaggiata visto che ho il dulce de leche arrivato da Buenos Aires!!!
    Un solo appunto: in Argentina ho visto praticamente solo alfajores interamente ricoperti di cioccolato (nero, al latte e addiritura bianco)!!!Sarà una variante per le produzioni industriali oppure hai scelto una versione meno guduriosa :-) ??
    grazie e complimenti ancora

  45. Comment di leona — 2 marzo 2011 @ 8:32 am

    COMPLIMENTI LI FACCIO SPESSO E LE MIE COLLEGHE MI FANNO SEMPRE ICOMPLIMENTI IO IL LATTE CONDENSATO LO FACCIO COME HAI DETTO TU ED AVENDO UN’AMICA ARGENTINA HA DETTO CHE SONO MIGLIORI DI QUELLI CHE COMPRA IN QUEI SUPERMERCATI ETNICI CIAO

  46. Comment di BARBARA — 12 marzo 2011 @ 8:58 pm

    GLI ALFAJORES SONO BUONISSIMI, LI HO MANGIATI PER LA PRIMA VOLTA IN UN LOCALE A MILANO CON SOPRA SPOLVERATO INVECE DELLO ZUCCHERO A VELO IL COCCO.
    POI IN PERù ALTRETTANTO BUONI VISTO CHE LA LORO ZONA E’ LI

  47. Comment di Monica — 4 aprile 2011 @ 5:19 pm

    Il latte condensato non mi è venuto denso al punto giusto? Dove ho sbagliato?

  48. Comment di nonna ester — 5 aprile 2011 @ 2:30 pm

    Barbara può essere che il tempo non era quello indicato,di solito ci vuole 1ora e mezzo poi lascialo raffredare prima di aprire la confezione.

  49. Comment di Monica — 7 aprile 2011 @ 3:17 pm

    Grazie nonna Ester! Io ho fatto bollire per due ore, ma forse il fuoco era troppo basso!

  50. Comment di Hatsumomo — 30 aprile 2011 @ 10:00 am

    Li ho fatti un paio di giorni fa…buonissimi!
    La prossima volta proverò a guarnirli con la farina al cocco! Gnam! :D

  51. Comment di elisa — 15 maggio 2011 @ 1:50 pm

    Sono in Argentina proprio adesso quindi non devo nemmeno farli, e mi sto abbuffando di dulce de leche!!!!

  52. Comment di antonia — 19 maggio 2011 @ 2:23 pm

    ciao Misya,questi biscotti devono essre meravigliosi ma vorrei sapere se è possibile preparare il dulce de leche partendo dal latte fresco,se è si potresti darmi la ricetta?molte grazie,vorrei prepararli x domenica e non trovo il latte condensato al mio paese.

  53. Comment di giovanni — 19 maggio 2011 @ 7:06 pm

    Tutto perfetto, brava!
    Io il dulce de leche lo faccio in modo velocissimo così :
    prendo tre barattoli di latte condensato li metto nella pentola a pressione da 5 litri, li copro di acqua per la loro altezza più ancora due dita di acqua, chiudo il coperchio, dal primo fischio della pentola a pressione solo 35 – 40 minuti e voilà.
    Viene sempre perfetto.
    Spero che il piccolo trucco possa essere utile per velocizzare la ricetta.
    Vecchio Gio.

  54. Comment di Nicola — 20 giugno 2011 @ 4:28 pm

    ciao! ho provato oggi a fare i biscotti della tua ricetta! Complimenti! Sono usciti veramente buoni!Anzichè dulce de leche io ho messo dentro una crema al mou comprata in una gelateria vicino a casa mia…di argentini! E anzichè lo zucchero a velo sopra, ci ho messo una glassa al cioccolato di quelle in busta….sono venuti MERAVIGLIOSI! Ti ringrazio per aver condiviso la ricetta….da molto avevo voglia di questi biscotti che ogni tanto un mio amico argentino mi portava…..ciao ciao e alla prossima ricetta!
    Nicola

  55. Comment di romily — 26 settembre 2011 @ 4:41 pm

    mmmm… buonissimi li ho preparati ieri e sono finiti nella stessa giornata… volevo chiederti a me è avanzata della dulce de leuche, devo conservarla in frigo e per quanti giorni posso tenerla? e poi ho notato che una volta fredda è diventata duretta, se vorrei utilizzarla per dei biscotti dovrei riscaldarla un pò per riuscire a stenderla? grazie di cuore… un bacio ad Elisa

  56. Comment di Sara — 2 ottobre 2011 @ 7:32 pm

    salve ma questi biscotti hanno una frolla piuttosto dura o morbida???grazie

  57. Comment di antonella — 13 ottobre 2011 @ 11:03 pm

    scusate!ma date le dosi dei biscotti e non date le dosi della salsa x il ripieno che invece e importante.il latte condensato con quanto zucchero si deve lavorare?e qual’e’ il procedimento?

