I macarons sono dei pasticcini francesi a base di meringhe, un composto fatto di albume , farina di mandorle, e zucchero. La prima volta che ho assaggiato i macarons è stato l’anno scorso a Cannes poi da lì li ho riassaggiati quest’anno a Parigi… i mitici Macarons di Laduree mi hanno incantato… tutti quei gusti, tutti quei colori e soprattutto un sapore delicatissimo!
Qualche mese fa sono stata a Londra e con mio stupore ho ritrovato anche lì una pasticceria Laduree che vendeva macarons e l’altro giorno infine ho visto un servizio alla tv sull’inaugurazione a Milano di un nuovo punto vendita di Laduree. Beh a questo punto l’ho preso come un segno.. e ho tentto di riprodurre a casa mia i mitici Macarons e così mi sono messa all’opera! Sarei una bugiarda se non vi dicessi che per preparare questi macarons ci vuole molta pazienza e abilità e che io prima di avere il risultato accettabile ho buttato via due teglie di macarons ma sono sicura che dai miei errori voi avrete un risultato ottimale fin dal primo tentativo.
In realtà fare i macarons è più semplice di quanto non si immagini ma se non si seguono delle regole se ne pregiudica la riuscita.
Se volete imbarcarvi in quest’avventura seguite alla lettera questi consigli e non avrete problemi….

  • Gli albumi che utilizzerete devono essere a temperatura ambiente e possibilmente vecchi di qualche giorno
  • Lo zucchero a velo e la farina di mandorle devono essre tritate in modo finissimo, quindi mixateli più volte
  • Il piano della placca da forno deve essere freddo,  liscio e dritto altrimenti il composto prenderà una forma ovale o peggio ancora deforme, se avete il tappetino di silicone da forno è l’ideale, altrimenti ritagliate la carta da forno e mettetela al centro della placca cercando di farla aderire ai bordi attaccandola con un pò d’acqua tra la teglia e la carta per tenerla bloccata.
  • Il composto deve essere messo con una sac a poche dal beccuccio liscio in mucchietti molto piccoli e ben distanziati perchè andranno a spalmarsi sulla teglia diventando più grandi e prendendo una forma enorme.
  • Prima di infornare i macarons dovete aspettare almeno un’ora o fino a che toccandoli con un dito, la superficie non si incolli  al polpastrello altrimenti in forno con il calore si spaccano.
  • Una volta sfornati i macarons aspettare qualche minuto prima di staccarli dalla teglia e per staccarli utilizzate una stecca leggermente inumidita.
  • Una volta guarniti con la crema se mangiati il giorno dopo sono il top

Io ho iniziato con i macarons alla vaniglia e li ho lasciati neutri, senza aggiungere nessun colorante, ma potete sfiziarvi dividendo l’impasto e colorarlo con i coloranti alimentari e poi guarnirlo con una crema a tema :) Per i miei macarons alla vaniglia ho utilizzato una crema al caramello per farcitura.. molto buona! Beh che dire… è stato un lavoraccio ma ne è valsa la pena, per essere il primo esperimento, sono molto soddisfatta ;)

Ingredienti per 40 macarons:
120 gr di farina di mandorle
180 gr di zucchero a velo
90 gr di albumi (3 albumi )
30 gr di zucchero
1 bustina di vanillina

Ingredienti per crema al caramello:
200 gr di zucchero semolato
1 cucchiaio di acqua
100 ml di panna fresca
150 gr di burro

Tempo di preparazione: 45 min
Tempo di cottura: 15 min
Tempo totale: 1 ora + 1 ora di riposo

Come fare i macarons

Passate nel minipimer lo zucchero a velo e la farina di mandorle e mixare a lungo per ottenere una polvere sottile.

Montare a neve gli albumi aggiungendo a poco a poco lo zucchero

Aggiungere ora a pioggia, setacciando  la farina di mandorle con lo zucchero sulla neve e mescolare  con un cucchiaio di legno dal basso verso l’alto.

Il composto va  lavorato fino ad ottenere una massa lucida.

Con il composto riempire una sac a poche e formare su una placca da forno ricoperta di carta forno dei cerchietti di impasto della misura di una moneta, distanziandoli  qualche centimetro.

Far riposare i macarons un’ora prima di infornarli.  I macarons sono pronti da infornare quando, poggiandovi lievemente un dito, non rimarrà appiccicato.

