Le cozze gratinate sono una specialità a base di pesce tipica di tutto il sud Italia,in questa preparazione le cozze andrebbero aperte a crudo ma per comodità e sicurezza io le faccio cuocere prima un paio di minuti in padella, giusto il tempo che le valve riescano ad aprirsi un pochino e poi le farcisco e le passo al forno per la gratinatura. Da quando sono a casa di mamma 4 giorni su 7, ho scoperto la gioia di cucinare insieme a lei, ormai mia madre è presissima da tutto quello che succede sul blog e dal mio mondo delle ricette fotografate e ogni giorno è anche lei a propormi di provare qualche nuova ricetta da mettere sul blog, così il pomeriggio ci mettiamo tutte e 2 in cucina, sfogliamo nuove riviste e vecchi ricettari e mettiamo a punto qualche nuova ricetta da preparare per la cena :P
L’altro giorno mio padre ha portato delle cozze, così una parte l’abbiamo fatta al gratin e le altre le abbiamo utilizzate per fare la pasta e fagioli con le cozze (la ricetta la trovate la settimana prossima sul blog), io non ho mangiato nè le prime nè le seconde perchè preferisco evitarle in questo periodo, ma a tutti gli altri sono piaciute molto. Vi auguro un buon sabato e se vi va di preparare un antipasto di mare sfizioso vi consiglio di provare questa ricetta delle cozze gratinate, farete un figurone.

Ingredienti per 4 persone:
1 Kg di cozze
2 spicchi di aglio
1 fascetto di prezzemolo
3 cucchiai di pangrattato
3 cucchiai di olio
1/2 bicchiere di acqua delle cozze
pepe

Tempo di preparazione: 30 min
Tempo di cottura: 15 min
Tempo totale: 45 min

Come fare le cozze gratinate

Pulire le cozze raschiando i gusci con un coltello ed eliminando le barbe
Sciacquate più volte sotto l’ acqua corrente.

Porre le cozze in padella, coprire con un coperchio e far cuocere finche non di aprano le valve. Filtrate il liquido di cottura e tenetelo da parte.

Quando le cozze saranno aperte, togliete le mezze valve vuote, mettete quelle con il mollusco in una pirofila affiancandole l’un l’altra. Tritate l’aglio e il prezzemolo e distribuitelo sulle cozze

Preparate un composto con il pangrattato, l’olio di oliva, il pepe e l’ acqua delle cozze quanto basta a rendere l’impasto cremoso ( circa 1/2 bicchiere ) e mescolate fino ad ottenere una crema.

Ricoprite ogni cozza con un cucchiaino di composto coprendo completamente il frutto

Infornate le cozze a modalità grill e farle gratinare fino a che non si formi una crosticina dorata sulla superficie. Servire quindi le vostre cozze gratinate

Condividi ricetta su Facebook

Ricette simili

Ricette simili o con gli stessi ingredienti di Cozze gratinate
Antipasti, ricetta di

Categorie ricetta

Tutte le categorie in cui è presente questa ricetta

Ricette per ingrediente

Elenco di ricette che utilizzano questi ingredienti

Lascia un commento

Cozze gratinate
Vota la ricetta e commentala
2 stelle in base a 41 voti

40 commenti alla ricetta

Cozze gratinate
  1. Comment di angela — 9 luglio 2011 @ 9:12 am

    ciao carissima proverò a farle di sicuro, mio marito adora le cozze, specialmente l’impepata. ieri ho fatto la mattonella al cioccolato bianco, (spettacolare) è stato il commento di chi l’ha assaggiata..! complimenti per le tue ricette baci :) ;) !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

  2. Comment di Marisa — 9 luglio 2011 @ 9:15 am

    ciaooooooo Misya ..buonissime le cozze gratinate quando sono giu’ li faccio sempre ciaooooooo buon fine settimana ciaooo un abbraccio per e carezzina per Elisa..ciaoooooooo

  3. Comment di Marisa — 9 luglio 2011 @ 9:16 am

    ciaao volevo dire un abbraccio per te e una bella carezzina a Elisa ciaooooooooo

  4. Comment di Marisa — 9 luglio 2011 @ 9:25 am

    ciaooo ho fatto la torta di ciliegie per domani nell’aria ce un profumino..speriamo che riesca a lasciarla intera..e’ bella alta e le ciliegie…bonisssssime ciaoooooo

