Questo sito contribuisce alla audience di donnamoderna.com
Stai leggendo la ricetta Casatiello

Casatiello

Casatiello
Casatiello
  • preparazione: 50 min
  • cottura: 1 ora
  • totale: 1 ora 50 min
Ingredienti per uno stampo da 32 cm:

Il casatiello è la tipica torta rustica napoletana, forse è il rustico più famoso che si prepara a Napoli nel periodo di Pasqua. Sebbene i nomi casatiello e tortano siano spesso utilizzati come sinonimi, essi differiscono per il modo in cui vengono utilizzate le uova nella preparazione.
Nel primo le uova vengono messe intere e crude e sono parzialmente sporgenti e ben visibili sul rustico, nel tortano invece, le uova vengono fatte sode, tagliate a pezzi e messe nell'impasto.
Il casatiello rappresenta la Pasqua e ne conserva i simboli: il salame, il pecorino e le uova fissate con delle croci di pasta. Questo rustico napoletano è ottimo sia caldo che freddo, in particolare da mangiare come colazione al sacco per le gite nel giorno di Pasquetta.
La tradizione vuole che venga preparato il venerdì sera, lieviti l'intera nottata del venerdì santo per poi essere infornato la mattina seguente.
Questa è la ricetta che ho modificato quest'anno, buona Pasqua a tutti ;)

Procedimento

Come fare il Casatiello napoletano

Disporre la farina a fontana su una spianatoia.
Sciogliere il lievito in acqua tiepida e aggiungerlo lentamente alla farina.

farinalievito3.JPG

Iniziare ad impastare per far assorbire man mano l'acqua alla farina.
Aggiungere man mano la sugna facendola assorbire all'impasto (tenerne un po' da parte per ungere lo stampo e per cospargere il tutto prima di infornarlo), aggiungere poco sale e una bella manciata di pepe.

nzognaepepe.JPG

Lavorare a lungo l'impasto in modo molto energico, aggiungendo man mano la sugna e il pecorino.

Formare una palla con l'impasto, disporlo su una spianatoia e far lievitare l'impasto per 1 ora circa.

impastocasatiello1.JPG

Stendere l'impasto su una spianatoia infarinata con uno spessore di 1 cm circa. (Lasciare da parte un po' di pasta per le striscioline!)

impastocasatiello5.JPG

Disporre su tutta la superficie della pasta il ripieno (gli affettati e i formaggi vanno tagliati a dadini), spolverizzare con il pecorino. Arrotolare con delicatezza il più strettamente possibile.

arrotolareimpastocasatiello.JPG

Ungere lo stampo da casatiello con abbondante strutto, disporvi il rotolo di pasta a ciambella, unendone bene le estremità.
Farlo lievitare per tutta la notte (per velocizzare i tempi potete farlo crescere per 3 ore in un luogo caldo coperto con un canovaccio).

Fare dei buchi ad intervalli regolari e disporvi dentro le uova lavate e asciugate. Fermare le uova con delle striscioline incrociate fatte con la pasta che avete tenuto da parte, quindi ungere il casatiello con lo strutto su tutta la sua superficie.

Infornare il casatiello napoletano in forno preriscaldato a 160°C per un'oretta.

Lasciar intiepidire il casatiello, tagliare a fette e servire :P

TAGS: Ricette di Casatiello | Ricetta Casatiello | Casatiello 
Lascia un commento
Lascia il tuo commento se hai provato la ricetta, se vuoi un chiarimento prima di cimentarti nella realizzazione del piatto o semplicemente per lasciare il tuo saluto.
Vota la ricetta:

I vostri commenti

Lascia il tuo commento su Casatiello
  1. Commento di Misya — 8 settembre 2015 @ 5:24 pm

    @Gilda Eheheh, esagerata!
    Puoi usare burro, nella stessa quantità 😉

  2. Commento di Gilda — 8 settembre 2015 @ 1:34 pm

    Ciao Flavia,
    volevo chiederti una cosa siccome mi da fastidio lo strutto con cosa posso sostituirlo ed in che dosi???

    Grazieeeeeeeeeeeeeeeeee
    sei bravissima ed essendo anche io Napoletana sono contenta che una conterranea sia conosciuta a livello nazionale x la sua bravura!!! chissà anche oltre frontiera!!

  3. Commento di Misya — 6 aprile 2015 @ 10:17 am

    @eva Due ruoti forse sono tanti… ma quanto era calda l’acqua in cui hai sciolto il lievito? E quanto tempo l’hai fatto lievitare? E che temperatura c’è a casa tua?

  4. Commento di eva — 4 aprile 2015 @ 3:14 pm

    A me nn re cresciuto…nn so se il.lievito era poco o se ho sbagliato io che avendo un ruolo da 25cm l’ho diviso in due ruoti….uffa

  5. Commento di Misya — 1 aprile 2015 @ 5:36 pm

    @annin Eeeh, ma il casatiello senza formaggi non si può sentire 😉 😛

    @Sassa Meglio burro, in uguale quantità!

  6. Commento di Sassa — 1 aprile 2015 @ 5:30 pm

    Ciaooooo… che bello il blog complimenti ^^
    Volevo sapere cosa posso usare al posto dello strutto!!! Burro o olio????
    Un saluti a tutti quanti!!!
    Sara

  7. Commento di annin — 1 aprile 2015 @ 12:07 pm

    belle queste ricette! peccato x i formaggi che si mettono nella preparazione!
    se si potessero sostituire con altro prenderei in considerazione anke questa ricetta! :O

  8. Commento di Misya — 30 dicembre 2014 @ 6:28 pm

    @Nunzia: Ventilato 😉 (ma anche statico va bene)

  9. Commento di Nunzia — 30 dicembre 2014 @ 3:22 pm

    Forno ventilato o statico per il casatiello?

  10. Commento di Giovanni — 22 aprile 2014 @ 10:21 pm

    Ciao misya ho fatto il casatiello con la tua ricetta e’ stato un successo…grazie infinitamente

10
di 76 commenti visualizzati Mostra altri commenti »