Cuocete i macarons  a 150° per 12 a 15 minuti, con il forno ventilato.

Lasciar raffredare 2 minuti prima di staccare i Macarons della carta da forno.

Nel frattempo preparare la crema al caramello.Sciogliere lo zucchero con un cucchiaio d’acqua  in pentolino antiaderente fino allo stadio del caramello.

Far bollire la panna e versarla con molta attenzione sul caramello. Mescolare fino ad amalgamare il tutto.

Far freddare completamente. Lavorare il burro morbido a pomata e quindi aggiungere il caramello mou mescolando con un mixer.

Staccare delicatamente i macarons alla vaniglia dalla teglia e mettere un cucchiaino di crema  mou su ogni base

Sovrapporre un altro macarons esercitando una leggera pressione in modo da distribuire in modo uniforme la crema.

Far riposare i macarons qualche ora prima di servirli, in questo modo i sapori si fonderanno meglio

Condividi ricetta su Facebook

Ricette simili

Ricette simili o con gli stessi ingredienti di Macarons
Dolcetti, ricetta di

Categorie ricetta

Tutte le categorie in cui è presente questa ricetta

Ricette per ingrediente

Elenco di ricette che utilizzano questi ingredienti

Lascia un commento

Macarons
Vota la ricetta e commentala
4 stelle in base a 55 voti

52 commenti alla ricetta

Macarons
  1. Comment di Alessandra — 18 maggio 2010 @ 9:15 am

    mamma mia che bell’aspetto! li metto tra i preferiti e li provo appena possibile!

  2. Comment di rosita — 18 maggio 2010 @ 9:32 am

    Beh, Misya, che dirti? Secondo me quando una riesce a fare i macarons niente e nessuno la ferma più!!!! Molte mie amiche hanno provato a farli, e tutte si sono arrese di fronte a teglie intere buttate nella pattumiera! Non so se avro’ mai il coraggio (ed anche il tempo!)di provarli, per il momento ti rubo la ricetta della crema mou, che adoro ma che non ho mai fatto: incomincio step by step! eh eh eh ! Complimenti cara, stai diventando sempre più brava!!

  3. Comment di Kris — 18 maggio 2010 @ 9:39 am

    In questi giorni sono perseguitata da questi dolcetti.. Li ho assaggiati per la prima volta una settimana fa in un ristorante molto chic della mia zona e in un mercato a Madrid ho trovato un intero banchetto che vendeva queste delizie (alla modica cifra di 1 euro l’uno ma li valgono tutti!!). Mi sono deliziata prima gli occhi con tutti quei colori e poi soprattutto il palato! E ora la tua ricetta.. Se troverò il coraggio, ci proverò anch’io..
    In ogni caso, COMPLIMENTI!! Come sempre.. ma forse, questa volta di più!!!

  4. Comment di Erika — 18 maggio 2010 @ 9:51 am

    Ciao Misya,
    con questa ricetta mi fai venire in mente di quei ricordi, stupendi!!
    Io li ho assagiiati in Francia, a Nancy, mamma mia quanto erano buoni!!
    Ovviamente con il fatto della dieta non li posso fare ma quando interromperò la dieta questa sarà la prima ricetta che farò.
    Grazie mille x aver postato la ricetta e….sempre complimenti!!

  5. Comment di flo — 18 maggio 2010 @ 10:07 am

    grandissima misya!!stavo proprio pensando di andare a vedere questa nuova pasticceria in via spadari qui a milano…ma mi sa che sono abbastanza costosi..tu hai sempre la soluzione*kiss

  6. Comment di Fiorella72 — 18 maggio 2010 @ 12:40 pm

    Mammamia, ma quante cose produci!!!??? :-)

  7. Comment di mary — 18 maggio 2010 @ 12:44 pm

    SENZA PAROLE……..MM:MITICA MYSIA!