  5. Comment di barbara — 9 luglio 2011 @ 11:30 am

    Buonissimeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeee tesoruccia ccia ccia….Flavietta come stai? E la sicuramente bellissima pupetta?…..Lo so,sono un po assenteista ultimamente…..riprenderò a pieno ritmo dal 12 settembre,primo giorno di scuola=)…..adoro le cozze e questa ricetta mi intriga da morire,semplice e veloce=)kiss Barbara=)

  6. Comment di Marina62 — 9 luglio 2011 @ 12:33 pm

    Cara Flavia, che buone le cozze, fatte così poi…. appena ne trovo di decenti (qua in provincia di Milano non è così facile, il mare è lontano…) le faccio di sicuro. Grazie per questa ricettina, a te e alla tua mamma!!

  7. Comment di apina — 9 luglio 2011 @ 12:42 pm

    Mamma che buone Flavietta!!! Le cozze a me non piacciono da impazzire, le mangio ma non le adoro!!! Ma fatte gratinate mi piacciono tantissimo!!!! Solo che non le ho mai fatte!!! Proverò al più presto!! Ho appena sfornato i muffin cocco e nutella!! Non so il sapore, ma dall’aspetto sono troppo belli!!! non vedo l’ora di mangiarli, ma io me lo concedo domani a colazione in spiaggia, aimhè è brutto quando ci sono chiletti da smaltire!
    Che bello cucinare con la propria mamma!!! A me la mia mi ha insegnato tanto tanto ed è bello passare il tempo in cucina con lei, elaborare menu per feste e darle una mano! Ora invece sono io, che grazie alle tue ricette, insegno a lei!!! Sei fantastica!

  8. Comment di Baby — 9 luglio 2011 @ 1:56 pm

    Ciao Flavia,anch’io come Te…devo evitare le cozze in questo periodo :-( ( ma x un’ottima ragione dai, facciamoci coraggio…ci rifaremo!!
    Io da inizio ottobre in poi…posso tornare a mangiare tutto….e qst cozze sono nella lista!
    Un bacione e te ed elisa
    Baby

  9. Comment di Luciana — 9 luglio 2011 @ 3:12 pm

    Ciao Flavia, buonissime le cozze gratinate, io sono del sud quindi il pesce compreso le cozze le adoro, noi giù però le apriamo da crude è il sapore è molto più buono, provaci poi mi dirai… ciao….

  10. Comment di Rosa PN — 9 luglio 2011 @ 3:40 pm

    ciao!buone le cozze!preparate in qualsiasi modo!!granitate sono fantastiche!!ti invidio sai? cucinare insieme alla propria mamma e condivere la stessa passione per la cucina deve essere una cosa meravigliosa!mia mamma era bravissima in cucina!le veniva sempre tutto bene e da lei ho ereditato questa passione!purtroppo non abbiamo avuto molto tempo per stare insieme… :-( Ma basta tristezza! la vita va avanti!buon fine settimana! goditi la tua mamma e il tuo pancione!!!un bacio grande! :-)

  11. Comment di flo — 9 luglio 2011 @ 5:04 pm

    Buongiorno misya e buongiorno anche alla mamma e alla piccolina!!!Io di solito faccio la classica ‘mpepata di cozze, anche se le cozze milanesi sono un pò troppo chiare, quasi bianche…vabbè! Sai che ho fatto uno merge di tue due ricette, ho fatto delle mini tortine con base i digestive come la cheesecake e poi sopra la marquise e infine la panna pe guarnire! Sono venute carinissime e ovviamente buonissime, con grande stupore di chi le ha mangiate che non credeva alla cremosità e allo stesso tempo alla compattezza della marquise!!Grazie che mi fai fare sempre bella figura!!!*kiss

  12. Comment di FEDE — 9 luglio 2011 @ 9:18 pm

    Scusate la mia ignoranza, ma cosa vuol dire “filtrare il liquido di cotturaE Grazie Mysia per tutte le tue meravigliose ricettine!!!

