Questo sito contribuisce alla audience di
Melanzane a barchetta

Oggi ho fatto un salto al mercato e me ne son tornata a casa con 10 kg tra frutta e verdura! Dopo un’insalatona mista con pomodorini, rucola, mais, basilico e olive oggi mi sono dedicata al mio piatto estivo per eccellenza… le melanzane a scarpone! Questa è la ricetta della mia famiglia, ma ovviamente, come per tutto ne esistono diverse versioni.
Questa è la mia ricetta, io la trovo buonissima, provatela se vi va e fatemi sapere 😉
Oltretutto è una ricetta fresca e leggera visto che non c’è niente di fritto.

Ingredienti per 4 persone:
1 kg di melanzane
50 gr di olive nere
20 gr di capperi
15 pomodorini circa
50 gr di parmigiano
1 uovo
50 gr di formaggio filante
sale
pepe
olio evo
basilico
pangrattato

Tempo di preparazione: 15 min
Tempo di cottura: 35 min
Tempo totale: 50 min

Come fare le Melanzane a barchetta

Lavate e spuntate le melanzane, tagliatele a metà nel senso della lunghetta.
Scavatele al centro mettendo 3/4 della polpa tagliata a dadini molto piccoli in una ciotola.

dscf9952.JPG

Aggiungere alla polpa le olive snocciolate, i capperi, i pomodorini tagliati a pezzettini e le sottilette tagliate a quadratini (se avete un po’ di mozzarella è meglio). Mescolare il tutto.

dscf9960.JPG

Aggiustare di sale e di pepe, aggiungere il basilico, un uovo battuto, il parmigiano ed un filo d’olio e mescolare.

ripieno.JPG

Disponete le barchette di melanzane svuotate in una pirofila da forno con il fondo riempito d’acqua (per non farle seccare durante la cottura).

melanzane.JPG

Farcire le melanzane con il composto ottenuto.

melanzaneabarchetta.JPG

Spolverizzare con parmigiano e pangrattato, irrorarle con un filo di olio e infornare a 180°C per circa 30 minuti.

dscf9979.JPG

Ultimare la cottura facendo gratinare le melanzane.

dscf9981.JPG

Servire le melanzane a scarpone tiepide.

melanzaneascarpone.JPG

È più forte di me, le melanzane così non le riesco a chiamare a barchetta, per me queste sono le Melanzane a scarpone!

Condividi ricetta su Facebook
Antipasti, ricetta di Flavia Imperatore 5 stelle in base a35 voti

Ricette simili

Ricette simili o con gli stessi ingredienti di Melanzane a barchetta

Categorie ricetta

Tutte le categorie in cui è presente questa ricetta

Ricette per ingrediente

Elenco di ricette che utilizzano questi ingredienti

Lascia un commento

Melanzane a barchetta
Vota la ricetta e commentala

35 commenti alla ricetta

Melanzane a barchetta
  1. GroovyElisa — 26 luglio 2007 @ 11:17 am

    scarpetta… barcone….

    barchetta… scarpone…

    cosa importa???

    importa slo che sono buonissime!!!

  2. Karima — 26 luglio 2007 @ 2:38 pm

    hihihihi ciao !
    sono nuova in questo blog, appassionata di cucina.

    sono scoppiata a ridere qui in ufficio appena ho letto: le melanzane così non le riesco a chiamare a barchetta, per me queste sono le Melanzane a scarpone!

    auhahahuahua!

    provero’ senz’altro questa ricettuzza ^_^

  3. Misya — 27 luglio 2007 @ 12:13 am

    Effettivamente è una ricetta semplice, leggera e gustosissima 😀

  4. silvana — 12 novembre 2007 @ 4:42 pm

    ANCHE x me sono assolutissimamente a…..SCARPONE!!!!!

  5. Alhe — 16 novembre 2007 @ 4:28 pm

    Uhm…devono essere buonissime!!! ma a parer mio sono + che altro a CALZINO…:P

    Ciauuuuuuuuuuu

  6. Misya — 16 novembre 2007 @ 5:28 pm

    a barchetta, a calzino o a scarpone sempre buone sono 😉

  7. cristina — 28 luglio 2008 @ 6:09 pm

    hai provato a mettere la provola al posto delle sottilette e un po’ di prosciutto cotto…. poi mi dirai!

  8. D@niel@ — 23 settembre 2008 @ 12:53 pm

    Ciao, io le melanzane, le ho cotte prima in padella con uno spicchio d’aglio ed invece che la sottiletta, ho messo la scamorza affumicata. buonissime.