  8. Comment di titti — 18 maggio 2010 @ 12:44 pm

    ciao misya,
    da tempo ti leggo ma non ti ho mai scritto. sei bravissima!!! ho provato alcune tue ricette….ora mi sto dedicando ai muffin , dolci e salati.
    ti volevo chiedere una cosa….si puo’ fare l’impasto il giorno prima(per questioni di tempo) e tenerlo in frigo per poi infornare il giorno dopo…..o si rovina la lievitazione! un abbraccio titti

  9. Comment di Alice — 18 maggio 2010 @ 2:34 pm

    Cara Misya,
    sei superlativa!!! Questo dolce è uno fra i più temuti da gran parte dei foodbloggers! Per me sono un obiettivo ancora molto lontano, ma la prima volta che tenterò, lo farò sicuramente con la tua ricetta ;)
    Un abbraccio,
    Alice

  10. Comment di fujiko — 18 maggio 2010 @ 2:37 pm

    ciao cara,
    sei diventata ormai il mio guru in cucina! Questi dolcetti sembrano squisiti…in più sono senza farina, ottimi per me che sono celiaca! Credo proprio che li proverò! Baci

  11. Comment di asia — 18 maggio 2010 @ 6:34 pm

    grazie era da tempo che cercavo questa ricetta so che sono molto difficili ma li provo ti faccio sapere spero bene ciao

  12. Comment di maria rollo — 18 maggio 2010 @ 9:43 pm

    Misya da quando ti ho conosciuta sei diventata il mio idolo.Grazie MILLE per il lavoro che fai per tutte noi.Ti adoriamo

  13. Comment di Flavia — 18 maggio 2010 @ 10:17 pm

    Ciao Misya! ho cominciato d apoco a seguire il tuo sito ma molte ricette mi sono già state utilissime e anche questa mi intriga! Grazie davvero di condividere il tuo “sapere culinario” è una cosa fantastica. A questo proposito mi chiedevo…che ne dici di provare a riprodurre la “schwarzwald” tedesca? o anche riprodurre la consistenza di quelle torte al cioccolato che si vedonos empre nei film americani che sono morbidissime e umide dentro! io ci provo da tempo ma ancora non ho avuto risultati apprezzabili, tu forse ce la puoi fare! un bacio forte

  14. Comment di Anna — 18 maggio 2010 @ 11:06 pm

    proprio ieri ho trovato una ricetta di questi dolcetti e mi incuriosivano, appena finita la dieta li provo. per evitare di buttarne tanti inizio com mezza dose…. Naturalmente provo con la tua … mi sento più tranquilla. Grazie Misya per le tue ricette e i tuoi preziosi consigli

  15. Comment di Vale_berlin — 19 maggio 2010 @ 9:18 am

    Io non ci provo nemmeno con il mio stupido forno a gas che brucia (quasi) tutto :(

    Siamo in cerca della casa perfetta, se e quando la troviamo, giuro che mi compro un forno elettrico con i controcojotes e mi prendo un mese di ferie per fare tutte le tue ricette al forno!!!!

  16. Comment di antonella — 19 maggio 2010 @ 10:59 am

    mi prende troppo il tuo sito…anzi mi prendi per la golaaaaaaaaaa!!!
    baci misya e grazie

  17. Comment di Misya — 19 maggio 2010 @ 4:15 pm

    xalessandra: poi mi fai sapere com’è andata ;)

    xrosita: anch’io fino a poco tempo fa non mi sarei mai sognata di poter fare i macarons.. ma poi sai.. la curiosità e la voglia di mettermi alla prova mi hanno dato coraggio ;)

    xKris: siii provaci e poi mi dici :)

    xErika: grazie mille, questi mi sembrano ottimi per fare uno strappo alla dieta :P

    xflo: si, sono molto costosi a Parigi 8 macarons li ho pagati 12 euro °_°

    xfiorella: eheh io una ne penso e 100 ne faccio!

    xmary: grazie :*

    xtitti: no, gi impasti con il lievito chimico vanno infornati subito..ma guarda che per preparare l’impasto per muffin ci vogliono 2 minuti quindi vai tranquilla ;)

    xAlice: troppo buona :*

    xfujiko: vero, senza violerlo ho fatto un dolce per celiaci ;)

    xasia: se segui tutto alla lettera non avrai problemi ;)

    xmaria: ahah sei troppo cara :*

    xflavia: ciao omonima! la torta foresta nera e la torta tenerina al cioccolato sono nel mio calendario culinario… appena finisco il fioretto del cioccolato le preparerò di certo. ciao e alla prossima

    xAnna: menomale che io ho fatto dose intera altrimenti non avreste visto il risultato finito hiihihih

    xVale: hai ragione.. credo che con il forno a gas l’operazione macarons non sia fattibile… ma ti rifarai non appena prenderai casa :*

    xantonella: baci anche a te

  18. Comment di Silvia — 19 maggio 2010 @ 5:29 pm

    Misya!!!!!!!!!!!!!grazie mille…era da tempo che cercavo questa ricetta e speravo tanto di trovarla nel tuo sito prima o poi!!!!!!! :D :D:D
    un bacione grandeeeee sei fantasticaa!!!!