  13. Comment di FEDE — 9 luglio 2011 @ 9:20 pm

    C’è un errore nella mail di prima… Volevo scrivere:cosa vuol dire “filtrare il liquido di cottura?” E poi aggiungere i ringraziamenti

  14. Comment di Bibi — 9 luglio 2011 @ 9:30 pm

    Buone le cozze (contengono molto ferro)…Io preparo le “FETTINE GRATINATE”:
    -Le passo (da ambo i lati) in un piatto fondo con olio e un po’di succo di limone.
    -Le “impano” (ovvero le passo in un piatto piano con del pangrattato)
    -Distribuisco sopra l’impanatura del grana grattato, il “condimento ariosto” (oppure sale, pepe rosmarrino tritato fine fine, salvia e prezzemolo).Chi vuole può passare sopra ancora un filo di olio.
    – Faccio cuocere la carne al forno (in una teglia rivestita di carta forno).Assorbono meno olio delle fettine fritte, sono appetitose e la carne risulta tenerissima da masticare (ottime per anziani e bambini, preparate con l’arista di maiale risultano + saporite).
    Io sono un Ex vegetariana, poi x problemi di salute ho dovuto mangiare la carne con grande fatica all’inizio….Ed il tuo polpettone ripieno, cara Flavia, mi è stato di grande aiuto (quello che mi piace di + è il ripienbo formaggio + spinaci).Adesso mangio pochissima carne x lo + polpette, polpettoni e affettati…E a chi soffre di anemia consiglio vivamente la bresaola condita con il succo del limone (la vitamina c favorisce l’assorbimento del ferro). Anche sopra le verdure cotte è necessario spremere il limone o mangiare dopo un kiwi o un’arancia.
    Bacetti :*

  15. Comment di annette — 9 luglio 2011 @ 11:04 pm

    ciao misya ……..non vedo l’ora che posti la ricetta della pasta e fagioli con le cozze …….per confrontarla con la mia …..e’ sempre un piacere leggerti

    ps …..posto la mia ricetta

    1kg di cozze
    500 gr di fagioli cannellini lessi
    qualche pomodorino
    100 gr di pancetta o di lardo di Colonnata
    aglio
    olio
    sedano
    sale e pepe
    250 gr di pasta in formato tubetti o pasta mista

    Una volta effettuato il procedimento di pulizia, ponete le cozze in una padella, dove avrete fatto soffriggere in precedenza uno spicchio d’aglio in due cucchiai d’olio. Coprite la padella e alzate la fiamma. Attendete che le cozze si aprano, poi togliete i molluschi dalle valve e filtrate con cura il sugo prodotto dalle cozze; tenete questi ingredienti da parte.
    In una pentola, lasciate soffriggere l’aglio in un po’ d’olio. Non appena l’aglio diventa dorato aggiungete la pancetta ridotta a cubetti. A questo punto potete unire al tutto i fagioli già lessati. Fate insaporire leggermente i fagioli e poi aggiungete un po’ d’acqua, in una quantità sufficiente a ricoprire interamente i fagioli. In seguito, unite al tutto i pomodorini lavati e privati dei semini e il sedano tritato. Salate e pepate. Prendete adesso due mestoli colmi di fagioli, frullateli e poneteli da parte. Quando l’acqua bolle aggiungete il sugo filtrato delle cozze e la pasta.
    Lasciate cuocere la pasta e, una volta terminata la cottura, unite al piatto la crema di fagioli. Mescolate con attenzione e aggiungete le cozze. Aggiungete ancora un po’ di pepe e servite il piatto ben caldo.

    ciaooooo ora aspetto la tua

  16. Comment di Naria — 10 luglio 2011 @ 7:57 am

    Che ricettina supergolosa!!!!!Io le mangio sempre quando vado in
    vacanza nella splendida Puglia e lì nel composto aggiungono anche del formaggio(da provare,credimi,acquistano un gusto eccezionale!)Comunque complimenti a te e alla tua mamma per l’amore che mettete in tutte le vostre ricette!Ah….dimenticavo…un grosso in bocca al lupo per il tuo prossimo libro(che meraviglia…non vedo l’ora!)Bacioni a te e a tutta la tua bella famiglia!:)

  17. Comment di fiorella — 10 luglio 2011 @ 11:13 am

    buone…mai fatte in casa…da provare!!!