  9. Elisabetta — 18 giugno 2009 @ 8:41 am

    Ciao Misya!

    Ho portato in tavola proprio ieri le tue melanzane a scarpone… purtroppo però si sono rivelate più.. dure del previsto (intendo le barchette stesse, non il ripieno… che era semplicemente divino!!!) ma devono venire morbide morbide nella tua ricetta??!?!??! O si chiamano a scarpone perché restano dure?!?!?
    😀
    Grazie per il tuo blog, una mano santa!!!!!

  10. Mario — 19 agosto 2009 @ 2:49 pm

    ma poi sei sicura che ci vogliono le uova? non ricordo come le preparasse la mamma, ma a me viene male di mettercene. per chi vive a nord di Roma (e in particolare all’estero come me) fare attenzione a prendere le melanzane più sottili possibile!

    le avevo preparate ieri a modo mio: senza uova e soffriggendo (con tanto aglio) il ripieno prima di riempire le barchette e mettendo nel ripieno anche funghi secchi tritati e seitan.

  11. Alesandra — 8 settembre 2009 @ 5:22 pm

    ciao.. non sono esperta di cucina… am quanto dovrebbero cuocere le melanzane prima di metterci il ripieno, o il ripieno glielo dobbiamo mettere subito come le mettiamo in forno??? e dopo il ripieno, quanto devono restare a cuocere? grazie, ciao ciao…

  12. Mario — 11 settembre 2009 @ 1:25 pm

    secondo me il tempo di cottura e la durezza della barchetta a cottura ultimata dipende anche da quanto bene le avrai scavate/raschiate. se ne avrai lasciata una scorza “abbastanza” sottile, in 30/40 minuti di forno a 180°C ti si ammorbidiscono per benino. credo. fa’ la prova prendendo appunti…

  13. Ornella — 10 marzo 2010 @ 6:46 pm

    ciao, ma sei sicura che prima di mettere in forno le melanzane non bisogna prima sbollentarle? il mio timore è quello che non vengano cotte, se si mettono direttamente in forno.Aspetto tue notizie. Ciao

  14. CARMEN — 3 luglio 2010 @ 11:50 pm

    ma le melanzane nn si po cocere sul la grillia?invece di mettere in forno crude?scusa nn so scrivere…sono straniera perdonatemi

  15. gianna — 27 luglio 2010 @ 11:51 am

    un consiglio ..dovuto all esperienza personale..prima di scavare le melanzane farle bollire qualche minuto in acqua salata. Così si mangerà anche la buccia che altrimenti a mio avviso resterebbe troppo dura! baci a tutti

  16. monny — 26 ottobre 2010 @ 12:33 pm

    scarpone in forno per il pranzo di oggi…con un po’ di patate al forno..tutto by mysia.che profumino.

  17. giusy — 11 dicembre 2010 @ 8:57 am

    Ciao,secondo me…carmen ha ragione,il segreto e’ scottarle prima in acqua bollente per un paio di minuti,io le ho fatte come erano indicate nella tua ricetta cuocendo addirittura più del previsto ma..sono rimaste crude..

  18. Misya — 11 dicembre 2010 @ 1:49 pm

    A me non hanno mai dato problemi di cottura… Eppure le faccio spessissimo. Lo strato di melanzana tutto intorno e’ così sottile che cuoce subito

  19. Fulvia — 5 maggio 2011 @ 10:23 am

    Ciao Mysia, ti faccio i complimenti perchè ho provato la ricetta qualche giorno fa e sono venute benissimo.
    Credo che sbollentare le melanzane prima di metterle in forno sia un ulteriore passaggio a mio avviso inutile perchè se mettete acqua nella teglia come viene spiegato nella ricetta e rispettate tempistiche e calore del forno, le melanzane si cuoceranno e rimarranno morbide come sono venute a me…

  20. SimoCuriosa — 26 maggio 2011 @ 9:13 am

    ho fatto ieri sera le barchette…è che la ricetta sembra veloce invece c’ho messo un sacco a svuotarle… e avevo le melanzane quelle grosse e non avevo olive… ma la prossima volta…ci voglio mettere qualcosa con un sapore + forte..ad esempio un po’ di acciughe… erano buone..ma … mancava qualcosa…o forse non sono stata brava io ad insaporirle giustamente…comunque… mio marito se l’è quasi finite tutte!! :)

  21. loredana — 26 giugno 2011 @ 5:24 pm

    Al più presto proverò questa ricetta. Sembra veloce e gustosa. La proverò appena raccoglierò dal mio orto le prime melanzane nostrali. Poi vi farò sapere.