  19. Comment di Federica — 19 maggio 2010 @ 7:22 pm

    Misya sn fantastici questi dolcetti!!!con il tuo aiuto sto diventanto una brava cuoca!!!!quindi ci posso provare!!!ahahahh…ormai tutti i giorni vengo a farti una visitina per vedere se hai messo una nuova ricetta!!!ma perkè nn scrivi un libro di cucina??????????sei bravissimaaaaaaaaaaaaaaaaaa!!!!!!!!!!!!
    bacioni!!!!!!!!Fede…

  20. Comment di Silvia — 20 maggio 2010 @ 1:19 pm

    Uaaaa i macarons!Sono pazza per tutto ciò che è francese!!Non vedo l’ora di provarli e di mangiarli (tra l’altro a settembre vado a Parigi!)
    Un bacio! :) :):)

  21. Comment di dario — 20 maggio 2010 @ 11:43 pm

    Ciao Misya, io adoro i macarons e ho provato a fare la tua ricetta, mi sono venuti molto buoni ma avevano un aspetto orrendo.. non avevano la superficie lucida come dovrebbero ed erano troppo friabili..secondo te cosa posso aver sbagliato?

  22. Comment di asia — 21 maggio 2010 @ 1:54 am

    mi sono venuti una bomba solo il caramello lo dovuto fare 2 volte perche mia figlia mi ha messo il burro nella crema calda,il resto tutto bene grazie….bravissima

  23. Comment di fra — 23 maggio 2010 @ 6:24 pm

    mia cara, ti seguo da sempre anche se non scrivo mai. ottima ricetta, sono sicuri che saranno deliziosi proprio come gli originali che, tra l’altro, ho sperimentato proprio oggi per la prima volta! che bontà strepitosa! un abbraccio

  24. Comment di Alyna — 10 giugno 2010 @ 1:51 am

    Ciao Mysia,
    da un po’ mancavo e a parte ritrovarti con un turbinio di nuove splendide ricette, noto la nuova bella grafica, wow!!!
    Volevo ringraziarti per aver provato a fare i macarons, uno dei miei dolci preferiti, anche se difficilissimi da fare… fino a che non ho letto la tua ricetta passo passo coi “consigli” per farla bene bene… Non è comunque facile ma coi tuoi consigli proverò a cimentarmi anch’io,sperando di arrivare 1 giorno ai livelli di Hermé.
    Una domanda: hai fatto o proverai a fare i “moelleux au chocolat”, ovvero i tortini al cioccolato dal cuore morbido o la tarte tatin?
    Grazie, Aly

  25. Comment di Silvia — 20 giugno 2010 @ 2:29 pm

    Ciao Misya!!!!!!!
    Grazie a te e ai tuoi consigli l’altro giorno mi sono cimentata in questa ricetta ed ho avuto un risultato eccezionale e molto gratificante!!:D:D
    Grazie milleeeeeeeee
    Un bacione

  26. Comment di Paola — 14 ottobre 2010 @ 9:25 am

    Non resta che provarli io solitamente assaggio quelli che mi porta mio marito da Parigi (è sempre in giro x il mondo)li acquista sugli Champs Eliseè nel negozio n°1 “La Dureé” infatti costano circa 1€ l’uno o anche più.
    Provo la ricetta poi vi faccio sapere!Ciao Ps x Mysia le istruzioni delle tue ricette sono sempre super!!!!!