  58. Comment di Cinzia — 2 novembre 2011 @ 7:52 pm

    Sono ottimi!!!
    Una piccolissima variante che consiglio è:
    dopo aver unito i due biscotti, rotolate la parte esterna nelle schegghe di cocco…. Pur non essendo io un amante di questo ingrediente vi assicuro che è un connubio perfetto l’ho imparato a Buenos Aires

  59. Comment di Marta — 17 novembre 2011 @ 11:30 pm

    Ciao, mi chiamo Marta sono Argentina e vivo in MIlàn. Volevo farti i complimenti per l’esito della ricetta, personalmente le ho fatti per la prima volta in Italia per farle assaggiare ai miei figli, e sono letteralmente impazziti, e per me è stato come riscoprire la nostalgia di casa mia e della mia infanzia, grazie per questo sapore indimenticabile…..
    “EL DULCE DE LECHE”

  60. Comment di kay — 25 aprile 2012 @ 2:44 pm

    ciao misya mi chiamo katty sono peruviana voglio farti i complimenti sono molto buone le ho fatti x la prima volta x mio marito adesso vuole sempre alfajores, nel mio paese no gli avevo mai fatti cmq sei molto brava grazie x questa ricetta xro volevo dire il latte condensato si può fare bollire anche in pentola apressione per 1 e mezza baci

  61. Comment di laura — 28 marzo 2013 @ 5:44 pm

    se fai bollire la lattina di latte condensato zuccherato in una pentola a pressione, cuoce, dal fischio 3 quarti d’ora soltanto!!!

  62. Comment di Roberta — 1 settembre 2013 @ 10:56 am

    sono deliziosi!!!!!!!!
    stamane me li ha portati una mia vicina che ha seguito passo passo la ricetta….mia figlia se li e’ divorati in un’istante!
    grazie Misya che ci rendi anche le ricette piu’ difficili facili e veloci!
    GRAZIE di cuore!;)

  63. Comment di ornella — 20 novembre 2013 @ 3:39 pm

    Con queste quantità quanti biscotti escono fuori?

  64. Comment di teresa — 11 dicembre 2013 @ 10:14 am

    col microonde dulce de leche in 20 minuti nemmeno… apri la lattina di latte condensato e ne versi il contenuto in una scodella da microonde, metti dentro e fai andare x 2 min a potenza media , se, come me non avete ancora familiarizzato molto con il microonde, andate x tentativi( nel senso che se vedete che il contenuto ribolle troppo riducete tempi e temperature ) , insomma a intermittenza fate andare poi aprite e con una frusta mescolate, e ancora ancora per una venitna di minuti circa o comunque finche’ non avrete raggiunto la consistenza adatta allo scopo ed il colore poi versate in un barattolo di vetro e chiudete.

  65. Comment di lucia — 27 gennaio 2014 @ 1:20 pm

    ho provato a farli. Il gusto buono, ma l’aspetto un vero disastro. A cominciare dal dulce de leche, di sapore ottimo, ma di consistenza troppo molle (io non ho mai assaggiato l’originale, che consisteza deve avere?. L’ho fatto in pentola a pressione, eventualmente posso continuare la cottura, mettendolo in un barattolino di vetro ermetico?). Poi i biscottini. Anche qui il sapore è ok, non troppo dolce, ottimo per contrastare la “stuccosità” della crema, e la consistenza è friaile, ma l’aspetto è totalmente diverso. Sono gonfiati moltio, assumendo l’aspetto di un amaretto. Insomma non sono piatti, quindi non sono accoppiabili. Non è che ci vuole meno lievito? Aiuto!

  66. Comment di maria chiara — 18 febbraio 2014 @ 10:04 pm

    ciao, alcuni amici argentini mi hanno fatto assaggiare questo dolce e non ne posso piu fare a meno! quindi ho preso la tua ricetta ma il latte condensato ho trovato solo la bottiglietta di plastica della nestlè, perciò come lo faccio bollire il latte condensato??? o.O …scusa l’ ignoranza! >.<

  67. Comment di Lucrecia — 27 aprile 2014 @ 9:26 am

    Ciao, sono argentina e questa ricetta va benissimo, ma mi permettete dire una cosa? Gli Alfajores de Maizena sono con cocco grattugiato nel bordo senza zucchero a velo. Lasciar fuoriuscire il dulce de leche e far girare sul cocco. Buon appetito!!!!

  68. Comment di Misya — 27 aprile 2014 @ 10:10 am

    Grazie Lucrecia ;)

      
TAGS: Ricette di Alfajores con dulce de leche (Biscotti al caramello) | Ricetta Alfajores con dulce de leche (Biscotti al caramello) | Alfajores con dulce de leche (Biscotti al caramello)