  22. torroncina — 2 novembre 2011 @ 8:38 am

    fatte anche queste..buonissime davvero..la melanzana non è rimasta dura per niente basta mettere l’acqua come suggerisce Mysia .. sono perfette.. io ti ringrazio davvero perchè con te è tutto buonissimo.. io vado davvero sul sicuro..:)

  23. PAOLA — 14 luglio 2012 @ 2:43 pm

    ciao Misya,oggi ho fatto queste meraviglie…. a dir poco buone,leggere,morbide e gustose!!! ahhh dimenticavo facili e veloci da fare. Grazie x tutte le ricette che sto facendo in questo periodo al 90% MISYA. Chi non conosce e passa di qui’…. pravare x credere!!! a me e’ successo cosi’,bacioni

  24. imma — 30 luglio 2012 @ 10:56 pm

    salve, vorrei sapere le melenzane devono essere prima cotte in forno o il ripieno lo devo mettere sulle melenzane crude???? grazie

  25. Misya — 30 luglio 2012 @ 11:51 pm

    Ciao imma, tutto a crudo 😉

  26. Adri — 26 novembre 2012 @ 10:59 pm

    Io le melanzane prima di farcirle le friggo , e poi nel ripieno non metto l’uomo, e al posto delle olive e dei capperi metto pinoli e uvetta . Poi salto tutto il ripieno in padella con aglio e olio e aggiungo del pane non fresco sbriciolato e faccio dorare il tutto .In seguito riempio le melanzane e ripasso tutto al forno per 20 minuti . È un po’ più’ calorico,ma vale la pena provare . Ciao fammi sapere e bravissima per tutto il resto.

  27. Noemi — 2 maggio 2013 @ 1:05 pm

    Ma nella teglia bisogna mettere l acqua ? Oppure nelle melanzane ?

  28. Miriam — 30 giugno 2013 @ 10:12 am

    Grazie per la ricetta … è davvero fantastica! ♥

  29. sunta fra — 18 luglio 2013 @ 7:20 pm

    Questa ricetta è fantastica,è entrata nel mio menù settimanale! non sono molto amante delle verdure ripiene,con il pane o la carne dentro mi pare di snaturare la verdura…(lo so ho dei gusti particolari!)quando ho visto che gli ingredienti,mozzarella a parte, erano tutti vegetali ed estivi mi sono precipitata a farle. Molto soddisfatta del risultato. Sono buonissssssime!

  30. lina — 11 agosto 2013 @ 12:53 am

    questa ricetta è buonissima,ma si chiama mulignan a cape e mort (Casertano)

  31. Giovanna — 18 settembre 2013 @ 3:02 pm

    Le melenzane sia per la versione barchetta che per quella a funghetto non vanno messe per un po’ sotto sale!

    grazie

  32. sunta fra — 20 settembre 2013 @ 10:21 am

    @Giovanna Per quanto ne so io le melanzane vanno passate nel sale in modo da far fuoriuscire l’acqua acidula ed evitare che assorbano troppo olio durante la frittura;ecco perché io le passo nel sale quando voglio farle indorate e fritte o a funghetto,per queste che sono al forno non serve. Le preparo spesso seguendo la ricetta di misya e vengono ottime.

  33. giovanna miccinesi — 18 febbraio 2014 @ 11:03 am

    sempre e comunque vi leggo prima della preparazione di un mio piatto.

    Mai delusioni semplicemente ottimo!!!! mi congratulo con Voi con tutto lo staff…siete preziosi, per ricchi e poveri come viene detto nella nostra povera Italia.

  34. mario — 3 ottobre 2015 @ 10:45 am

    Ciao. Ho provato la ricetta e il risultato è stato buono. Avendo provato qualche settimana fa anche la tua ricetta di Melenzane Ripiene, mi chiedevo perché le melenzane ripiene le hai fatte rassodare in frigo per ben due volte e questa no?
    Un affettuoso saluto e un grazie di cuore, mario

  35. Misya — 5 ottobre 2015 @ 10:02 am

    @mario Quale ricetta intendi? Perché qui (http://www.misya.info/2011/07/13/melanzane-ripiene.htm) non c’è nessun passaggio in frigo…

      
TAGS: Ricette di Melanzane a barchetta | Ricetta Melanzane a barchetta | Melanzane a barchetta