  27. Comment di Filo — 7 novembre 2010 @ 8:23 pm

    Ciao Oggi li ho assaggiati in francia al salone de cioccolato…non vi dico!!! Io abito in Svizzera disto 10minuti di macchina dalla francia.
    Mi é proprio venuta la curiosità di provarli a fare!!! :;

  28. Comment di Maria Grazia — 20 dicembre 2010 @ 2:48 pm

    Misya…sei fantastica!!! é da tantissimo che ti seguo ma con i Macarons mi hai definitivamente conquistata!! Da quando li ho scoperti in francia provo sempre a riproporli ma con scarsissimi risultati. :( In questi giorni proverò la tua ricetta e speriamo di non sbagliare niente. Volevo però chiederti un consiglio…volendoli fare per Natale avevo intenzione di creare un centro tavola di macarons(magari rossi e bianchi) a piramide (come nelle vetrine Ladurée). Hai qualche idea su come attaccare i dolcetti al supporto?
    Grazie mille in anticipo e continua a deliziarci con le tue buonissime ricette!!

  29. Comment di Mitsuru — 20 febbraio 2011 @ 3:04 pm

    Devo assolutamente provare a farli… hanno un aspetto così delicato ed invitante…

  30. Comment di Val — 8 marzo 2011 @ 3:17 pm

    Ciao!! Sono davvero curiosa di sapere come verranno questi dolcini meravigliosamente squisiti…ma dato che non riesco a trovare la farina di mandorle, se trito le mandorle intere va bene lo stesso?? Un bacio

  31. Comment di Erika — 10 marzo 2011 @ 5:55 pm

    Ciao!! Volevo invitarti al mio contest dedicato ai Macarons http://tanadelconiglio.blogspot.com/2011/02/la-mia-prima-raccolta-jadore-les.html
    A presto!
    Erika

  32. Comment di Bianca — 25 marzo 2011 @ 10:21 am

    mi sto mettendo in questo momento a preparare i macarons….le spiegazioni sono dettagliatissime…speriamo bene…ti farò sapere!

  33. Comment di verdiana sciuto — 31 maggio 2011 @ 8:43 pm

    Ciaooo Misyaaa! Purtroppo non ho mai avuto la possibilità di assaggiarli, ma non vedo l’ora di provarli! saranno ottimi! un bacioo

  34. Comment di ERIKA — 2 settembre 2011 @ 1:43 am

    Hei ciao!!! Seguo molto le tue ricette e devo dire che i risultati sono incredibili!! Adesso volevo provare questa….speriamo bene..volevo chiederti solo una cosa…ma gli albumi devono essere invecchiati per forza da due giorni??? Va bene anche da uno? O no? Aspetto una tua risposta con ansia!baci

  35. Comment di Mary — 18 gennaio 2012 @ 8:56 pm

    Grazie misyaaaaaaaaaa …finalmente sono riuscita a fare questi maledetti macarons! Un bacio..

    Passate nella mia pagina facebook di cucina:

    http://www.facebook.com/ilgranellodipepe

  36. Comment di Antonella — 14 febbraio 2012 @ 2:50 pm

    ciao mi ero alla ricerca di una ricetta affidabile dei macarons mi sei stata suggerita da una ragazza che mi segue nella mia fan page di facebook e posso dire che con la tua ricetta sn riuscita a farli certo dovevano gonfiarsi un pò di più però sn venuti con la ricetta di giallo zafferano restavano crudi e piatti grazie! da adesso in poi ti seguirò con piacer :D

  37. Comment di elisa — 23 marzo 2012 @ 9:52 pm

    ragazze scusate la domanda forse stupida, ma albumi vecchi di un giorno che significa? che bisogna sgusciare l’uovo e tenere per un giorno gli albumi fuori dal frigo?

  38. Comment di MiLù — 27 settembre 2012 @ 9:54 pm

    Buongiorno Misyetta, da qualche giorno mi frulla per la testa l’idea di preparare qs invitanti pasticcini colorati, ma, non essendo una cuoca provetta, sono un pò titubante (ma come mi vengono certe idee??)
    Ti ripropongo la domanda di Elisa di qualche mese fa: “albumi vecchi di qualche giorno” vuol dire che una volta separati dal tuorlo li devo tenere fuori dal frigo per qualche giorno, opp che li conservo in frigo per un paio di giorni e li tiro fuori qualche ora prima di preparare i biscottini? Xchè mi fa un pò specie il pensiero di conservarli per 2 o 3 giorni fuori dal frigo… non vorrei intossicare qualcuno!! Ho girato un pò in internet, ma qs dettaglio non è spiegato da nessuna parte… magari xchè è talmente banale che solo un’imbranata come me non ci arriva!! Ovviamente la ricetta che seguirò sarà la tua… non mi fido di nessun altro blog!!
    Grazie se vorrai rispondermi! Bacio