  18. Comment di cecilia, roma — 10 luglio 2011 @ 1:47 pm

    brrrrrrrr le cozze gnnnnnnnn, lo so, sono una voce fuori dal coro! :(
    complimenti alla tua mamma, anche lei è una cuoca strepitosa!
    “i figli dei gatti acchiappano topi!” ehehehhe

  19. Comment di Lucia b. — 10 luglio 2011 @ 5:16 pm

    Misya complimenti per la ricetta, ne ho sentito sempre parlare ma non le ho mai fatte. Le proverò sicuramente, d’altronde le tue ricette sono sempre una garanzia. Poi in Sicilia dalle mie parti, non avrò problemi a trovare le cozze fresche… ho già una fame… bacio doppio…

  20. Comment di sonia — 11 luglio 2011 @ 8:37 am

    non preoccuparti misya,appena nascera la piccolina potrai rimangiare tutto quello ke vorrai!
    Ank’io durante la gravidanza ho evitato 1paio di cosette ma appena ho partorito mi sono rifatta….
    Io le cozze,le mangio spassissimo,troppo buoneeeeeeeee

  21. Comment di Erika90 — 11 luglio 2011 @ 12:45 pm

    Ma che bella questa ricetta!! mai mangiate così!!rimedierò subito!!grazie cara Flavia!! un bacino a te e alla piccola Eli!!

  22. Comment di carla84 — 12 luglio 2011 @ 11:31 am

    Cara misya se vuoi essere sicura che le cozze non abbiano alcun tipo di contaminazione devi cuocerle nella pentola a pressione

  23. Comment di manola — 13 luglio 2011 @ 7:11 pm

    ciao cara … sn buone ance cosi …… io le faccio sempre con il pomodoro … e poi il pan grattato sopra ……. cmq complimenti ……. spero che mi risp

  24. Comment di Spigo — 13 luglio 2011 @ 10:05 pm

    Complimenti per il blog….l’ho scoperto da poco ma lo sto consultando tanto. Se volete, provate ad aggiungere al pangrattato del pecorino, qui a Taranto le facciamo cosi e risultano piu’ saporite……ovviamente le apriamo a crudo, ma capisco che per chi non e’ abituato questo puo’ essere un problema e allora va bene aprirle leggermente sul fuoco anche se il sapore cambia ….

  25. Comment di rosita — 14 luglio 2011 @ 10:53 pm

    Ciao bella Misya, chissà perché ho sempre pensato che le cozze gratinate fossero difficili da fare, infatti pur amandole molto le ho sempre comprate surgelate e già pronte da mettere in forno. Invece la tua ricetta sembra semplice e di sicuro è anche più buona, quindi alla prima occasione mi cimento!! Bacione!!

  26. Comment di annamaria — 15 settembre 2011 @ 7:45 am

    ciao a tutti io le cozze gratinate li faccio diversi ad esempio compro le cozze della azelandia belle grosse e gustosissime li faccio aprire e poi faccio un ‘inpsato con prezzemolo aglio tritato fine,poi aggiungo il prezzemolo tritato sale olio e pane grattuggiato prendo l’ acqua delle cozze la tengo a parte e poi faccio apro la cozza e metto dentro il prezzemolo l’aglio tritato alla fine prendo il panegrattuggiato condito con poco sale pepeolio allora bagno la cozza con la sua acqua le metto il ripieno e poi la passo nell’acqua nel pane grattuggiato la metto nel suo guscio e li metto in forno 15 minuti e via raffreddare un po’ e buon’appettito buonissime,

  27. Comment di Carlo — 7 gennaio 2012 @ 10:31 am

    Se vuoi che le cozze gratinate diventino uno spettacolo per te e i tuoi ospiti , provali cosi’ : metti sulle semicozze aperte , gia’ allineate in una teglia da forno, mezzo cucchiaino di pangrattato, quindi mezzo cucchiaino di parmigiano ed infine un po di burro. Metti la teglia nel forno . Quando sono dorate , 1 minuto di grill. Sforna e servile calde.
    Evitare che i commensali si prendano a pugni per le ultime cozze !