  39. Comment di Misya — 27 settembre 2012 @ 10:14 pm

    Certo milu’, la seconda che hai detto ;) li separi 2 giorni prima, li conservi
    In frigo e poi li tiri fuori qualche ora prima di preparare i macarons. Bacino :+

  40. Comment di MiLù — 29 settembre 2012 @ 9:25 pm

    Grazie mille per la risposta!!! Per una principiantissima come me, anche i passaggi più banali a volte sono un dilemma!! Non sai i miracoli che hai fatto con il tuo blog!!
    Grazie ancora per il chiarimento, spero di riuscire a farli nel prossimo week end, poi ti dirò cosa combino! (per sicurezza ho già preso una quantità industriale di farina di mandorle!!)
    Bacio e buona domenica!!

  41. Comment di MiLù — 8 ottobre 2012 @ 9:26 pm

    Primo esperimento macarons fallito… uffa! Ero così lanciata!! Il primo problema è stato il mio minipimer un pò andato che mi scaldava le farine, xciò tendevano a compattarsi… quindi poi passarle al setaccio è stata una faticaccia, e intanto gli albumi (che con tanto impegno avevo montato a neve fermissima) ovviamente smontavano…
    Poi la prima infornata li ho fatti un pò piccoli e nel mio forno già 12 minuti sono stati suff per farli scurire e indurire un pò troppo… la seconda li ho fatti un pò più grandi e li ho lasciati 10 minuti e poco più… erano un pò meglio, ma lontani anni luce dal sembrare macarons!! …insomma, un disastro!! Forse è una ricetta un pò troppo complicata per le mie capacità, ma non mollo, appena ho un attimo ci riprovo!

    Alla fine mi sono consolata preparando una razione doppia di muffin allo yogurt che mi danno tanta soddisfazione!! Bacio!!!

  42. Comment di Kamikazooka — 29 novembre 2012 @ 8:06 pm

    Il mio forno non è ventilato, devo rinunciare o vengono lo stesso?

  43. Comment di prema — 23 agosto 2013 @ 1:45 pm

    Ciao Misya! Ieri al secondo tentativo, seguendo le tue istruzioni, mi sono venuti senza particolare fatica! Grazie!

    PS Al primo tentativo, seguendo un’altra ricetta…non so come avevo creato dei mushmellows!:(

  44. Comment di dolcetta — 3 settembre 2013 @ 4:32 pm

    se invece vorrei farcirli al cioccolato o alla fragola come faccio grz in anticipo :)

  45. Comment di rossella — 11 settembre 2013 @ 3:26 pm

    a che punto metto il colorante?graziee

  46. Comment di cloe — 28 settembre 2013 @ 6:35 pm

    ciao misya, io ho problemi a fare una crema che sia abbastanza densa da non colare una volta chiusi i due dischetti.
    se volessi farla ad un altro gusto? che so: pistacchio o cioccolato? come consiglia di variare la ricetta?

    grazie 1000

  47. Comment di cloe — 28 settembre 2013 @ 6:43 pm

    al posto della panna fresca posso usare la hoplà?

  48. Comment di Calliope — 29 novembre 2013 @ 7:59 pm

    Complimenti per il sito! E bellissimo fonte di ispirazione! Per quanto riguarda i macarons gli ho fatti sono venuti bene.. Ma troppo troppo dolci!! La crema mouu con tutto quel burro mi ha nauseato!

  49. Comment di Francesca — 12 marzo 2014 @ 12:23 am

    Ciao Misya, un dubbio :)
    Con la tua ricetta escono 40 macarones o 40 metà di macarones?
    Grazie!

  50. Comment di stefania — 4 aprile 2014 @ 5:40 pm

    bellissimi!!! ma quanti macarons escono con queste dosi??

  51. Comment di stefania — 9 settembre 2014 @ 4:35 pm

    Ciao mista! A questo impasto si posso aggiungere i coloranti e fare i macarons di vari colori??

  52. Comment di Misya — 10 settembre 2014 @ 12:36 pm

    @stefania Puoi anche fare riferimento a questa ricetta: http://www.misya.info/2014/05/07/macarons-alle-fragole.htm

      
TAGS: Ricette di Macarons | Ricetta Macarons | Macarons