  28. Comment di sara — 12 febbraio 2012 @ 4:19 pm

    Ciao,
    sono nuova in questo blog ma ti trovo davvero meravigliosa!!!!
    Ho già provato un paio di ricette e la ciambella alla nutella è venuta benissimo!
    Martedì sera per S.Valentino proverò qlc tua ricetta col pesce!
    Buona domenica

  29. Comment di Elisa — 4 marzo 2012 @ 12:14 pm

    che goduria ste cozze fatte rifatte e sempre apprezzate brava flavia

  30. Comment di vera — 16 marzo 2012 @ 5:49 pm

    li ho preparati piu’ tardi linforno e vi sapro dire come sanno …. laspetto e invitante hiihihiih

  31. Comment di Carlo — 10 luglio 2012 @ 12:04 pm

    Ciao, Misya. Complimenti : le tue ricette sono comprensibili anche per chi non ha una buona dimestichezza con i fornelli. Prova le cozze gratinate sostituendo tutti gli ingredienti. Copri la mezza valva con il mollusco con mezzo cucchiaino di pangrattato e mezzo con parmigiano reggiano. Aggiungi un pezzettino di burro e inforna . Quando si forma la crosticina , puoi … divorarli.
    C’e’ , pero’ il pericolo che si possa impazzire dall’odore.
    Ciao , prova. Carlo

  32. Comment di angela — 6 novembre 2012 @ 10:01 pm

    ottime!!!le ho cucinate stasera,,,un successone!!!!

  33. Comment di paola — 26 aprile 2013 @ 2:33 pm

    Fatte e mangiate anche con ospiti a seguito….. che dire??? buonissime

  34. Comment di Carlo Alberti — 26 aprile 2013 @ 2:59 pm

    Saranno gustose , ma non è il max. Perché non provi qualche variante ?
    1.- A crudo , apri le cozze ed eliminare la metà del guscio.
    2.- Un cucchiaino di pangrattato ed uno di parmigiano, seguito da un pezzettino di burro.
    3.- Inforna a 200° sino a formazione di una crosticina dorata .
    4.- Sforna , odora e … assaggia , poi mi dirai. Ciao , grazie per l’ospitalità .

  35. Comment di ivano — 26 luglio 2013 @ 9:32 pm

    Una sola parola con articolo, da pauraaaaaaaaaaaaaa

  36. Comment di mery — 27 dicembre 2013 @ 10:32 am

    per ultimo dell anno faro cozze gratinate come antipasto mi piace tanto! grazie della riceta….

  37. Comment di angelo — 30 dicembre 2013 @ 5:49 pm

    vorrei sapere se le preparo oggi le posso servire domani sera grazie

  38. Comment di Misya — 30 dicembre 2013 @ 6:07 pm

    @angelo Puoi cuocerle oggi, metterle subito in frigorifero e fare la gratinatura domani sera

  39. Comment di memolina86 — 2 gennaio 2014 @ 11:43 am

    Facilissime da preparare, buone e di sicuro effetto! Le ho servite insieme agli antipasti al Cenone di Capodanno e mio padre mi ha detto che gli sembrava di essere al ristorante! :)

  40. Comment di alessandro — 26 giugno 2014 @ 4:36 pm

    Un piatto veramente delizioso, sostanzialmente gli ingredienti sono simili in ogni regione, varia le preparazione, a Cagliari le facciamo così:

    1 Kg di cozze, pulire le cozze raschiarle col un coltellino e sciacquarle sotto acqua corrente, metterle sul fuoco in tegame con un filo d’olio d’oliva, un ciuffo di prezzemolo, mezzo limone tagliato in due e due spicchi d’aglio, il tutto a fiamma vivace e attendere che si aprano.

    Aprire le cozze, eliminare i gusci vuoti e filtrare il liquido di cottura attraverso un colino a maglie molto fini per eliminare eventuali residui di sabbia. Lavare il prezzemolo e tritare finemente assieme all’aglio spellato. In una ciotola mescolare circa quattro cucchiai di pangrattato con due cucchiai di trito, una spruzzata di pepe,sei cucchiai di liquido di cottura delle cozze e due cucchiai d’olio d’oliva.

    Mescolare fino ad ottenere un composto cremoso. Unire altra acqua di cottura delle cozze se il composto dovesse risultare troppo secco. Con un cucchiaino farcire le cozze con il composto ed metterle in un unico strato in una pirofila, ed infornare con il grill del forno a 180° finché la panatura si sarà dorata ma non bruciata, circa dieci minuti.

      
TAGS: Ricette di Cozze gratinate | Ricetta Cozze gratinate | Cozze gratinate